Jump to content

REPORT Raduno Feriolo - 28/29 settembre 2019

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Come recuperare un artificiale incagliato


  • Please log in to reply
22 risposte a questo topic

#1 SalvoAndroide

SalvoAndroide

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 5 Post:
  • Tecnica: Mista
  • Provenienza: Trapani

Postato 11 February 2019 - 20:34 PM

Buongiorno, vorrei chiedere se esiste un modo per recuperare gli artificiali incagliati, un sistema che eviti la rottura del trecciato e che permetta di disincagliare l'artificiale. Avendo artificiali da decine di euro è veramente un peccato perderli così, quindi sarebbe veramente utile se esistesse un sistema o un aggeggio che buttato in acua riesca a disincagliare appunto gli artificiali. Se qualcuno conosce qualche sistema mi faccia sapere, anche artigianale.



#2 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1265 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 12 February 2019 - 08:28 AM

Esistono degli attrezzi appositi per disincagliare, si usano specialmente a bassfishing con crank, swim e esche rigide abbastanza voluminose, li si fa scorrere sul filo per gravità fino all'artificiale ed essi gli danno un contraccolpo che lo dovrebbe sganciare, il Doppio forse ti saprà dire qualcosa in più (io non li uso).

 

Altrimenti dipende come incagli, innanzitutto mai tirare forte da subito, se l'artificiale è "solo" appoggiato all'ostacolo rischi di peggiorare irrimediabilmente la situazione, le cose più comuni da fare sono: 

 

- Tirare da un'altra direzione, se possibile quasi opposta, funziona quando l'artificiale è solo bloccato da qualcosa, come un sasso, nel venire verso di te; tirando da una direzione diversa nel 95% dei casi lo recuperi senza fatica. Prova a cambiare direzione fin quando non viene (o fino a quando è possibile).

 

- Apri l'archetto, tendi il filo bloccandolo a mano con la bobina aperta e canna alta, applichi un pò di tensione e rilasci di colpo il filo: questo genera un contraccolpo che aiuta molto a recuperare artificiali leggermente incagliati, magari solo appoggiati o appuntati appena a un'ostacolo. Ripeti il procedimento più volte, anche una decina... 

 

- Con il filo appena in tensione scuoti la punta della canna dall'alto verso il basso e viceversa, dai colpetti secchi in modo da risolvere una situazione di incaglio leggero.

 

- Se nulla ha funzionato l'unica è tirare, apri l'archetto, appoggia la canna da qualche parte poi prendi con le mani il filo fuori dal cimino e (mi raccomando, usando dei guanti robusti per non aprirti mani e dita!!) tira come se tirassi alla fune, fallo però in modo molto "morbido" e graduale sentendo se l'esca si muove o accenna piano piano a spostarsi o meno, non tirare come un bufalo inferocito subito piuttosto tira gradualmente appunto sperando se qualcosa si muova, se accade insisti a tirare senza dare strattoni, capace che arrivi a tirar fuori l'esca con tutto l'ostacolo dietro. O fin quando non rompi la lenza

 

Con l'esperienza poi si capisce anche più o meno dove ci si è incagliati sentendo ciò che l'esca bloccata trasmette, se sembra muoversi comunque ma con molta difficolta man mano che viene allora potrebbe essere un ramo flessibile, per cui vai di metodi 2 e 3, se è un blocco "secco" dove nulla si muove più allora può essere un sasso o comunque un'ostacolo massiccio per cui puoi provare a cambiare direzione di tiro. Se devi tirare escludi sempre la canna mettendola dritta all'ostacolo o facendo come ho scritto sopra; la canna non deve lavorare in questo caso, un tiro diretto è più efficace perchè non è ammortizzato dalla canna, magari se l'ostacolo è qualcosa di mobile o cedevole riesci a recuperare l'esca.

 

Altro fattore è il rapporto filo-ancorette quando possibile: l'idea è che prima di rompere il filo si aprano le ancorette dell'esca che quindi si libererebbe con qualche ancora dritta, talvolta funziona; solo che bisogna capire se è applicabile: se vai a spinning al siluro chiaramente no, le ancorette devono essere robustissime altrimenti si aprono col pesce in canna, a bass o aspio puoi usare fili e finali resistenti e artificiali con ancorette anche più morbide, dato che non serve una gran robustezza in questi casi.  

 

P.s. Ultimissima risorsa o sfogo successivo è far appello alle Schiere Celesti, citare passi biblici e porgere le proprie rimostranze ai "Boss" che stanno nell'Ufficio del Cielo  :D



#3 SalvoAndroide

SalvoAndroide

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 5 Post:
  • Tecnica: Mista
  • Provenienza: Trapani

Postato 12 February 2019 - 10:47 AM

Grazie per le dritte, bene o male conoscevo questi metodi tranne il primo con l'attrezzo adatto che scende fino all'artificiale per farli disincagliare. Realmente cercherei qualcosa di questo tipo, anche autocostruendomelo. Grazie



#4 Max1987

Max1987

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 3755 Post:
  • Localitàroma
  • Tecnica: striscio, spinning
  • Provenienza: Roma

Postato 12 February 2019 - 17:31 PM

Esistono degli attrezzi appositi per disincagliare, si usano specialmente a bassfishing con crank, swim e esche rigide abbastanza voluminose, li si fa scorrere sul filo per gravità fino all'artificiale ed essi gli danno un contraccolpo che lo dovrebbe sganciare, il Doppio forse ti saprà dire qualcosa in più (io non li uso).

 

Altrimenti dipende come incagli, innanzitutto mai tirare forte da subito, se l'artificiale è "solo" appoggiato all'ostacolo rischi di peggiorare irrimediabilmente la situazione, le cose più comuni da fare sono: 

 

- Tirare da un'altra direzione, se possibile quasi opposta, funziona quando l'artificiale è solo bloccato da qualcosa, come un sasso, nel venire verso di te; tirando da una direzione diversa nel 95% dei casi lo recuperi senza fatica. Prova a cambiare direzione fin quando non viene (o fino a quando è possibile).

 

- Apri l'archetto, tendi il filo bloccandolo a mano con la bobina aperta e canna alta, applichi un pò di tensione e rilasci di colpo il filo: questo genera un contraccolpo che aiuta molto a recuperare artificiali leggermente incagliati, magari solo appoggiati o appuntati appena a un'ostacolo. Ripeti il procedimento più volte, anche una decina... 

 

- Con il filo appena in tensione scuoti la punta della canna dall'alto verso il basso e viceversa, dai colpetti secchi in modo da risolvere una situazione di incaglio leggero.

 

- Se nulla ha funzionato l'unica è tirare, apri l'archetto, appoggia la canna da qualche parte poi prendi con le mani il filo fuori dal cimino e (mi raccomando, usando dei guanti robusti per non aprirti mani e dita!!) tira come se tirassi alla fune, fallo però in modo molto "morbido" e graduale sentendo se l'esca si muove o accenna piano piano a spostarsi o meno, non tirare come un bufalo inferocito subito piuttosto tira gradualmente appunto sperando se qualcosa si muova, se accade insisti a tirare senza dare strattoni, capace che arrivi a tirar fuori l'esca con tutto l'ostacolo dietro. O fin quando non rompi la lenza

 

Con l'esperienza poi si capisce anche più o meno dove ci si è incagliati sentendo ciò che l'esca bloccata trasmette, se sembra muoversi comunque ma con molta difficolta man mano che viene allora potrebbe essere un ramo flessibile, per cui vai di metodi 2 e 3, se è un blocco "secco" dove nulla si muove più allora può essere un sasso o comunque un'ostacolo massiccio per cui puoi provare a cambiare direzione di tiro. Se devi tirare escludi sempre la canna mettendola dritta all'ostacolo o facendo come ho scritto sopra; la canna non deve lavorare in questo caso, un tiro diretto è più efficace perchè non è ammortizzato dalla canna, magari se l'ostacolo è qualcosa di mobile o cedevole riesci a recuperare l'esca.

 

Altro fattore è il rapporto filo-ancorette quando possibile: l'idea è che prima di rompere il filo si aprano le ancorette dell'esca che quindi si libererebbe con qualche ancora dritta, talvolta funziona; solo che bisogna capire se è applicabile: se vai a spinning al siluro chiaramente no, le ancorette devono essere robustissime altrimenti si aprono col pesce in canna, a bass o aspio puoi usare fili e finali resistenti e artificiali con ancorette anche più morbide, dato che non serve una gran robustezza in questi casi.  

 

P.s. Ultimissima risorsa o sfogo successivo è far appello alle Schiere Celesti, citare passi biblici e porgere le proprie rimostranze ai "Boss" che stanno nell'Ufficio del Cielo  :D

 

Molto utile questa guida: degli attrezzi da disincaglio e il tirare e mollare di colpo non sapevo. Unico pensiero personale, visto che a spinning con gli ancorotti farsi seriamente male è facilissimo e ho sempre un po "paura" di tirare (l'extrema ratio citata), quando proprio lo devo fare, cerco di mettermi di spalle e mai viso verso lo specchio d'acqua e se ho qualche ostacolo lungo la riva, anche piccolo, al quale proteggermi parzialmente, lo faccio, visto che il fatto che l'artificiale possa liberarsi di colpo e partire con l'effetto fionda verso di te è un pericolo da non sottovalutare mai



#5 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1265 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 12 February 2019 - 20:02 PM

Molto utile questa guida: degli attrezzi da disincaglio e il tirare e mollare di colpo non sapevo. Unico pensiero personale, visto che a spinning con gli ancorotti farsi seriamente male è facilissimo e ho sempre un po "paura" di tirare (l'extrema ratio citata), quando proprio lo devo fare, cerco di mettermi di spalle e mai viso verso lo specchio d'acqua e se ho qualche ostacolo lungo la riva, anche piccolo, al quale proteggermi parzialmente, lo faccio, visto che il fatto che l'artificiale possa liberarsi di colpo e partire con l'effetto fionda verso di te è un pericolo da non sottovalutare mai

 

Il tirare "dritto per dritto" ovviamente va valutato in base a dove è l'esca. Se è sopra l'acqua (un albero, un manufatto, un ramo sporgente...) o proprio in superficie (esempio un popper che si incaglia su un legno a pelo d'acqua) e devo tirare, mi giro di fianco e cerco di tenere il braccio con cui tiro più fuori possibile, in modo da mettere la mia sagoma fuori dalla traiettoria dell'esca. Se invece è sott'acqua non prendo alcuna precauzione, dato che l'attrito di questa ferma qualsiasi cosa evitando spesso che affiori anche dopo lo sgancio, tantomeno che si trasformi in un proiettile. Facendo così non mi è mai successo di agganciarmi accidentalmente, anche perché le partenze a proiettile se tiri in un certo modo sono poche: o viene prima del punto critico  (e se lo fa con l'ostacolo ancora dietro non va certo veloce) o rimane lì, difficilmente si sgancia di colpo; mi è capitato solo una volta con una testina incagliata su dei sassi, che ha preso il fusto della canna e mi ha ricordato alcuni passi del Deuteronomio.... :lachtot:



#6 doppiorhum

doppiorhum

    TitsRhum

  • Svaccatore di topic
  • 9870 Post:
  • LocalitàCarbonara di Po
  • Tecnica: Swimbait & Topwater
  • Provenienza: mantova
  • Anno di nascita:1967

Postato 13 February 2019 - 09:44 AM

Salvo, ti ha illustrato ottimamente pescaduret le varie tecniche di disincaglio, io mi sono comprato 2 attrezzi per tentare di recuperare le esche incagliate.

uno è un bastone telescopico che chiuso è 40cm ma si allunga fino a 2,7m che può sembrare poco, ma spesso si incagliano sotto i piedi dove c'è il gradino oppure si piantano su un ramo per errori di valutazione. Costicchia, mi sembra di ricordare una 50ina di euro, ma salvate 2 esche si è già ripagato (con le mie anche 1 :D :D :D).

L'altro attrezzo è più da barca che da riva, ma funziona anche da riva con un pò di pazienza e soprattutto se si è in 2, è un peso legato ad una fune che farai scorrere sul tuo filo fino all'esca incagliata, spesso sgancia l'esca solo con il contraccolpo in caso contrario ha delle catenelle che con qualche peripezia si agganciano alle ancore dell'artificiale e poi recuperi con la fune.

Cerca su google "daiwa lure retriever" e capisci al volo di cosa sto parlando, dalla barca è ancora più comodo perchè lavori in verticale


No sponsor, no lies
 

#7 doppiorhum

doppiorhum

    TitsRhum

  • Svaccatore di topic
  • 9870 Post:
  • LocalitàCarbonara di Po
  • Tecnica: Swimbait & Topwater
  • Provenienza: mantova
  • Anno di nascita:1967

Postato 13 February 2019 - 09:48 AM

Il tirare "dritto per dritto" ovviamente va valutato in base a dove è l'esca. Se è sopra l'acqua (un albero, un manufatto, un ramo sporgente...) o proprio in superficie (esempio un popper che si incaglia su un legno a pelo d'acqua) e devo tirare, mi giro di fianco e cerco di tenere il braccio con cui tiro più fuori possibile, in modo da mettere la mia sagoma fuori dalla traiettoria dell'esca. Se invece è sott'acqua non prendo alcuna precauzione, dato che l'attrito di questa ferma qualsiasi cosa evitando spesso che affiori anche dopo lo sgancio, tantomeno che si trasformi in un proiettile. Facendo così non mi è mai successo di agganciarmi accidentalmente, anche perché le partenze a proiettile se tiri in un certo modo sono poche: o viene prima del punto critico  (e se lo fa con l'ostacolo ancora dietro non va certo veloce) o rimane lì, difficilmente si sgancia di colpo; mi è capitato solo una volta con una testina incagliata su dei sassi, che ha preso il fusto della canna e mi ha ricordato alcuni passi del Deuteronomio....

 

per la mia esperienza, tirare dritto per dritto non è da fare senza essere sicuri di non fare il bersaglio, mi sono sfondato il belly con una swim che si è disincagliata di colpo mentre mi tiravo verso il ramo (quindi non stavo neanche tirando al limite) ed ha preso il belly solo perchè mi sono scansato, altrimenti....  :?:


No sponsor, no lies
 

#8 walter

walter

    volatile da cortile

  • Moderatori I
  • 26666 Post:
  • Localitàeste, bassa padovana
  • Tecnica: portachiav-fishing
  • Provenienza: este, bassa padovana
  • Anno di nascita:1984

Postato 16 February 2019 - 11:07 AM

quando si tira di viuleeeenza, canna appena appena piegata verso l'esterno, in modo che il filo non sia puntato verso di noi. serve a direzionare (dirigere, per i poco aulici o per chiunque abbia piu' di 3 sinapsi attive) l'esca altrove e non funziona sempre ma almeno aiuta

 

personalmente, come "bastone da recupero" uso il guadino. scomodo, pesante e in mezzo ai rami e' un disastro, ma qualcosa ho recuperato.


" alt=" alt=


keep fightin' | if you can't follow me maybe you're not crazy enough... | devastazione, delirio, inutilita' e allegro sbarellamento :crazy:



 

лохі мы змаглі трапіць у ваш паршывы вэб -сайт з дапамогай дабрадушны вэб - качка

#9 Zio Jack

Zio Jack

    Mat TheStanatrout

  • Gold Member
  • 2575 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Torino

Postato 24 February 2019 - 20:57 PM

Buoni belli ed ottimi tutti i consigli ed aggeggi sopracitati, ma qui stiamo scordando il metodo ottimale per un disincaglio efficace.

BESTEMMIE COME SE PIOVESSE.

 

Vedi che l'esca si disincaglia e ti cerca in tana pure il pesce per scusarsi, già che è in zona :lachtot:


Boia deh  :furz:

#10 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1265 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 25 February 2019 - 08:53 AM

Buoni belli ed ottimi tutti i consigli ed aggeggi sopracitati, ma qui stiamo scordando il metodo ottimale per un disincaglio efficace.

BESTEMMIE COME SE PIOVESSE.
 
Vedi che l'esca si disincaglia e ti cerca in tana pure il pesce per scusarsi, già che è in zona :lachtot:


Allora le mie devono essere sorde, in compenso quando bestemmio io, Gesù in persona scende a sincerarsi della situazione...

Questo post è stato modificato da Pescaduret: 25 February 2019 - 08:54 AM


#11 Crash-83

Crash-83

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 261 Post:
  • Tecnica: Ledgering
  • Provenienza: Canzo (CO)
  • Anno di nascita:1983

Postato 25 February 2019 - 12:09 PM

:lachtot:

 

 

 

 

ma invece un modo per prevenire l'incaglio? nel senso...  sabato pescavo con testina piombata, prima in riva al lago, ho perso in 2 ore almeno 4 testine tutte nello stesso modo..... si impigliavano tra i sassi del fondale..... c'era vento l'acqua era molto mossa, ma com'è possibile che l'amo si impagliava? non resta verso l'alto? non striscia sul fondo....

 

poi mi sono spostato sul fiume ma non è che andata meglio... anche li ne ho perse diverse....

recupero lento, lascio appoggiare la testina sul fondo, attendo... e poi quando tento di farla ripartire, tac... impigliata. 

 

Non so... non c'è qualche accorgimento? far ripartire la testina con canna alta, con canna bassa, lentamente, velocemente....  


https://www.youtube.com/MarcoCrash

 

"Se pescassi solo per catturare pesci, i miei viaggi di pesca sarebbero terminati da tempo." Zane Grey


#12 doppiorhum

doppiorhum

    TitsRhum

  • Svaccatore di topic
  • 9870 Post:
  • LocalitàCarbonara di Po
  • Tecnica: Swimbait & Topwater
  • Provenienza: mantova
  • Anno di nascita:1967

Postato 25 February 2019 - 13:19 PM

:lachtot:

 

 

 

 

ma invece un modo per prevenire l'incaglio? nel senso...  sabato pescavo con testina piombata, prima in riva al lago, ho perso in 2 ore almeno 4 testine tutte nello stesso modo..... si impigliavano tra i sassi del fondale..... c'era vento l'acqua era molto mossa, ma com'è possibile che l'amo si impagliava? non resta verso l'alto? non striscia sul fondo....

 

poi mi sono spostato sul fiume ma non è che andata meglio... anche li ne ho perse diverse....

recupero lento, lascio appoggiare la testina sul fondo, attendo... e poi quando tento di farla ripartire, tac... impigliata. 

 

Non so... non c'è qualche accorgimento? far ripartire la testina con canna alta, con canna bassa, lentamente, velocemente....  

 

è più facile recuperare l'esca se l'amo si è piantato che riuscire a cavarlo dall'incastro fra le pietre. Dovresti riuscire a tirare nella direzione opposta a quella dell'incaglio per avere qualche speranza, in un lago la vedo difficile ma anche in fiume non è che sia semplice.

Temo che l'unico sistema sia quello di zio jack che però non è sempre efficace, alle volte è distratto e non sente :lachtot:


No sponsor, no lies
 

#13 Grezzo

Grezzo

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 2274 Post:
  • Tecnica: floating spinner !
  • Provenienza: Trento

Postato 15 March 2019 - 13:47 PM

Buoni belli ed ottimi tutti i consigli ed aggeggi sopracitati, ma qui stiamo scordando il metodo ottimale per un disincaglio efficace.

BESTEMMIE COME SE PIOVESSE.

 

Vedi che l'esca si disincaglia e ti cerca in tana pure il pesce per scusarsi, già che è in zona :lachtot:

Possibilmente palindrome.



#14 LeoM

LeoM

    Allevatore vacche da topic & "rod builder"

  • Gold Member
  • 3184 Post:
  • LocalitàCernusco sul Naviglio (MI)
  • Tecnica: spinning e PAM(pero)
  • Provenienza: Regno di Napoli

Postato 16 March 2019 - 15:18 PM

Possibilmente palindrome.

mi viene facile solo al confine tra bergamo e milano


Parco Laghi 2012 - Vaia 2012 - Val Formazza 2012 - Terlago 2012 - Cronovilla 2012 - La Vallata 2013 - Parco Laghi 2013 - Baceno 2013 - Vaia 2013 - Cronovilla 2013 - La Vallata 2014 - Parco Laghi 2014 - Feriolo 2014 - Terlago 2014 - Cronovilla 2014 - La Vallata 2015 - Parco Laghi 2015 - Feriolo 2015 - Garlate 2016 - Cronovilla 2016 - La Vallata 2017 - Oscasale 2017 - Feriolo 2017 - Oscasale 2018 - Feriolo 2018 - Trezzo 2018 - La Vallata 2019 - HappyVaia 2019

#15 Grezzo

Grezzo

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 2274 Post:
  • Tecnica: floating spinner !
  • Provenienza: Trento

Postato 18 March 2019 - 17:13 PM

mi viene facile solo al confine tra bergamo e milano

Anche a Brescia non scherziamo



#16 Crash-83

Crash-83

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 261 Post:
  • Tecnica: Ledgering
  • Provenienza: Canzo (CO)
  • Anno di nascita:1983

Postato 10 May 2019 - 14:40 PM

Guardando un video su youtube mi è tornato in mente questo post.

Parla di quell'attrezzo che si usa per disincagliare le esche. 

 

Guardate dal minuti 12 e 35 secondi circa.

 


Questo post è stato modificato da Crash-83: 10 May 2019 - 14:56 PM

https://www.youtube.com/MarcoCrash

 

"Se pescassi solo per catturare pesci, i miei viaggi di pesca sarebbero terminati da tempo." Zane Grey


#17 Stelix

Stelix

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 39 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Veneto
  • Anno di nascita:1981

Postato 10 May 2019 - 15:03 PM

:lachtot:

 

ma invece un modo per prevenire l'incaglio?

 

Topwater, topwater a manetta! :ultragrin:

 

Io 10 giorni fa circa ho battuto ogni record: 4 minnow, 3 rotanti e un paio di siliconici persi in una mattinata.

L'unica consolazione è che ho allamato un lucciotto piccolino, il primo della stagione,ma a che prezzo... :(



#18 federix

federix

    Moderatore forum

  • Moderatori I
  • 16214 Post:
  • LocalitàNovara
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Novara

Postato 10 May 2019 - 18:35 PM

Topwater, topwater a manetta! :ultragrin:

 

Io 10 giorni fa circa ho battuto ogni record: 4 minnow, 3 rotanti e un paio di siliconici persi in una mattinata.

L'unica consolazione è che ho allamato un lucciotto piccolino, il primo della stagione,ma a che prezzo... :(

 

Azz qui ne sono andati via di soldi :?: meno male che hai pescato solo la mattina :D


lqup6RK.jpg             Join us TjVqepI.jpg on Facebook!      

 

 

 

 

 

 

 

 


#19 Crash-83

Crash-83

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 261 Post:
  • Tecnica: Ledgering
  • Provenienza: Canzo (CO)
  • Anno di nascita:1983

Postato 13 May 2019 - 07:38 AM

https://youtu.be/y6jp6fKcejg

 

dal minuto 12:35


Questo post è stato modificato da Crash-83: 13 May 2019 - 07:39 AM

https://www.youtube.com/MarcoCrash

 

"Se pescassi solo per catturare pesci, i miei viaggi di pesca sarebbero terminati da tempo." Zane Grey


#20 doppiorhum

doppiorhum

    TitsRhum

  • Svaccatore di topic
  • 9870 Post:
  • LocalitàCarbonara di Po
  • Tecnica: Swimbait & Topwater
  • Provenienza: mantova
  • Anno di nascita:1967

Postato 13 May 2019 - 07:44 AM

https://youtu.be/y6jp6fKcejg

 

dal minuto 12:35

 

quell'attrezzo è comodissimo dalla barca, un filo meno da riva soprattutto se sei solo. Ma comunque meglio averlo che non averlo :up: te lo ripaghi recuperando un paio di esche normali considerando che costa 15-20 euro ma che volendo con 5 te lo fai ;)


No sponsor, no lies
 


1 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi