Jump to content

Raduno Ufficiale Feriolo(VB) - 22/23 settembre 2018!

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Barbi e Cavedani al Tocco


  • Please log in to reply
9 risposte a questo topic

#1 cavedano 76

cavedano 76

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 14 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Verona

Postato 08 January 2018 - 20:14 PM

Ciao Ragazzi,volevo sapere se qualcuno di voi ha mai pescato a vista pesce bianco,soprattutto Barbi e Cavedani usando la tecnica del "tocco"Vi spiego...io nel Mincio ho in inverno un fiume che si presenta basso e limpido e con poca corrente,mettendo gli occhiali polarizzati vedo branchi di Cavedani e Barbi girare avanti indietro o che stanno fermi raggruppati.Siccome ho visto che gli inglesi facendo una pesca di "Stalking" e con il sistema del "tocco",riescono a prendere questi pesci praticamente sotto i piedi,vorrei tanto riuscirci anchio perchè credo sia un'approccio diretto e molto emozionante,ma aimè finora ho avuto solo delusioni e pesci indifferenti o che scappano,spero mi fate un pò di luce parlandomi di approccio e tecnica vincente,grazie smile.gif""



#2 grande orso

grande orso

    Tommy

  • Moderatori
  • 4204 Post:
  • Localitàvaresotto
  • Tecnica: spinning e mosca
  • Provenienza: castello cabiaglio (va)
  • Anno di nascita:1994

Postato 09 January 2018 - 09:54 AM

Guarda, io ti parlo per la ninfa che tutto sommato troppo differente non è.. Fare barbi in quelle condizioni non è difficile, le uniche cose da fare sono non farsi vedere e fargli passare l'esca davanti al muso.. Per entrambi i punti se intendi pescare al tocco la canna lunga aiuta, per l'esca non saprei ma in inverno un bel lombrico è sempre gradito.. Quindi approcio ninja, esca a monte da far scendere pian piano.. E vedrai che assaggia ;)

#3 Fario-CH

Fario-CH

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 9161 Post:
  • LocalitàNyon-Svizzera
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Piemonte
  • Anno di nascita:1966

Postato 09 January 2018 - 11:45 AM

quoto Tommy, una volta individuati , pescando con molta molta cautela sia nell'avvicinamento che nella posa in acqua , pescando a scendere of course, dovresti prenderli ancorpiu' con esca naturale , ovvio che preso il primo poi meglio lasciar riposare lo spot  :)



#4 cavedano 76

cavedano 76

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 14 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Verona

Postato 09 January 2018 - 11:56 AM

Grazie Ragazzi!;-)



#5 federix

federix

    Moderatore forum

  • Moderatori I
  • 15863 Post:
  • LocalitàNovara
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Novara

Postato 09 January 2018 - 20:28 PM

Io ne prendo diversi con testina piombata e gommine... ;) non mi è mai capittao di provare innescando un bel verme ma imho non ci sono grosse differenze... se non proprio la maggior attrattività del verme vero ;)

 

Fallo rotolare davanti al branco se li vedi, oppure dove pensi possano esserci

Certo se si muovono tanto e velocemente, c'è più difficoltà, ma insisti e vedrai che li prendi! :up:


46139logo_firma_pescanetwor.jpg             Join us on Facebook!


#6 cavedano 76

cavedano 76

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 14 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Verona

Postato 10 January 2018 - 16:09 PM

Io ne prendo diversi con testina piombata e gommine... ;) non mi è mia capittao di provare innescando un bel verme ma imho non ci sono grosse differenze... se non proprio la maggior attrattività del verme vero ;)

 

Fallo rotolare davanti al branco se li vedi, oppure dove pensi possano esserci

Certo se si muovono tanto e velocemente, c'è più difficoltà, ma insisti e vedrai che li prendi! :up:

Ciao Federix,anche la tua risposta è moolto interessante,sia perchè li prendi a spinning sia perchè anche tu come mi girava in testa da tanto suggerisci di provare ad esempio con un bel verme che gli rotola davanti al muso,però i miei dubbi sono:Se si tratta di esemplari di Barbi isolati visibili ma in centro fiume ed essi sono nei punti puliti ghiaiosi tra macchie di erba più o meno fitte,come faccio a presentare bene l'esca in modo preciso davanti al muso?e non rischio  che la corrente mi porti sempre piombo ed esca in mezzo alle erbe?che ne pensi te ?



#7 federix

federix

    Moderatore forum

  • Moderatori I
  • 15863 Post:
  • LocalitàNovara
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Novara

Postato 10 January 2018 - 19:03 PM

Se si tratta di esemplari di Barbi isolati visibili ma in centro fiume ed essi sono nei punti puliti ghiaiosi tra macchie di erba più o meno fitte,come faccio a presentare bene l'esca in modo preciso davanti al muso?

:D beh ovviamente più sono distanti, più c'è corrente e più c'è profondità... più è difficil metterglielo davanti al muso con precisione.
Qui ci sta l'allenamento e qualche accortezza, del tipo aumentare il piombo mettendo una testina di grammatura adatta a bucare l'acqua ma che possa comunque rotolare...
Poi si prova e si riprova... ;)
 

e non rischio che la corrente mi porti sempre piombo ed esca in mezzo alle erbe?che ne pensi te ?

Sì, infatti come prima, poi bisogna vedere come è il posto che frequenti...perchè se ci sono davvero tante alghe, la cosa potrebbe diventare in effetti complicata, bisogna trovare il giusto approccio e la giusto compromesso ;)


46139logo_firma_pescanetwor.jpg             Join us on Facebook!


#8 cavedano 76

cavedano 76

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 14 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Verona

Postato 10 January 2018 - 21:12 PM

:D beh ovviamente più sono distanti, più c'è corrente e più c'è profondità... più è difficil metterglielo davanti al muso con precisione.
Qui ci sta l'allenamento e qualche accortezza, del tipo aumentare il piombo mettendo una testina di grammatura adatta a bucare l'acqua ma che possa comunque rotolare...
Poi si prova e si riprova... ;)
 

Sì, infatti come prima, poi bisogna vedere come è il posto che frequenti...perchè se ci sono davvero tante alghe, la cosa potrebbe diventare in effetti complicata, bisogna trovare il giusto approccio e la giusto compromesso ;)

Grazie intanto ci aggiorniamo e appena posso inizio la sperimentazione,ciao ;) ........



#9 Supercappottone

Supercappottone

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 32 Post:
  • Tecnica: Colpo-Feeder-Tocco
  • Provenienza: Salò
  • Anno di nascita:1990

Postato 14 February 2018 - 19:58 PM

Mi è capitato di acchiappare qualche barbo e cavedano di piccole dimensioni in torrente. Però, secondo me, ci sono tecniche più efficaci ed efficienti della pesca al tocco (specie se peschi in fiume e acque a ciprinidi). In ogni caso: per i barbi funzionava il ciuffo di bigattini e fare andare l'esca sul fondo (se ci sono alghe/piante acquatiche lascia perdere). I cavedani li ho presi sia con bigattino che con lombrico pescando sulla fiondata (un po' come si fa nella passata), però io mi pescavo praticamente "sotto i piedi".



#10 monib62

monib62

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 1 Post:
  • Tecnica: spinning, tocco
  • Provenienza: Ceresio

Postato 27 February 2018 - 20:53 PM

winter chubs on the Kennet and Avon canal, bella storia, ho vissuto li vicino tredici anni, ti assicuro che l'acqua non è proprio come nel Mincio. A parte questo così ci pesco parecchio ed è, con lo spinning, la mia tecnica preferita.

come esche uso lombrichi, ciuffi di bigattini, pane, mais e d'estate qualunque larva o insetto che trovo. Ci ho preso di tutto, ottima per barbi, cavedani, pesci gatto, scardole, sxxxxoni, vaironi, carpe, carassi...

però più che nella maniera classica a ledgering, cioè col piombo passante, io uso due braccioli attaccati al moschettone con girella, uno con l'amo e uno col piombo o coroncina di piombi. In questa maniera, variando la lunghezza dei braccioli e il peso le varianti sono infinite. Posso dare colpetti delicati e muovere l'esca avanti e indietro spostare il piombo, o alzare il piombo e fargli fare saltelli in avanti ottenendo una passata in trattenuta. Mi piace perché è semplicissima e c'è un grande contatto con l'esca.

 




0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi