Jump to content

REPORT raduno primaverile 13-14 aprile - Laghi HappyVaia (BS)

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

PESCARE IL LUCCIO A CASTING

pike pike fishing pike casting luccio pesca al luccio luccio a casting

  • Please log in to reply
21 risposte a questo topic

#1 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7639 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 03 October 2016 - 00:36 AM

Filosofia
Tutto ciò che segue è il mio pensiero, senza se e senza ma.
Da parecchio tempo volevo fare questa cosa, e vedendo che sempre più spesso vengono chiesti consigli su come iniziare a pescare il luccio usando canne da casting, cercherò di schematizzare i concetti base per poter acquistare l'attrezzatura adatta e dare una mano a chi si trova agli inizi. Non sono certamente un super esperto e non sono nemmeno molti anni che faccio questa pesca, ma credendoci molto e confrontandomi con i soci di pesca conosciuti qua in forum, e ascoltando i consigli dei più navigati, credo di poter dare una mano a chi si vuol avvicinare a questo stile di pesca. Dico stile e non tecnica, perché la pesca al luccio non è saper lanciare e skippare un bulldawg o saper far entrare l'esca in acqua silenziosamente. La pesca al luccio spesso è fatta di escone lanciate fragorosamente in acqua, lanci nel "nulla", capotti (tanti tanti tanti!), giornate sbagliate, faticosa e snervante. Facciamoci quindi delle domande, e vediamo di orientarci tra le mille proposte che il mercato ci offre.
 
Perché usare il casting
Principalmente perché la pesca moderna al luccio prevede l'utilizzo di esche con dimensioni e pesi tali per cui si rende necessario questo approccio, preferendolo allo spinning. Ci si stanca meno, si pesca con maggior feeling e controllo dell'esca e si arriva a lanciare aggeggi dal peso di mezzo kg (ovvio, in questo caso, non senza nessuna fatica).
 
Esche
E' un mondo infinito ed ognuno di noi ha le proprie marche preferite, ricerca peculiarità differenti e non ultimo ha a disposizione un budget preciso. 
Come per lo spinning troveremo sia hardbait che softbait. Peculiarità di queste esche è la dimensione, adeguata ai gusti e alle abitudini del luccio. Ho già accennato prima che si possono lanciare esche di svariati etti, questo proprio perché il luccio tende a trarre il maggior apporto calorico col minore sforzo possibile, quindi si farà ingolosire maggiormente se usiamo esche che agli occhi del pess risultino una bella portata sostanziosa.

- Minnow, che possiamo scegliere nelle misure dai 14cm in su. In base agli spot affrontati sceglieremo tra quelli galleggianti, affondanti o suspending.
20161025_200442_zpsvsdukeke.jpg


- Crank, minnow particolari costruiti per avere un rollio molto accentuato ed una pala che consente di prendere velocemente profondità anche notevoli. Se ne trovano dai 12-14cm fino a 25cm e oltre.
20161025_200611_zpsqs4xz8ca.jpg


- Rotanti, dai classici nelle misure più grandi (martin 28 ecc), ai bucktail che non sono altro che rotantoni (con una o più pale) aventi l'ancora ed il corpo dressati col pelo, per produrre ancora più vibrazioni.
20161025_201207_zpsitcx8l6p.jpg


- Spinnerbait, con armatura e amo adeguati alla stazza dell'esox. Ci sono sia con lo skirt in gomma che con il pelo, alcuni preferiscono comunque costruirseli, per poter scegliere secondo i propri gusti il peso, i colori, la dimensione della pala ecc. Classiche misure sono 3/4oz in piccoli ambienti, fino anche a 2oz e pala #7 per radere il fondo delle zone più profonde.
20161025_201353_zps8qn1fnry.jpg


- Jerk, minnow sprovvisti di paletta, hanno solitamente un movimento side to side che viene generato imprimendo colpi con cimino della canna unitamente ad un giusto recupero col mulo del filo in bando. Oltre al classico side to side, c'è la variante up-down in cui l'esca affonda di muso, sbandando, per poi tornare verso la superficie. Dimensioni 15-18cm in genere, per 70-100g di peso.
20161025_202218_zpsa5xwbswf.jpg


- Swimbait, generalmente grosse riproduzioni di pesce foraggio, sia hard che soft, sono divise in più sezioni per poter generare il classico movimento ad "S". Una caratteristica di cui tenere conto di queste esche è il loro assetto, potendo sbizzarrirsi tra floating, slow sink e fast sink si hanno molte possibilità di utilizzo. Qua le dimensioni abbondano, si trovano riproduzioni dai 12-14cm fino a 40cm, e si parla di 3-5 etti di roba!
20161025_202446_zpsetd2pwfy.jpg

Poi c'è la gomma, vastissimo mondo di cui è impossibile nominare tutte le possibili varianti e combinazioni, ma qualche riferimento va dato.

- Shad, sia venduti già armati che non e le dimensioni, come solito, vanno scelte dai 14-16cm per arrivare ai 25 e oltre per 200g e più. Ci sono con coda a martello, a forbice, dritta....armati con ancorette, ami singoli, o entrambi.
20161025_202800_zpsuvt61bb1.jpg


- Hairbug, esca artigianale costituita da una testa in pelo e un grosso grub come coda. Essendo un esca prettamente artigianale non ci sono misure standard se non quelle dei grub che si possono montare e cioè 6"-8"10"12" sia a coda singola che doppia. A costruzione completa si può ottenere un'esca di 50-60g così come ne ho avuti da 200g.
20161025_203029_zpsqalhgkqe.jpg


- Jig trailerato con grub, shad, creature...pesi adeguati alla profondità in cui si vuol arrivare ma l'importante è, come detto per lo spinner, scegliere dimensioni dell'amo adeguati.
20161025_204134_zpsw8cwoufs.jpg


- Creature, di cui il primo esempio è la più usata e conosciuta, cioè il bulldawg, esca che in varie dimensioni copre moltissime situazioni, arrivando fino al "pounder", esca da 15" - 16" che appunto pesa una libra ovvero ~450g. 
20161025_203407_zpsc4xau1z8.jpg


- in fine i top water, e qua c'è da sbizzarrirsi! Rane, walking the dog, buzzbait, topi, anatre ecc ecc a galla vale tutto! Qualsiasi cosa faccia un po' di casino (a volte però serve essere anche silent) lanciatela e credeteci.
20161025_203755_zpsogt4mor5.jpg
 
Canne
Le canne le suddivido in all-round e in tecniche, ovvero con caratteristiche particolari adatte a tecniche ben definite.
A differenza di come ho fatto per le esche, per le canne qualche riferimento di marche di canne lo darò, cosi da avere per lo meno un'idea di cosa si può trovare in commercio. Non metto i modelli perché riportare tutti i cataloghi di tutte le marche mi pare poco sensato. Meglio capire prima le caratteristiche che deve avere una canna in base a cosa ci si vuol fare.
Come prima cosa di solito io prendo come riferimento solo il peso massimo lanciabile, parlando di questo tipo di pesca non importa se una canna la dichiarano 3/4oz-3oz oppure 1oz-3oz, tanto sotto l'oncia non si va, ed i range dei grezzi tra i vari marchi grossomodo sono equivalenti.
- All-round per me significa canne da 7' per 3oz. Quindi ok per le classiche 3oz st.croix, partendo dalla più accessibile premier alla più costosa legend. Per chi all'inizio fatica a superare l'idea di lanciare mattoni, st.croix proponeva anche la pm610 ovvero 6'10" da 2oz. La si può trovare ancora sui mercatini. Ci si fanno tutte le esche di passaggio dallo spinning al casting ma con il limite che se poi si vuol aumentare la taglia si è costretti a passare alla 3oz. Alternativa a st.croix, molto usata, è la Musky Innovation da 4oz, più morbida rispetto a st.croix ma molto versatile e potente. E' sconsigliabile passare il limite dichiarato dalle case costruttrici ma entrambe con un po' di confidenza riescono a lanciare oltre le 3 o 4 oz, giusto per far capire che sono attrezzi molto potenti.
Altre canne che ho visto usare con soddisfazione, Fenwick da 3oz e wrestle da 4oz. Al pari delle st.croix più costose ci sono anche g.loomis, sempre attorno alle 3-4oz.
- Canne da jerk, solitamente sono corte, stanno sui 6'3" - 6'6", sono molto rigide, e lanciano attorno i 120-150g. St.croix invece interpreta diversamente e propone canne più lunghe e che si spingono fino le 8oz come potenza. Qua troviamo, come detto, st.croix con le serie specifiche "jerk", oppure savage, quantum ecc. In tutte le canne da jerk comunque la parola "jerk" è riportata nel nome.
- Canne da swimbait, lunghezze sui 7'6" - 8", le potenze passano da quelle fino a 4oz, fino 6oz, e poi quelle che arrivano a 8-10oz e più. L'azione di queste canne è moderate/regular. Qua troviamo ancora una volta st.croix, poi ryuz, dobyns, deps, irod, wrestler, quantum e tante altre. Da tenere presente che le americane sono più dure rispetto alle jappo.
- Canne da big bait, esose, in tutto. Lunghe 8'-8'6"-9'. Potenze dalle 10oz alle 15-16oz, fino alle estreme 30oz e 40oz. Ancora una volta troviamo Musky Innovation e st.croix in primis. Con queste canne si lanciano veri e propri mostri, bulldawg magnum, pounder e 2pounder, swimbait da 30-40cm, gomme e tube big. Richiedono una buona forma fisica e allenamento, pena lussarsi una spalla.
- Canne da traina, non posso dir nulla, io mi sono sempre affidato alle canne che già ho, non conoscendo canne specifiche. Da preferire per questo scopo canne non troppo dure e con una lunghezza preferibilmente oltre i 7' delle classiche all-round.
 
Mulinelli
La parte della combo che deve eseguire migliaia di lanci, assorbire botte, sfrizionate, recuperare esche che fanno a volte un attrito pauroso.
Innanzitutto ci sono due categorie: i round e i low profile. Io li uso entrambi, un po' va a gusti, un po' si punta ad uno o all'altro anche solo per la palmabilità. La resistenza e l'affidabilità è ormai praticamente uguale, anche se i round sembrano essere ancora un pelo in vantaggio.
Capito quale genere di mulinello ci piace di più bisogna sceglierlo anche in base al rapporto di recupero.
- Lento, 5:1 ad esempio, adatto a recuperare esche che fanno molto attrito, o che vanno lavorate lente. Quindi crank, gomme di dimensioni generose e alcune swim.
- Medio, attorno a 6:1, adatto alla maggior parte delle situazioni. Ci si adatta a far di tutto variando solo la velocità sul recupero.
- Veloce, siamo sui 7:1, lo si usa principalmente a jerk, per recuperare alla svelta il filo in bando tra una jerkata e l'altro.
Arrivato qua un po' di marche e nomi.
Abu: c3 e c4, round di sostanza, prezzo accessibile. Tutta la serie revo, partendo dai più leggeri revo s e sx, ai potenti toro e toro nacl.
Shimano: curado, intramontabile. Tra i round si va dal cardiff (economico) al calcutta conquest (costoso), tutti muli comunque molto validi.
Daiwa: tatula hd e lexa sono molto conosciuti e collaudati. Come round senza dubbio il luna.
Tutti e tre i marchi come sappiamo sono leader nel settore, diciamo che si cade sempre in piedi. Ci sono altri marchi conosciuti, ma di cui non parlo solo per mia ignoranza, non avendoli mai acquistati e quindi provati, e sono lew's, quantum ecc
Misure: le più piccole (taglia 200) da preferirsi per esche medie, le grandi (taglia 300 o anche 400) per le big bait.
 
Minuteria e accessori
Va sempre scelta con cura, fanno parte della combo né più né meno di una canna o di un mulinello.
Breve lista di quello che bisogna avere.
- Filo, si usa generalmente il trecciato, da almeno 50lbs....meglio 65.
- Girelle e moschettoni da montare sul cavetto, di libraggio elevato, oltre la resistenza del cavetto stesso. Parliamo di oltre le 100lbs
- Cavetto, in fluorocarbon da 100lbs e oltre oppure monowire, o ancora termosaldante. Sempre comunque da almeno 30cm di lunghezza. Non fidatevi dei cavetti in vendita da 20cm e con resistenza da 7-10kg, rischiate di perdere esche e lasciare pesci in acqua con la bocca cucita. In base alla tipologia che sceglierete di utilizzare potete affidarvi o a persone che li fa artigianalmente oppure acquistare il materiale necessario per poterseli fabbricare da soli.
- Pinze a becchi lunghi, da almeno 20cm.
- Trancino, semplice o a leva (meglio), di ottima fattura. Ci si può trovare a dover tranciare un'ancoretta del 3/0 fino anche al 9/0 di un pounder, e non è cosa semplice se non si dispone di attrezzi giusti.
- Guadino a bocca larga, in barca soprattutto non può mancare visto che non da noie. Sarebbe da avere sempre con se, anche per chi ha già feeling con la presa opercolare. Maglia larga e siliconata ottimo per danneggiare il meno possibile il pesce.
- Cacciavite, sembra stupido ma a volte certe parrucche le si sbriglia solo estraendo la bobina, e in alcuni muli senza cacciavite non ci si riesce. Oltretutto può essere anche usato per avvolgere la treccia sul manico quando serve tirare forte per disincagliare l'artificiale, impedendo alla treccia di slittare.
 

Consigli per una corretta slamatura e rilascio


 
Per ora penso di aver detto tutto, in caso segnalate aggiunte/errori che provvedo a sistemare ;)
Ripeto che questo è solo il mio modo di vedere la pesca al luccio a casting, non entrando troppo nello specifico per non distrarre troppo chi ha bisogno delle prime informazioni per poter cominciare nel modo che io reputo "giusto".


Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle

#2 walter

walter

    volatile da cortile

  • Moderatori I
  • 26518 Post:
  • Localitàeste, bassa padovana
  • Tecnica: portachiav-fishing
  • Provenienza: este, bassa padovana
  • Anno di nascita:1984

Postato 03 October 2016 - 00:49 AM

niente male :up:

 

domanda: secondo te e' possibile l'utilizzo di maxi ondulantoni, tipo quelli tanto di moda in usa?


" alt=" alt=


keep fightin' | if you can't follow me maybe you're not crazy enough... | devastazione, delirio, inutilita' e allegro sbarellamento :crazy:



 

лохі мы змаглі трапіць у ваш паршывы вэб -сайт з дапамогай дабрадушны вэб - качка

#3 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7639 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 03 October 2016 - 01:12 AM

Dipende molto dagli spot, riuscire a far star un ondulante da 30-40g (considerando la superficie ampia che hanno quel tipo di esche) a 3 o 4 metri di profondità è proprio dura. Si fa fatica già a far stare a più di 2m i padelloni da 80-100g che si usano a siluri...
Nelle zone di acqua bassa invece ci può stare, ma andrei di ondulanti con la guardia, tipo i rapala, visto che da noi acqua bassa quasi sempre corrisponde a erba e vegetazione in genere.
Anche a vertical potrebbero dire la loro, ma ci sono un sacco di esche specifiche in commercio alle quali mi affido più volentieri.
E poi consideriamo anche che là i pesci stazionano alti per parecchio tempo dell'anno, da noi non sono molti i periodi in cui stanno su.
Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle

#4 dave01

dave01

    Fario-dipendente

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 856 Post:
  • Tecnica: spinning torrente
  • Provenienza: Alto Canavese (TO)

Postato 03 October 2016 - 07:59 AM

Non pratico il pike-fishing, pur essendone un attento estimatore e osservatore (mi limito a guardare i riguardare le puntate di Jeremy Wade con i musky canadesi :D ), cio nonostante mi sembra una mini-guida piu' che soddisfacente, il know-how da parte tua c'e' eccome, ben fatto, complimenti  :up:


Questo post è stato modificato da dave01: 03 October 2016 - 08:00 AM

Proud Brown Trout hunter.

#5 walter

walter

    volatile da cortile

  • Moderatori I
  • 26518 Post:
  • Localitàeste, bassa padovana
  • Tecnica: portachiav-fishing
  • Provenienza: este, bassa padovana
  • Anno di nascita:1984

Postato 03 October 2016 - 09:59 AM

Dipende molto dagli spot, riuscire a far star un ondulante da 30-40g (considerando la superficie ampia che hanno quel tipo di esche) a 3 o 4 metri di profondità è proprio dura. Si fa fatica già a far stare a più di 2m i padelloni da 80-100g che si usano a siluri...
Nelle zone di acqua bassa invece ci può stare, ma andrei di ondulanti con la guardia, tipo i rapala, visto che da noi acqua bassa quasi sempre corrisponde a erba e vegetazione in genere.
Anche a vertical potrebbero dire la loro, ma ci sono un sacco di esche specifiche in commercio alle quali mi affido più volentieri.
E poi consideriamo anche che là i pesci stazionano alti per parecchio tempo dell'anno, da noi non sono molti i periodi in cui stanno su.

 

grazie, in effetti non avevo pensato al fatto che lo sfarfallare in discesa ne rallenta la caduta :up:

 

una cosa che mi ha sempre fatto pensare, in questi casi si potrebbe usare la stessa soluzione usata in alcuni cucchiaini rotanti con un "leader" piombato prima del cucchiaino vero e proprio. oppure doppiarli, come si fa per i siluri, ma non aumenterebbe di molto la velocita' di affondamento.


" alt=" alt=


keep fightin' | if you can't follow me maybe you're not crazy enough... | devastazione, delirio, inutilita' e allegro sbarellamento :crazy:



 

лохі мы змаглі трапіць у ваш паршывы вэб -сайт з дапамогай дабрадушны вэб - качка

#6 tetterhum

tetterhum

    Rhum Signorino

  • Svaccatore di topic
  • 9792 Post:
  • LocalitàCarbonara di Po
  • Tecnica: Swimbait & Topwater
  • Provenienza: mantova
  • Anno di nascita:1967

Postato 03 October 2016 - 10:16 AM

Bravo Lerio, io avrei insistito di più sui tanti cappotti, ma va bene così, qualcosa bisognerà pur impararlo per esperienza :D :D


No sponsor, no lies
 

#7 linuz

linuz

    Admin

  • Amministratori
  • 15021 Post:
  • LocalitàLago Maggiore - Stresa
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Torino
  • Anno di nascita:1978

Postato 03 October 2016 - 11:21 AM

grandissimo! Sarà molto molto molto utile a tanti :up:

 

ottimo lavoro!


"They say you forget your troubles on a trout stream, but that's not quite it. What happens is that you begin to see where your troubles fit into the grand scheme of things, and suddenly they're just not such a big deal anymore."
John Gierach


#8 Grezzo

Grezzo

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 2263 Post:
  • Tecnica: floating spinner !
  • Provenienza: Trento

Postato 03 October 2016 - 12:36 PM

Bella, bella, bella, mitico Lerio!

 

Ci sto studiando e una guida così è acqua fresca !



#9 Luca M.

Luca M.

    Provarci sempre!

  • Gold Member
  • 3125 Post:
  • LocalitàBrianza
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Bovisio Masciago (MB)

Postato 03 October 2016 - 14:14 PM

Bella guida davvero!  :thumbs:

 

Non ci capisco un razzo di pike e affini...ma l'ho letto molto volentieri e mi è sembrata molto semplice e chiara!  :-)


Luca


#10 Flyfisher

Flyfisher

    Beppe

  • Moderatori
  • 6572 Post:
  • LocalitàTradate(VA)
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Tradate(VA)

Postato 03 October 2016 - 16:47 PM

Bravo gnaro! :2thumbs:


"Una trota è troppo preziosa per essere catturata una volta sola" 

"Da grandi mandibole derivano grandi ferrabilità"
 
No sponsor, no lies


#11 Nuc3

Nuc3

    Alberto

  • Gold Member
  • 801 Post:
  • LocalitàTorino
  • Tecnica: Big (and Lil') Baits
  • Provenienza: Torino

Postato 03 October 2016 - 18:04 PM

Bella guida vecio :up: sarà molto utile a chi si avvicinerà alla pesca di Mr Esox :cooler:

Questo post è stato modificato da Nuc3: 03 October 2016 - 18:04 PM

Senza raduno non c'è Pescanetwork! 23 and counting..
 No Sponzo®


#12 federix

federix

    Moderatore forum

  • Moderatori I
  • 16101 Post:
  • LocalitàNovara
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Novara

Postato 03 October 2016 - 18:24 PM

Alla grande! :up: :up:

lqup6RK.jpg             Join us TjVqepI.jpg on Facebook!      

 

 

 

 

 

 

 

 


#13 Giänji

Giänji

    All' 8° lettera...

  • Gold Member
  • 1828 Post:
  • LocalitàTORINO
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Luna

Postato 03 October 2016 - 20:01 PM

Che tesoro che sei  :bussi:

Facciamoci quindi delle domande, e vediamo di orientarci tra le mille proposte che il mercato ci offre.
 
Perché 

Hai fatto solo una domanda  :lachtot:  :lachtot: :D


Relazione complicata con l' "H
Dov'è la CUGGGINA??
Ex utente Juan
La pesca è come una partita a battaglia navale. Oggi K8 domani C6...

#14 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7639 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 03 October 2016 - 20:41 PM

Che tesoro che sei  :bussi:
Hai fatto solo una domanda  :lachtot:  :lachtot: :D

Ahahah, era un modo di dire....se vuoi metto i ? dopo ogni capitolo :D
Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle

#15 Fario-CH

Fario-CH

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 9393 Post:
  • LocalitàNyon-Svizzera
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Piemonte
  • Anno di nascita:1966

Postato 04 October 2016 - 09:36 AM

otiima guida Lerio, ben fatta e di facile comprensione  :)

e lo dice uno che non ha mai pescato a casting !!!



#16 grande orso

grande orso

    Tommy

  • Moderatori
  • 4241 Post:
  • Localitàvaresotto
  • Tecnica: spinning e mosca
  • Provenienza: castello cabiaglio (va)
  • Anno di nascita:1994

Postato 04 October 2016 - 18:40 PM

bella lerio! :up:

aggiungerei solo che il cacciavite (o in alternativa un pezzo di tubo liscio e magari con una guaina in gomma così che non scivoli la treccia) è anche utile per risolvere gli incagli.. avvolgere la treccia sul manico di questo e tirare è l'unico modo per spaccare (o meglio, utilizzando la giusta minuteria, recuperare l'esca aprendo le ancorette).. tirando direttamante come si fa di solito con le canne da spinning si va a scaricare tutto sulla bobina del mulo e non è un bene, oltre ad affossare le spire superficiali del trecciato in quelle sottostanti, complicando i lanci successivi e preparando il mulo a una serie di parrucche con conseguenti bestemmie :D



#17 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7639 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 04 October 2016 - 20:24 PM

Bravo! Mi sono scordato :up:
Grazie gnaro, aggiungo subito :-)
Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle

#18 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1242 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 05 October 2016 - 11:58 AM

Consiglio a spinning (non solo necessariamente a pike): portarsi un paio di robusti guanti da lavoro: possono essere utilissimi sia per la guantata di una preda (o l'opercolare) sia per tirare a mano una treccia incagliata che a mani nude le sega; poi maneggiare oggetti puntuti/taglienti etc...



#19 grande orso

grande orso

    Tommy

  • Moderatori
  • 4241 Post:
  • Localitàvaresotto
  • Tecnica: spinning e mosca
  • Provenienza: castello cabiaglio (va)
  • Anno di nascita:1994

Postato 05 October 2016 - 12:34 PM

Consiglio a spinning (non solo necessariamente a pike): portarsi un paio di robusti guanti da lavoro: possono essere utilissimi sia per la guantata di una preda (o l'opercolare) sia per tirare a mano una treccia incagliata che a mani nude le sega; poi maneggiare oggetti puntuti/taglienti etc...

mmm permettimi di contraddirti :-) con i guanti da lavoro manca la sensibilità necessaria per opercolare, non ti accorgeresti se prendi dentro una branchia o simili.. se non si è sicuri meglio un guadino capiente e gommato, e opercolare con calma guardando dove si metton le mani.. ;)

se proprio uno non se la sente esistono in commercio guanti antitaglio appositi, molto sottili, che consentono un minimo di sensibilità.. ma costicchiano e comunque non si ha sa stessa sensibilità della mano nuda ;)



#20 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7639 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 26 October 2016 - 12:24 PM

Ho aggiunto alcune foto di qualche esca...stasera poi giro la foto dei crank :D
Poi man mano metterò altre foto di accessori ecc...
Come sempre, se avete cosigli o cose da aggiungere, fatevi avanti ;)
Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle



Also tagged with one or more of these keywords: pike, pike fishing, pike casting, luccio, pesca al luccio, luccio a casting

0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi