Jump to content

REPORT raduno primaverile 13-14 aprile - Laghi HappyVaia (BS)

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Come pesco il Black Bass


  • Please log in to reply
88 risposte a questo topic

#1 dadi-oldstyle

dadi-oldstyle

    Gold Member

  • Gold Member
  • 1157 Post:
  • Localitàcinisello balsamo (mi)
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: milano

Postato 25 August 2010 - 17:09 PM

LA PESCA AL BLACK BASS

A cura di David Di Lauro (Dadi-oldstyle)

Prefazione personale
Per chi come me si è soffermato in pesca a parlare con gente più esperta e ha appreso da loro come affrontare al meglio certe situazioni io in questo report farò in modo di far conoscere le mie esperienze di pesca a quelle persone che si stanno avvicinando a questo fantastico mondo chiamato Bass Fishing.

Introduzione pescatore & black bass
La pesca al black bass non è solo lanciare un’esca in acqua e recuperare ma è cercare di capire nel posto dove ci troviamo quale esca e quale tipo di pesca va ad assecondare le nostre necessitarietà.
Molti sono i fattori importanti ne elenco alcuni: temperatura dell acqua,temperatura atmosferica,visibilità dell’acqua,visibilità esterna e ambiente di pesca.
Iniziamo a parlare proprio di quest’ultimo.

Ambiente di pesca
Lo si può trovare in laghi al di sotto dei 800 mt. s.l.m,cave,stagni,canali, fiumi e lanche di quest’ultimi.
I luoghi di rifugio o di sosta sono i seguenti:
massi,rami o piante sommerse,canneti, erbai sommersi o galleggianti,porticcioli,ponti e dighe.
L’approccio che uso per ricercare il bass in questi posti è dapprima lanci intorno alla cover se non arrivano risultati l’approccio sarà all’interno di questi.

La frega
Ogni regione e provincia ha il suo periodo di chiusura della pesca al black bass che di solito avviene nel periodo di maggio ma talvolta l’inizio di essa può essere anticipata o ritardata per vari fattori ambientali.
Come avviene la frega : i maschi si avvicinano a riva cercando la zona da ripulire e scavare per far deporre le uova alla femmina che avrà sedotto a volte più di una.
Per capire se la frega è gia iniziata basta controllare a riva se ci sono i nidi in posti melmosi si vedranno spazi ripuliti da questa se ci troviamo in fondali sabbiosi vedremo come dei cerchi formati da sassi. Le femmine una volta deposte le uova si allonteranno dal nido lasciando il maschio a difenderlo dagli intrusi che passaranno in zona.
Una volta schiuse le uova si vedrà in acqua una nuvola di avanotti che per diversi giorni resteranno li curati dal papà per poi esser lasciati al loro destino.
Il tempo di tuttociò è di circa un mese quindi per quel mese da buon pescatore dico di non andare a pescare il bass ne vale la frega e quindi il loro futuro.

Attrezzatura e tecniche
La pesca al bass è una delle più complicate e al momento stesso più stimolante.
Per aver un azione precisa di pesca si dovrà abbinare canna mulinello e filo in modo che ogni artificiale esprima al meglio il suo potenziale.
Con la canna da spinning si usa l’approccio finesse le rispettive tecniche sono:
wacky rig,drop shot o down shot, lo split shot, texas rig e carolina rig inoltre si possono usare minnow e piccoli jerkbait
mulinelli
la taglia dei mulinelli per questa tecnica va dai 1000 ai 2500
filo
consiglio il fluorocarbon dalle 6 alle 8 libbre ovvero diametri di filo intorno allo 0,20 – 0,25

N.B. ogni persona ha una sua corporatura e quindi la misura della canna puo cambiare a seconda di essa.

Wacky
Posted Image
l attrezzatura che andrò ad usare per questa tecnica è la seguente : canna ad azione media sui 6’ 6” ma va bene anche una 6’2” con massima potenza di 3/8 oz.
Utilizzo vermoni dritti su ami spiombati o ami a testina piombata di varie grammature.
l’innesco avviene in questa maniera prendiamo le 2 estremità del siliconico e formiamo un ferro di cavallo e andremo a infilare l’ amo a metà del siliconico facendo uscire la punta dello stesso. L’azione in pesca sarà di piccoli strappetti con soste.
Quando utilizzo il wacky rig? L’utilizzo nelle giornate afose quando il bass è molto apatico o in luoghi d’alta pressione piscatoria dove presentare l’esca in una certa maniera può fare la differenza.
La utilizzo anche in giornate con presenza di libellule a filo d’acqua li dove il bass potrebbe fare la cacciata in questo caso uso vermi dritti del colore delle libellule (rosso – blu)

Drop shot
Posted Image
l’attrezzatura che andrò ad usare per questa tecnica è la seguente : canna ad azione media sui 7” con massima potenza di 3/8 oz.
Per effettuare questa tecnica mi servirà un piombo nel finale della lenza e un amo offset da 1\0,1,2 montanto a circa 40 cm sopra il piombo, all’amo useremo delle sofbait (worms) o softswimbait (pesciolini in gomma)e l’innescheremo a modo antialga. Useremo il piombo come sonda per tastare il terreno e aver sempre delle indicazioni precise sull’esca che recuperemo costantemente con un recupero lento a strappetti.
Io con questa tecnica uso anche i craw (gamberi) lasciandoli molto statici sul fondo per poi “giocare” nella strikezone ovvero dove penso sia il pesce in questa maniera riesco a stare nello stesso punto per molto più tempo che pescando con un'altra tecnica per poi spostarli a poco a poco con soste oltre il minuto cosicchè anche il pesce più dubbioso si possa imporre di mangiare l’esca.
Altrenativa al drop shot c’è il down shot stessa montatura cambia l’amo e l’innesco basta un semplice amo da carpa innescato solo in punta al siliconico.

Split shot
Posted Image
l’attrezzatura che andrò ad usare per questa tecnica è la seguente : canna ad azione media sui 7” con massima potenza di 3/8 oz.
lo si usa negli specchi d’acqua aperti ovvero dove non ci sono cover. La montatura è semplice si monta un amo offset alla lenza madre per poi inserire sulla lenza un piombo da stringere e lo metto dai 30 ai 60 cm sopra l’amo in modo tale che l'azione di discesa avverà prima da parte del piombo e in un secondo tempo da parte dell’esca in modo naturale.

Carolina rig
Posted Image
l’attrezzatura che andrò ad usare per questa tecnica è la seguente : canna ad azione media sui 7” con massima potenza di 3/8 oz.
Anch’esso lo uso in acqua libera. Prendo un piombo (di solito a proiettile) gli faccio passar dentro il filo poi prendo una perlina in plastica o vetro si fa passar dentro il filo che andrò a legare ad una girella in modo che il piombo sbatti sulla perlina e crei vibrazioni.Alla girella attacco un terminale dai 40 ai 60 cm a cui andrò attaccare l’amo offset e l’innesco sarà antialga.
il carolina rig lo si usa anche nel casting quando le proporzioni del peso saranno generose si andrà ad usare una canna da 1 oz - 1 1\2 oz
Esche indicate worms,lizard,creature.

Texas rig
Posted Image
l’attrezzatura che andrò ad usare per questa tecnica è la seguente : canna ad azione media o ancor meglio media punta sui 6’ 6” con potenza massima di 3/8 oz.
Lo si può usare sia in acque pulite sia in acque dove son presenti ostacoli.
Per preparare il texas bisogna avere uno stopper da inserire nel filo poi inserire il piombo a proiettile e infine l’ amo off.-set il nostro siliconico verra inserito nel modo antialga.
Se pesco in acque con ostacoli lo stopper lo tengo a stretto contatto con il piombo e l’amo per far muovere naturalmente l esca senza rischio di incagliare il piombo.
se pesco in acque pulite lo si puo utilizzare anche staccato di solito lo tengo a una ventina di cm sopra lasciando cadere l esca in modo naturale e poi muoverla sul fondo libera dal piombo.
questa tecnica la si usa anche a casting con pesi maggiori la canna che userò sarà da 3/4 a 1-1/2 oz

Minnow e Jerkbait
Posted Image
l’attrezzatura che andrò ad usare per questa tecnica è la seguente : canna ad azione media sui 6’ 6” con massima potenza di 5/8 oz.
I piccoli minnow e jerkbait li uso in acque ancora fredde a piccoli strappetti con soste proprio in queste si puo avvertire la mangiata.

Casting
le tecniche sono le seguenti :
pitching,flipping,skipping,spinnerbait,crankbait,jerkbait,topwater,swimbait

pitching : lo si usa per pescare a ridosso e dentro ad ostacoli immersi l’esca per l‘eccellenza è il jig. Serve una canna con azione media-punta lunga sui 6’6” ai 7”con una potenza massima di 1 oz. ma si può stare anche sui 3/4 il mulinello deve avere un rapporto di recupero di 7 : 1 con filo di almeno 15 lbs fluorocarbon
flipping : sicuramente è una tecnica che si usa molto dalla barca ma anche da riva è praticabile se ci si trova davanti a dei canneti. È una tecnica di ricerca del big bass all’interno di canneti e ninfee l’attrezzatura per aver un buon combo per estirpare il pesce dovrà esser la seguente.
Canna dai 7” ai 7’6” quindi molto lunga azione di punta e potenza dall’oncia in su mulinello da 7:1 come filo fluorocarbon dalle 20 lbs in su o un trecciato da 65 lbs
Skipping : è una tecnica di lancio dove si fa saltare l’esca sull’acqua per farla filtrare in posti dove con il lancio normale non si può arrivare.
Spinnerbait : è un esca molto duttile ne spiegherò dopo i suoi usi. La canna deve avere un azione di media-punta di misura sui 6’6” 6’8” potenza sui ¾, 5/8 o 1 oz. Mulinello con rapporto da 5:1 in acque fredde 7:1 in acque calde mi trovo bene anche con un 6:2
Crankbait :Uso preferibilemente una canna in fibra di vetro con azione media canna dai 6’6” ai 7” potenza sui 3/8 o 5/8 rapporto di recupero del mulinello 5:1
Fluorocabron 12 lbs ci consentirà di far affondare maggiormente la nostra esca.
Fluorocarbon da 15 lbs se vogliamo dedicarci ai lipless.
Jerkbait : per la pesca a jerk il miglior compromesso e una canna con azione media sui 6’6” e potenza massima di 5/8 oz. Il rapporto del mulinello di 6:1 e come filo fluorocarbon da 10 o 12 lbs.
topwater : la pesca a galla! La canna deve esser lunga per aver una miglior ferrata sulle mangiate lontane una 6’8” o una 7” ci garatiscono questo l’azione media o media-punta come potenza una 5/8 oz. Mulinello da 6:1 a salire fluorocarbon o nylon da 15 lbs o trecciato 65 lbs
swimbait : artificiale da selezione . canna con azione media o media-punta da 6,6” ai 7, 6” con potenza da 1 oz a 3 oz mulinello da 6:1 fluorocarbon da 20 lbs

Esche e funzionalità

Uso sempre e comunque il nodo diretto alla mia esca.

Jig
Posted Image
Esistono svariati modelli ed ognuno di esso ha il suo perché.
Principalmente uso i jig a forma conica nelle cover come rami sommersi, canneti ed erbai invece quelli tondi chiamati football o quelli piatti sliding quando pesco a ridosso di massi e sassaie e colonne di ponti.
Quando compriamo i jig dobbiamo sapere che ogni grammatura corrisponde anche ad un certo periodo della stagione ed ad un certo strato d’acqua da ricoprire.
Tra l’inverno e la primavera andrò ad usare jig da ¼ oz e come trailer migliore in quel periodo consiglio la cotenna di maiale che con l acqua fredda rimane morbida e fa si che il bass quando mangi trattenga meglio l’esca. Il bass in questo periodo lo cercherò nelle ore più calde tra le sassaie e i massi che sono trattenitori di calore. In acqua stagnante scura andrò ad usare jig di colore nero,nero-blu o nero-rosso invece in acque limpide colore marrone marrone-nero.
Quando l acqua salirà di gradi da aprile in poi il black bass lo cercherò perlopiù a ridosso di cover e all interno di canneti (pitching e flipping)quindi userò una testa conica ed andrò ad usare le seguenti grammature 3/8 oz o 1/2oz per le acque limpide andrò a utilizzare colori come il verde o marrone-verde in acque stagnanti userò il marrone-rosso o arancio,nero o nero blu. I trailer che utilizzeremo dovranno perlopiù imitare gli animali presenti nel luogo in cui stiamo pescando.
Al jig gli abbino una creatura dello stesso colore ideale per pescare nel canneto il suo corpo riuscirà a svicolarsi tra le canne. Invece per pescare tra rami sommersi come trailer potrei utilizzare un gambero fancendo saltellare o strisciare sul fondo l’importante è che le chele siano ben decifrabili!
Molte volte la mangiata del bass avviene in caduta quindi al jig gli abbino un trailer con coda molto grossa (esempio dei twintail o superchunk) per far si che il nostro trailer effettui un’azione “paracadute” e faccia scendere lentamente la nostra esca.
Come esca alternativa uso il tube o creature montati a texas con un piombo consistente in grado di bucare la cover e grazie al movimento di queste esche si riuscirà a divincolarsi tra le canne.
Nei mesi più caldi userò jig molto appariscenti multi colori simili al persico sole usando una tecnica di recupero veloce lo swimming jig (uso il modello football) come trailer si può usare una softswimbait o gomma a doppia coda alla quale aggiungo un trailer hook (un ulteriore amo oltre a quello del nostro jig) .
In giornate afose o in luoghi pressati si possono utilizzare dei microjig o dei jig modificati tagliamo via parte dello skirt e lo lasciaremo “spennacchiato” e aggiungeremo un trailer piccolo questa presentazione più soft può risultare l’ arma vincente.

Spinnerbait
Posted Image
Lo spinnerbait ha nelle sue palette un fattore determinante.
Esistono 2 forme di palette le colorado (quelle a ciondolo) e le willow (più snelle che finiscono a punta) e 2 colorazioni oro e argento.
L’oro lo uso in giornate poco luminose.
L’argento in giornate di sole.
A inizio stagione quando mi trovo con acqua ancora fredda e in un luogo con acqua sporca vado ad usare uno spinnerbait a paletta singola o doppia colorado (n.5) che rispetto alla willow emanda più vibrazioni fattore importante per la pesca in acqua scura. Da riva il recupero sarà lento radendo il fondale. Dalla barca o belly boat si può utilizzare la tecnica yo-yo ( si il vecchio caro yo-yo ricordate i movimenti?) in cosa consiste lascio andar giu lo spinnerbait e lo muovo su e giu come a ricreare un branco di pesce foraggio che si sposta in acqua. Il colore del gonnellino sarà luminoso (giallo, verde, arancio)
Nelle acque limpide invece andrò ad usare uno spinnerbait con 2 palette 1 colorado e 1 willow per creare vibrazioni e lampi di luce usato lento sul fondo. Qui andrò ad usare uno spinnerbait con il gonnellino con colori chiari (bianco, grigio)
Quando l acqua è calda o in periodo autunnale in discesa di temperatura vado ad utilizzare lo spinnerbait a 2 palette willow recuperando veloce e a strappi in modo tale di lanciare molti flash e non far capire al pesce di cosa si tratti precisamente.

Crankbait
Posted Image
È molto importante avere degli artificiali con occhi ben visibili questo perché? Perché il bass quando individua il pesce che attaccherà lo andrà ad attaccare dalla parte della testa e l’occhio è il suo punto di riferimento.
Come ogni artificiale il crank si può suddividere in vari modelli.
Esiste il modello flat side (forma snella) e fat body (forma ciccia) e di questi esistono i suspending e i floating con azione silent o rattiln e ognuno di questi ha 3 diversità di nuoto e quindi coprono 3 strati d’acqua differenti.
Il nome delle caratteristiche che hanno sono questi:
shallow crank : è il nome per i piccoli crank automuniti di piccola paletta il che li fa scendere a poca profondita (1m circa) lo andrò ad utilizzare in primavera (il mese da me prediletto è aprile) quando il bass incomincia a sostare vicino riva. Lo utilizzo con lanci sottosponda.
medium running : è di dimensioni più generose e ha una paletta medio lunga che ci permette di andare a sondare i 3 metri di profondità.
deep divers : si differenziano per la loro paletta sovradimensionata che ci permette di arrivare fino a fondali di 5-6 mt.
N.B. se ho intenzione di pescare tra ostacoli userò un crank con azione floating che mi permetterà quando fermo l azione di pesca di risalire a galla.
In acqua priva d’ostacoli un crank con azione suspending mi permetterà anche con soste di restare in pesca dove desidero.
Ad inizio stagione con acque fredde andrò ad usare dei medium crank flat side perché ha un movimento blando rispetto ad un fat body e quindi molto più facile da predare in quel periodo che il bass mangia solo per necessità in più va a richiamare la linea di pesce foraggio invernale ancora magro. Le colorazioni che andrò ad usare in questo periodo sono quelle naturali ovvero quelle del pesce foraggio presente nel bacino oltre alla colorazione persico reale(pesce sempre attivo durante l’anno).
Quando l’acqua sale di gradazione in primavera dai 14 gradi in su inizio ad usare medium crank fat body e cercherò il bass nel primo salto d’acqua che c’è dalla riva. Di mattina e di sera preferisco usare le versioni rattlin durante il giorno invece le silent.
Questo perché…. Penso che al mattino e la sera il rumore possa esser percepito per primo e intuito come possibile preda. Invece durante il giorno possa disturbare penso che lo spostamento d’acqua e il colore possa bastare.
Come andrò ad utilizzare i miei crankbait?
In giornata molto luminosa e l’acqua limpida andrò ad usare la colorazione naturale con materiale trasparente. Utilizzerò anche la colorazione persico reale che a parer mio è un’esca da avere sempre dietro!
Con una giornata poco luminosa ma con acqua sempre limpida andrò ad usare crank di colore naturale ma con materiale di colore bianco pieno.
In acqua stagnante invece in una giornata di sole andrò ad usare una colorazione gialla o colorazione tiger.
In giornata poco luminosa andrò ad usare colori che vanno dal rosso al marrone e nero.
Nei mesi più caldi andrò ad usare anche crankbait con colorazioni del persico sole e userò molto di più i deep crank suspending per ricercare il black bass più in profondità dove l’acqua sarà meno calda.

Lipless
Posted Image
La pesca a lipless la utilizzo quando mi ritrovo a pescare in spazi aperti ovvero senza cover e devo macinare molti metri d’acqua alla ricerca del black bass.
La uso spesso in primavera ed autunno senza sdegnarla anche nel pre-estivo e nel periodo estivo soprattutto quando l’acqua è increspata in vista di un temporale.
Le colarazioni che vado ad usare sono:
in acqua torbida con giornata poco luminosa : l’arancio e il rosso
in acqua torbida con giornata luminosa : colore persico, perca o pesce sole.
In acqua limpida con giornata luminosa : colore silver o gold
In acqua limpida o appena velata con giornata poco lunimosa : uso colore shad o azzurro che va a seconda del pesce foraggio che voglio imitare

Jerk
Posted Image
I jerkbait li utilizzo soprattutto in inverno e inizio primavera quando l’acqua è fredda.
In questo periodo il black bass caccierà la sua preda solo se riesce a capire che riuscirà a prenderla quindi i movimenti del jerk risultano letali. Il recupero sarà lento e con soste e dando strappetti (jerkate) alla canna che arriveranno all’esca faranno si che sembri un pesce in difficoltà.
In inverno inizio primavera adrò ad usare jerk non molto voluminosi per poi ad ogni stagione aumentare sia in lunghezza che in larghezza.
I jerk snodati li preferisco usare da giugno in avanti per il loro movimento ben più evidente in acqua.
I colori che uso sono uguali alla spiegazione del crankbait.

Top water
Posted Image
Frog : in commercio ce ne sono una miriade dalle imitazioni dei topi alla rana. Queste le uso quando mi trovo in spot con canneti e ninfee e alghe i nsuperficie. Si può utilizzare il recupero a go go o quello stop & go quest’ultimo se fermato su ninfee e lasciato vibrare sulla foglia può scatenare l’interesse della preda.
Buzzbait e propeller : il buzzbait è formato da un elica o 2 e da un corpo formato da uno skirt con amo a cui possiamo aggiungere un trailer hook per essere più sicuri.
Una volta lanciato va subito recuperato velocemente sulla superficie e l’elica emanderà un suono e quindi vibrazioni che attirerà la preda ad attaccare.
I propeller sono formati da un corpo compatto avente un elica retrostante. Quest’esca essendo galleggiante a differenza del buzzbait la possiamo gestire nel recupero in vari modi che variano dal veloce al lento allo stop.
Popper : è un esca galleggiante con la parte anteriore scavata in modo tale da tagliare l’acqua.
La utilizzo a stop e go o a go go quando si deve imitiare un branco di pesci in fuga.
Il suo tagliare dell’acqua emanda alte vibrazioni e questo fa si che il predatore si accorga di essa.
Pencil bait o walking the dog : sono degli artificiali designati a forma di pesce con forme più o meno slanciate privi di paletta e aventi dei rattle interni. Il loro movimento in acqua sarà quello del pesce in fuga e quindi saremo noi a gestirlo nel migliore dei modi facendolo “scodare” con jerkate e recuperi lenti e veloci.

Swimbait
Posted Image
È l’esca più voluminosa nella pesca al black bass può raggiungere i 30 cm.
Si suddividono anch’esse con diverse caratteristiche.
Swimbait “top water” possono lavorare in superficie e appena sotto la superficie dell’acqua.
il loro corpo snodato e la loro pinna caudale in gomma dà a loro le sembianze di un vero pesce sia in movimento sia quando è in stand by molto adatte a recuperi lenti con pause. È decisamente un esca da usare negli spot dove si pensa ci sia un bass a difendere il suo territorio.
Swimbait “lipless” può lavorare molto più in profondità della versione “top water” questa esca la recupererò con andamento sostenuto per ricercare la reazione istantanea del black bass.


Come trattare il pescato?
Per far si di avere cura del pesce e quindi di un rilascio non dannoso andremo a prenderlo dalla bocca con pollice e indice . Oltre a non danneggiare il muco presente sul corpo è una presa sicura e non dannosa vista l’imponente mascella. La tenuta da tenere è quella verticale per non mettere sotto sforzo la postura del pesce. Per effettuare una foto in orrizzontale è d’obbligo mettere una mano sotto la sua pancia. Ultima cosa se è possibile ossigenare bene il black bass durante il rilascio.

Posted Image
David Di Lauro 11-7-1985

#2 Jfish

Jfish

    Amministratore

  • Amministratori
  • 21784 Post:
  • LocalitàStresa - Lago Maggiore
  • Tecnica: Trotiera & Spin
  • Provenienza: Stresa (VB)

Postato 25 August 2010 - 17:14 PM

non ho parole ma solo icone...

:gott: :gott: :gott:

Gran.gran bel lavoro :up:
Resta in contatto con PescaNetwork anche sui nostri canali social:


Posted Image - Posted Image - Posted Image - Posted Image -

#3 Repele Dimitri

Repele Dimitri

    Repele Dimitri

  • Gold Member
  • 29182 Post:
  • LocalitàNuvolera (BS)
  • Tecnica: Mosca & c
  • Provenienza: Nuvolera (BS)

Postato 25 August 2010 - 17:39 PM

Ottimo Dady :) verra' utile a molti amici pescatori :)
Gli Amici Della Topa
http://dimibsfishing....wordpress.com/


La classe non è acqua ma prosecco! [cit.Repele Dimitri ]

#4 jar

jar

    Esperto Trota Lago

  • Gold Member
  • 3333 Post:
  • LocalitàTorino
  • Tecnica: trota lago
  • Provenienza: Caserta

Postato 25 August 2010 - 17:43 PM

Gran bell'articolo, complimenti Dady! :wink:
><(((°> ...piccoli cambiamenti nelle montature portano grandi differenze nelle catture...><(((°>

#5 tiki27

tiki27

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1187 Post:
  • Tecnica: Trota Lago
  • Provenienza: trezzano rosa

Postato 25 August 2010 - 18:42 PM

grande dady!! finalmente ti hanno fatto moderatore :lol: :lol: :lol:
bellissimo articolo molto molto interessante!!
Neo Pescatore Mosca

Mattia..

#6 marcosampei

marcosampei

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 77 Post:
  • Tecnica: spinning &amp; CF
  • Provenienza: castelleone

Postato 25 August 2010 - 18:45 PM

grande spiegazione :)

#7 Luca66

Luca66

    Gold Member

  • Gold Member
  • 648 Post:
  • LocalitàGENOVA
  • Tecnica: Spinning mare
  • Provenienza: Genova

Postato 25 August 2010 - 19:02 PM

Grande :gott: :gott: :gott: :gott: :gott:
Ben fatto e molto, molto utile.
:2thumbs: :2thumbs: :2thumbs:
Complimenti per la meritatissima promozione a moderatore :wink:

P.S. :D Ottima idea una nuova sezione dedicata al bass.
Gli unici a non aprezzare la mia tecnica di pesca sono i pesci.
E' perchè non leggono riviste di pesca ...... o perchè le hanno lette tutte?

#8 walter

walter

    volatile da cortile

  • Moderatori I
  • 26425 Post:
  • Localitàeste, bassa padovana
  • Tecnica: portachiav-fishing
  • Provenienza: este, bassa padovana
  • Anno di nascita:1984

Postato 25 August 2010 - 19:43 PM

:respekt:
" alt=" alt=


keep fightin' | if you can't follow me maybe you're not crazy enough... | devastazione, delirio, inutilita' e allegro sbarellamento :crazy:



 

лохі мы змаглі трапіць у ваш паршывы вэб -сайт з дапамогай дабрадушны вэб - качка

#9 Giampi

Giampi

    Esperto pesca al Bass

  • Gold Member
  • 1331 Post:
  • LocalitàAngiari (VR)
  • Tecnica: spinning al bass
  • Provenienza: Angiari

Postato 25 August 2010 - 21:03 PM

Bell'articolo e belle foto che spiegano in maniera chiara le montature :wink:
P.S. Hai mp........
Ciao a tutti belly e brutti !!! Giampi

#10 momò1293457813

momò1293457813

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 433 Post:
  • Tecnica: spinning e mosca
  • Provenienza: Vercelli

Postato 25 August 2010 - 21:39 PM

bellissimo l'articolo!!!
ottima idea di abinare a ogni esca una cattura fatta da te usando quel tipo di artificiale dà maggiore credibilità a meno che non abbiano già visto i tuoi toipik :lol: :lol:
bando alle ciance ecco i miei complimenti ottimo lavoro molto utile nulla da aggiugerci :!:
Posted Image
CLICCA QUI!!!

#11 Zagarna

Zagarna

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 53 Post:
  • LocalitàMontagnana (PD)
  • Tecnica: Passata con fissa
  • Provenienza: Montagnana(PD)

Postato 26 August 2010 - 02:03 AM

complimenti per l'articolo :) molto ben fatto

#12 The Legend

The Legend

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 20944 Post:
  • LocalitàOSTIANO CREMONA
  • Tecnica: al colpo
  • Provenienza: Ostiano

Postato 26 August 2010 - 06:53 AM

Enciclopedico oserei dire :)

Complimenti bell'articolo
saluti

The Legend

#13 dade979

dade979

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 6887 Post:
  • Località
  • Tecnica:
  • Provenienza:

Postato 26 August 2010 - 07:38 AM

un ottimo lavoro :) complimenti per l'impegno ed anche per il nuovo ruolo in pok :)

#14 Benna

Benna

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 572 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Boretto (RE)

Postato 26 August 2010 - 09:13 AM

:respekt:

#15 Federico Ielli

Federico Ielli

    Moderatore di Sezione

  • Moderatori
  • 8035 Post:
  • LocalitàReggio Emilia
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Reggio Emilia

Postato 26 August 2010 - 09:38 AM

Bellissimo e completo articolo Dady, è stato un piacere leggerlo :respekt: Una considerazione: la frega, purtroppo, non è tutelata ovunque. Anzi, sono ancora numerose le regioni, tra le quali l'Emilia-Romagna ed il Veneto, dove la specie non è affatto tutelata, non godendo di periodo di chiusura, nè di misura minima.
Federico Ielli

#16 casari federico

casari federico

    costruttore di Fantamosche

  • Gold Member
  • 1799 Post:
  • LocalitàSERMIDE MN bassa Mantovana
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Sermide MN

Postato 26 August 2010 - 09:54 AM

Grandissimo il nostro Master Off Bass
Inventore dell'UNDERBAG FLAVOUR   :)

http://fedefly.blogspot.com/

#17 Jappo

Jappo

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 170 Post:
  • LocalitàCoccaglio (Bs)
  • Tecnica: Spinnig,Ledgering
  • Provenienza: Coccaglio(BS)

Postato 26 August 2010 - 11:18 AM

Grazie dadi sarà molto utile a tutti!! Complimenti per la promozione!!!

Jappo
Invano si pesca, se l'amo non ha l'esca!!!!

#18 GiuseppeCaiola89

GiuseppeCaiola89

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 802 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Sezze(Latina)

Postato 26 August 2010 - 11:27 AM

Grazie SENSEI :D
E' stato un piacere e un onore leggere tutto questo articolo.. Veramente formidabile..

Mi permetto di correggere una piccola cosetta.. Parlando delle rane hai scritto:
Si può utilizzare il recupero a go go o quello stop & go quest’ultimo se fermato su ninfee e lasciato vibrare sulla foglia può scatenare l’interesse della preda.

Non dovrebbe essere: può scatenare l interesse del predatore ?




OSS!!! :D

#19 dadi-oldstyle

dadi-oldstyle

    Gold Member

  • Gold Member
  • 1157 Post:
  • Localitàcinisello balsamo (mi)
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: milano

Postato 26 August 2010 - 11:38 AM

ciao giuseppe si potrei cambiarla anche in quel modo.... la si può vedere in 2 modi
come ho scritto io la preda sarebbe il predatore che noi andiamo ad insidiare
David Di Lauro 11-7-1985

#20 GiuseppeCaiola89

GiuseppeCaiola89

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 802 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Sezze(Latina)

Postato 26 August 2010 - 12:37 PM

ciao giuseppe si potrei cambiarla anche in quel modo.... la si può vedere in 2 modi
come ho scritto io la preda sarebbe il predatore che noi andiamo ad insidiare



Ah si è vero :D La NOSTRA preda che poi è il predatore del nostro artificiale... Sisi ok pardon :)


0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi