Jump to content

REPORT Raduno Feriolo - 28/29 settembre 2019

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Il lipless crankbait secondo me!


  • Please log in to reply
13 risposte a questo topic

#1 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1264 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 26 April 2017 - 10:19 AM

Credo che a bassfishing, e non solo, il lipless crankbait sia una delle mie esche preferite, nonché un salva-capotto da non sottovalutare: ormai quando esco a spinning, il lipless trova sempre posto nella cassetta. 

 

Il lipless  credo sia conosciuto da tutti, e l'uso classico di quest'esca lo spiega meglio lui di me! Ma come si vede nel video, l'uso è in acqua aperta. 

 

Io invece voglio dedicare due righe all'uso di un'esca IMHO micidiale nelle cover: presso strutture, legna (tronchi, rami...), canneti, ostacoli sommersi... ovvero in quelle situazioni dove di solito si lancerebbe un jig di buon peso o un texas anch'esso ben zavorrato. Il lipless può lavorare quasi nelle stesse situazioni con alcuni vantaggi sia in termini di presentazione (decisamente più realistica e meno invasiva di un jig che scende a piombo) sia di ferrate (generalmente assai più decise) sia di "novità", offrendo a pesci ormai assuefatti da jig e texas un'alternativa decisamente realistica e generalmente inaspettata (credetemi, c'è da farci i miracoli....). Inoltre è un'esca che può attirare una gran varietà di pesce, non solo o di gran lunga il bass.

 

Il lipless infatti lo uso come fosse, a seconda dei casi, un jig o una chatterbait oppure anche un jerk o uno spinner: lanciato e lasciato cadere si comporta nella discesa come uno spoon da trota, scendendo con movimenti ondulanti e dolci, molto realistici nell'imitare un pesce che sia rimasto stordito e cada verso il fondo; un jig ha molto meno potere attrattivo (scende dritto per dritto, a piombo) e magari è troppo "molesto". Invece lanciare il lipless nelle immediate adiacenze se non dentro la struttura e lasciarlo semplicemente cadere mi ha dato molte soddisfazioni, gli attacchi sono decisi, anche se alle volte non immediatamente percepibili, nel dubbio ferrate. 

 

Se la caduta semplice non ha dato risultati è giunto il momento di animarlo: potete farlo sia a vertical, pescando sulla verticale sotto il cimino (su e giù, jerkata e caduta) che più avanti. Uno dei difetti di quest'esca secondo me è la presenza esagerata dei rattles all'interno, che possono spaventare e intimorire il predatore. Per questo motivo io lo jerko sia con movimenti ampi ma abbastanza lenti, per avere una jerkata ampia sia con colpetti decisi ma molto limitati nello spazio: l'obiettivo è NON far lavorare i rattles, quando si sente l'esca lavorare pienamente o si sentono i rattles, allora si sta esagerando; dopo la jerkata si lascia cadere e si ricomincia. Questo approccio "gentile" e non esagerato mi ha salvato dai capotti più volte! 

 

Quando invece lo si lancia a distanza, si può tentare di infittire le jerkate, facendone tante ma "deboli" per poi lasciarlo per un attimo in caduta: così è facile passare sopra ostacoli sommersi (quasi a TW, grazie alla lentezza di affondamento del lipless stesso) e scatenare attacchi (ieri facendo così ho avuto le mie soddisfazioni); si può anche recuperarlo in maniera lineare ma molto lentamente con frequenti pause per poi riprendere semplicemente il recupero lento, senza jerkarlo.

 

Il lipless per il suo assetto di nuoto è abbastanza anti-incaglio; non a livelli del texas ma il fatto che le ancorine siano protette dal corpo stesso dell'esca fa sì che non sia troppo facile lasciarlo su rami e ostacoli, quindi va usato secondo me senza troppa paura a ridosso delle cover, evitando solo le situazioni dove l'incaglio è assicurato e solo la pesca con amo coperto può darci una mano. 

 

Suggerimento spassionato su quale prendere: Caperlan! Poca spesa e tanta resa, il Kiowai 40 o 70 (io uso quest'ultimo). Per i colori è soggettiva: io preferisco sempre imitare il foraggio quanto più fedelmente possibile, e dato che dove vado io il foraggio è composto da breme, scardole, carassi etc... ho pochi dubbi: argento. 

 

Spero di avere fatto cosa gradita, se non agli esperti (che faranno già quello che ho descritto e lo faranno molto molto meglio di me!) a chi ha quell'esca nella cassetta e non sa bene che farsene, oppure vuole provare un'alternativa alle solite esche! 



#2 Nuc3

Nuc3

    Alberto

  • Gold Member
  • 804 Post:
  • LocalitàTorino
  • Tecnica: Big (and Lil') Baits
  • Provenienza: Torino

Postato 26 April 2017 - 16:15 PM

Bravo, ottima spiegazione :up: personalmente non lo utilizzo tanto, in quanto non ho mai avuto un gran feeling con quest'esca, ma in buone mani è certamente micidiale (anche nelle stagioni più difficili, ad esempio in inverno).

Sono certo che questo scritto potrà risultare utile a quelli che vorranno avvicinarsi a quest'esca ;)


Senza raduno non c'è Pescanetwork! 23 and counting..
 No Sponzo®


#3 Zio Jack

Zio Jack

    Mat TheStanatrout

  • Gold Member
  • 2575 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Torino

Postato 26 April 2017 - 17:34 PM

Aggiungo anche che è micidiale,usato fuori dal suo "contesto natìo" , a trotozze e non parlo di pollastre !!  :ultragrin:


Boia deh  :furz:

#4 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1264 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 26 April 2017 - 19:19 PM

Aggiungo anche che è micidiale,usato fuori dal suo "contesto natìo" , a trotozze e non parlo di pollastre !!  :ultragrin:

 

Io ho appena ordinato dal Deca la versione da 4 cm (Kiowai 40) con l'intenzione, oltre a provarlo a bass piccini, di usarlo veramente a 360° in fiume, canale, lago, stagno, vasca da bagno.... puntando qualsiasi preda (il 70 per quello che voglio fare io diventa un po' troppo invasivo). Qui di acque da trota non ne ho, ma ci puoi scommettere che il prossimo inverno mi seguirà nelle mie eventuali spedizioni in trout area. 



#5 doppiorhum

doppiorhum

    TitsRhum

  • Svaccatore di topic
  • 9870 Post:
  • LocalitàCarbonara di Po
  • Tecnica: Swimbait & Topwater
  • Provenienza: mantova
  • Anno di nascita:1967

Postato 26 April 2017 - 19:35 PM

ottimo spunto, anche per me il lipless si ferma ad alcuni ambienti e/o pesci particolari, il bass non è fra quelli :)


No sponsor, no lies
 

#6 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7641 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 26 April 2017 - 20:57 PM

Ben fatto, ottimi spunti e consigli :-)
Li ho conosciuti appunto per pescare i bass, dopodiché ci ho preso trote sia in fiume che in laghi alpini, aspi, silurotti, luccio e.... Una scardola :D

Ps: Ho preso giusto pochi giorni fa il rapala ULRPR-4 Color pink tiger per fare un paio di esperimenti :nude:
Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle

#7 federix

federix

    Moderatore forum

  • Moderatori I
  • 16213 Post:
  • LocalitàNovara
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Novara

Postato 27 April 2017 - 19:41 PM

Gran bell'articolo Pesca!   :2thumbs:  :2thumbs: Grazie del contributo! ;)
 

Aggiungo anche che è micidiale,usato fuori dal suo "contesto natìo" , a trotozze e non parlo di pollastre !!  :ultragrin:

Ben fatto, ottimi spunti e consigli :-)
Li ho conosciuti appunto per pescare i bass, dopodiché ci ho preso trote sia in fiume che in laghi alpini, aspi, silurotti, luccio e.... Una scardola :D

Ecco quoto entrambi per chiedere... :D dato che io l'ho usato pochissimo ad aspi, senza fiducia (non lo sento in canna e non mi ha ispirato)...
Ci sono dei modelli particolari da consigliare?
A trote come e dove lo provate? E ad aspi? (sono i due pesci con cui potrei provare effettivamente ;) )

lqup6RK.jpg             Join us TjVqepI.jpg on Facebook!      

 

 

 

 

 

 

 

 


#8 walter

walter

    volatile da cortile

  • Moderatori I
  • 26662 Post:
  • Localitàeste, bassa padovana
  • Tecnica: portachiav-fishing
  • Provenienza: este, bassa padovana
  • Anno di nascita:1984

Postato 27 April 2017 - 20:33 PM

versatile e' versatile, ma e' una delle esche che non ho mai imparato ad usare bene :(


" alt=" alt=


keep fightin' | if you can't follow me maybe you're not crazy enough... | devastazione, delirio, inutilita' e allegro sbarellamento :crazy:



 

лохі мы змаглі трапіць у ваш паршывы вэб -сайт з дапамогай дабрадушны вэб - качка

#9 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7641 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 27 April 2017 - 21:58 PM

Gran bell'articolo Pesca!   :2thumbs:  :2thumbs: Grazie del contributo! ;)
 Ecco quoto entrambi per chiedere... :D dato che io l'ho usato pochissimo ad aspi, senza fiducia (non lo sento in canna e non mi ha ispirato)...
Ci sono dei modelli particolari da consigliare?
A trote come e dove lo provate? E ad aspi? (sono i due pesci con cui potrei provare effettivamente ;) )

In breve, ad aspi lo uso variandolo al metal lipless quando li vedi passare alti appena sotto la superficie e recuperando abbastanza lineare e veloce.
A trote nei buconi dove serve stare molto giù...lancia a monte, fai arrivare l'esca all'inizio della buca e poi a sali scendi la fai passare tutta.
Modelli, caperlan...rapala...E uno che ho da anni e dici non ricordo il nome :D
Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle

#10 Copacabana69

Copacabana69

    Il Sole L'acqua la terra..:è VITA!

  • Moderatori
  • 5567 Post:
  • Localitànonantola
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: modena

Postato 28 April 2017 - 00:30 AM

Non sono pienamente d accordo pesca 😏 confrontare un jeag con un liples...
Ma non toglie che hai fatto un ottimo tred...👍 sono anni che non pesco piu i bass...ma il jeag..soprattutto ad inizio stagione: febbraio e marzo ha il suo perché 😏 ho sempre utizatto i liples.. Artificiale micidiale ...proprio con le esperienze con i bass lo ho portato alla ricerca delle trote...e come dice bene Lerio...lo puoi utilizzare a 360...👍

#11 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1264 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 28 April 2017 - 07:54 AM

Non sono pienamente d accordo pesca confrontare un jeag con un liples...
Ma non toglie che hai fatto un ottimo tred... sono anni che non pesco piu i bass...ma il jeag..soprattutto ad inizio stagione: febbraio e marzo ha il suo perché ho sempre utizatto i liples.. Artificiale micidiale ...proprio con le esperienze con i bass lo ho portato alla ricerca delle trote...e come dice bene Lerio...lo puoi utilizzare a 360...

 Diciamo che (almeno io) lo uso pressapoco nelle stesse situazioni, il confronto partiva da qui. Che poi siano esche diverse non ci piove assolutamente, quello che volevo evidenziare è che nelle stesse situazioni dove si presenterebbe un jig si può presentare un lipless, che rispetto al primo ha alcune caratteristiche secondo me vantaggiose in più contesti (lavora anche in caduta, permette di esplorare ogni stato d'acqua dalla superficie al fondo, scatena attacchi più decisi). Comunque appena possibile non mancherò di "esportare" il lipless in tutte le situazioni di pesca, e vi dirò i risultati!   



#12 Nuc3

Nuc3

    Alberto

  • Gold Member
  • 804 Post:
  • LocalitàTorino
  • Tecnica: Big (and Lil') Baits
  • Provenienza: Torino

Postato 28 April 2017 - 09:22 AM

Un unico appunto, in merito al fatto che il jig non lavori in caduta: il bilanciamento jig-trailer è la cosa più importante per far risultare un jig adescante.

Un jig da 3/4 con un trailer compatto da 4" sarà veloce in caduta, ma entrerà in posti dove con il lipless manco puoi sognarti di entrare;
mentre un jig da 3/8 con un bel double tail grub, o un gambero corposo con delle belle chele piatte e aperte (insomma un trailer che offra molta resistenza idrodinamica) è ottimo per pescare in cover medio/leggere in caduta, in quanto sarà il trailer a frenare la discesa del jig, rendendolo adescante anche durate l'affondamento ;)

Poi ci sarebbe anche da parlare della mescola delle gomme (se monti un trailer galleggiante su un jig di peso non esagerato, prendiamo il classico 3/8 come standard, affonderà lentisssssssiiimo, "quasi" come una gomma spiombata), della forma della testa, del volume dello skirt, ecc..insomma ci sarebbe da scriverci un trattato :D e negli USA qualcuno l'ha già fatto :lachtot: :lachtot:

Tutto questo senza nulla togliere al tuo scritto che, come ho già detto in precedenza, è molto ben fatto e sarà sicuramente utile a chi vuole avvicinarsi a quest'esca, molto spesso bistrattata :up:

Solo, meglio sfatare il mito che con il jig non si può lavorare su tutti gli strati d'acqua ;) credo onestamente sia l'esca più versatile che esista, e se uno è capace ad usarlo ci fa pesce sempre, anche in pieno inverno con acqua a 3° C :D (e ho le prove, ovviamente non pesci miei :lachtot: )


Questo post è stato modificato da Nuc3: 28 April 2017 - 09:22 AM

Senza raduno non c'è Pescanetwork! 23 and counting..
 No Sponzo®


#13 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1264 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 28 April 2017 - 11:03 AM

Un unico appunto, in merito al fatto che il jig non lavori in caduta: il bilanciamento jig-trailer è la cosa più importante per far risultare un jig adescante.

Un jig da 3/4 con un trailer compatto da 4" sarà veloce in caduta, ma entrerà in posti dove con il lipless manco puoi sognarti di entrare;
mentre un jig da 3/8 con un bel double tail grub, o un gambero corposo con delle belle chele piatte e aperte (insomma un trailer che offra molta resistenza idrodinamica) è ottimo per pescare in cover medio/leggere in caduta, in quanto sarà il trailer a frenare la discesa del jig, rendendolo adescante anche durate l'affondamento ;)

Poi ci sarebbe anche da parlare della mescola delle gomme (se monti un trailer galleggiante su un jig di peso non esagerato, prendiamo il classico 3/8 come standard, affonderà lentisssssssiiimo, "quasi" come una gomma spiombata), della forma della testa, del volume dello skirt, ecc..insomma ci sarebbe da scriverci un trattato :D e negli USA qualcuno l'ha già fatto :lachtot: :lachtot:

Tutto questo senza nulla togliere al tuo scritto che, come ho già detto in precedenza, è molto ben fatto e sarà sicuramente utile a chi vuole avvicinarsi a quest'esca, molto spesso bistrattata :up:

Solo, meglio sfatare il mito che con il jig non si può lavorare su tutti gli strati d'acqua ;) credo onestamente sia l'esca più versatile che esista, e se uno è capace ad usarlo ci fa pesce sempre, anche in pieno inverno con acqua a 3° C :D (e ho le prove, ovviamente non pesci miei :lachtot: )

Ottimo appunto!  ;)

Ammetto che di jig non sono assolutamente un maestro, e tanto meno un allievo! (e conto di approfondire seriamente discorsi tipo "the dark side of the Jig", pescandoci in tutti i modi! ). Sicuramente il jig nelle mani giuste (non le mie :D ) farà disastri, come penso faccia ogni esca se manovrata e usata a dovere, perciò ben vengano le tue parole a un profano. 

 

Quello che evidenziavo è come il lipless possa in alcuni casi fare lo stesso lavoro che si farebbe fare normalmente a un jig (io il lip adoro farlo scendere fra rami e tronchi alla ricerca di mostri in agguato), e dal mio punto di vista è adescante per via del suo movimento in caduta e per il realismo che ha durante le jerkate (provare per credere, ho avuto mangiate di reazione che sembrava che la canna fosse stata investita da un treno...). è anche questione di gusti, chi magari sa lavorare bene col jig tenderà a usare quello, io che mi sono innamorato del lip ormai lo lancio anche nelle buche della strada...

 

Ma l'uno non esclude l'altro, sono esche che nella cassetta convivono :D e che se usate in tutte le loro potenzialità (come tutte le esche e le tecniche) fanno pesce anche nel lavello di casa! 



#14 Zio Jack

Zio Jack

    Mat TheStanatrout

  • Gold Member
  • 2575 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Torino

Postato 30 April 2017 - 18:09 PM

Gran bell'articolo Pesca!   :2thumbs:  :2thumbs: Grazie del contributo! ;)
 Ecco quoto entrambi per chiedere... :D dato che io l'ho usato pochissimo ad aspi, senza fiducia (non lo sento in canna e non mi ha ispirato)...
Ci sono dei modelli particolari da consigliare?
A trote come e dove lo provate? E ad aspi? (sono i due pesci con cui potrei provare effettivamente ;) )

 

Devo quotare la risposta del buon Lerio, a trotonze lo vai ad usare nelle bucone fonde fonde dove diversamente dovresti usare un UltraDeep o una testina piombata...lo lanci a monte, filo sempre tenuto in tensione perchè sfarfalla da solo e la corrente un poco lo lavora da sè ; una volta che senti il primo contatto col fondo lo recuperi a dente di sega con alzate di canna repentine e successivi recuperi del filo, se ci danno è proprio nelle pause/ripartenze...l'esca la senti eccome quando sfarfalla, parlo di roba da 25-35 grammi e più per chi osa :D  

Per ora posso permettermi solo degli yozury , ma mi ci trovo abbastanza bene poichè avendo il corpo in gomma rigida non vanno a rompersi come altri plasticoni farebbero se li scaglio su un sasso (hanno una lanciabilità pari ad un ondulante,ergo occhio alla gente sulla sponda opposta :lachtot: come Lerio )


Boia deh  :furz:


0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi