Jump to content

RADUNO FERIOLO (VB) - 28/29 settembre 2019

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

GUIDA PAM LAGO

Per neofiti e non...

  • Please log in to reply
17 risposte a questo topic

#1 Kobretti

Kobretti

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 3628 Post:
  • Località...
  • Tecnica: ....
  • Provenienza: ....

Postato 09 December 2013 - 12:01 PM

Su consiglio del amico Dimi mi trovo a scrivere questo post che vorrebbe essere un pò una guida senza molte pretese a chi inizia a praticare la Pesca a Mosca in laghetto.

Molti infatti considerano la pesca a mosca un tipo di pesca prettamente da fiume, magari solo a secca e solo a Trote, Temoli e al massimo Cavedani, invece la PAM, per come la vedo io almeno, è anche pesca in lago (libero o a pago) e non solo a Trote e Temoli ma anche a grandi predatori quali Luccio, Bass, Luccioperca …
Tendenzialmente nei laghi a pago ci si reca solo nei periodi di chiusura del fiume mentre in libera si va a seconda della specie che si vuole insidiare il resto dell’anno.
Vi sono inoltre ambienti come ad esempio il Parcolaghi che si differenziano dal classico laghetto a pagamento o cava per la loro pescosità, alta qualità delle prede  e non per ultimo il contesto naturalistico- ambientale generalmente in queste riserve si pratica quasi esclusivamente C&R.
 
Fatte queste premesse vediamo più nello specifico le attrezzature, gli artificiali e le tecniche PAM in lago per le trote (per i predatori magari farò una guida a parte).
Le trote in lago si alimentano a tutti livelli; questo significa che la ricerca del cibo può avvenire, a seconda dei momenti e della stagione delle temperature e della luce , in prossimità del fondale sino alla superficie. Questo determina la necessità di attuare strategie di pesca finalizzate alla ricerca del livello in cui le nostre amiche trote (probabilmente pollo)si alimentano o comunque stazionano  che, se non avviene a contatto della superficie, non può essere apprezzato visivamente e si deve quindi procedere per tentativi.
Se non si osserva una evidente e continua attività in superficie non è consigliabile l'utilizzo di artificiali galleggianti, per cui risulta necessario portare  le nostre imitazioni  in profondità, sino al livello in cui si iniziano a percepire le prime abboccate più o meno come nelle altre tecniche da lago ossia galleggiante spinning e bombarda.

A differenza della pesca in acque correnti, in lago spesso è necessario utilizzare code di topo affondanti( ne esistono di diverso grado di affondamento che poi vedremo)  per portare le imitazioni  in profondità; questo ci consente di mantenere il livello in cui stiamo pescando durante tutta l'azione di pesca e di utilizzare artificiali anche di piccole dimensioni, leggeri (non appesantiti) quindi dal movimento più naturale.
Come nella pesca in fiume anche il colore delle esche e il loro dressing fa la sua parte quindi per ottenere ottimi risultati si sondano le diverse profondità con imitazioni di vario tipo, colore e peso.
 
ATTREZZATURA
 
La canna:

In lago sono da preferire canne di lunghezza superiore ai nove piedi, la lunghezza ideale è di 10”- 11” per coda 7-8, con azione parabolica progressiva per facilitare i
lanci frollè, spesso indispensabili in questi ambienti dove possiamo trovare frequentemente ostacoli che impediscono la distensione della coda nel lancio dietro. Canne più corte e/o ad azione spiccatamente di punta male si adattano alle necessità di lancio delle acque ferme dove anche la lunghezza dei lanci diventa un'arma vincente, infatti ad esclusione del periodo di frega e sporadiche prede nel restante periodo del anno il pesce si trova mediamente dai 10-12metri da riva oltre 30 metri.
In lago si possono usare con buoni risultati anche canne da 13”-15” a due mani utilizzando la tecnica di shooting ossia un frolle particolare che ci permette di proiettare la nostra esca a distanze considerevoli.
Personalmente ho diverse canne da lago ma per chi inizia mi sento di consigliare la nexave della shimano (se la trovate) che pur essendo un po’ troppo morbida rende bene i suoi servigi oppure le più recenti Biocraft,

BIOCRAFTSTC_zps65d8a6e6.jpg

per chi ha la possibilità di spendere qualcosina invece ma senza esagerare consiglio la Greys xf2 competitor.
greys_zps46d3f4e9.jpg

 

Il mulinello:

In lago questo componente non va più considerato come semplice riserva di coda ma bensì come un mulinello vero e proprio, visto il tipo di coda utilizzato dovrà essere di dimensioni adeguate e preferibilmente  large arbor, con una buona frizione  spesso indispensabile per contrastare le potenti fughe delle grosse trote presenti in queste acque. Un ulteriore aiuto potrebbe essere dato dal antireverse che ci permette di impugnare il nostro mulinello sempre e di non dover lasciare la mano per aiutare la frizione.

Quì sotto potete vedere 2 tipi di mulinelli, il primo con large arboor con antireverse, il secondo un mulo a cassette intercambiabili.

milo_zps0908df20.jpg

mulinello-mosca-jmc-k7-z-509-50971_zpsca

Tendenzialmente in lago visto le diverse code che è consigliabile portarsi dietro si utilizzano diversi mulinelli con le varie code montate oppure mulinelli con bobina
intercambiabile completamente o solo la cassetta, è sempre importante  ricordarsi di scegliere un mulinello affidabile e leggero perché la pesca in lago è di persè più faticosa per le braccia


 

La coda di topo:

La dotazione ideale dovrebbe prevedere almeno tre tipologie di coda:

  1. Coda galleggiante (Floating), meglio del tipo WF (decentrata)
  2. Coda intermedia (Intermediate), sempre WF,
  3. Coda affondante (Sinking), con grado di affondamento IV o V chiaramente sempre WF.

AF307XSDLCHART_lg_zps820fa022.jpg

Come avrete capito prediligo le WF  ma in lago è molto importante utilizzare questo tipo di coda per lanciare esche più voluminose senza o meglio con meno problemi.

Chiaramente se si aspira a fare gare è consigliabile avere anche gli altri gradi di affondamento  ma in ogni caso la dotazione minima è sufficiente.

Per chi inizia in ogni caso consiglio di iniziare a acquistare una Galleggiante che abbinata a un polyleader affondante copre abbastanza le situazioni più comuni in primavera estate e autunno , infine il colore della coda dovrebbe essere preferibilmente trasparente  o almeno i primi 5-10mt  poi però nessuno vieta l’arancio o il classico green (di trasparente infatti ne ho solo una )

in lago inoltre è bene avere a disposizione una coda spey per lanci piuttosto lunghi,

 

 

I terminali:

Qui potremmo discutere per ore…. Personalmente odio i finali a nodi anche se spesso mi trovo a utilizzarli per varie ragioni comunque in linea di massima  sono da prediligere i finali conici o meglio ancora i più recenti polyleader che hanno la particolarità di avere diversi gradi di affondamento dal floating al extra super fast sinking (o come piace a me chiamarlo il mattone per via della rapidità di affondamento) . in ogni caso il finale deve essere lungo almeno 9-10” con il tip minimo dello  0.16 (salvo casi particolari) ma di norma possiamo partire anche aggressivi con uno 0.18 o addirittura uno 0.20 se ambiamo alle Big.

Trout10FT-300x300_zps844d15a8.jpg


 

Il tip può essere semplice o con 1-2 braccioli che permettono di montare 2-3 imitazioni contemporaneamente, questo ci permette di sondare su che esca mangiano meglio e in caso di frenesia alimentare fare 2-3 trote assieme!(se siete alle prime armi pregate che siano piccole) i braccioli in ogni caso non devono superare i 15-25 cm al massimo e essere distanti tra loro almeno il doppio della loro lunghezza.



Gli artificiali:

In primis metterei gli streamer. Devono essere, almeno per quanto mi riguarda, montati su ami che vanno dal 10 al 4 a gambo medio e con una buona curvatura.  Generalmente io per ogni imitazione che faccio la riproduco in 4 pezzi uguali per misura  e su quelle che vanno per la maggiore replico i 4 pezzi anche piombati in quanto non si può mai sapere cosa mangiano e a che profondità. Di dressing ve ne sono un infinità ma quelli che trovo maggiormente catturanti sono composti da marabou per la coda ( verde, verde fluo, giallo fluo, rosso, nero, blu e bianco) con un corpo in ciniglia dello stesso colore della coda oppure creato con brush metallici color oro, rame o argento. Gli stessi modelli possono essere montati a boobys ossia con occhietti in foam di svariati colori che se montati con una coda affondante durante il recupero tendono a scendere ma negli stop risalgono verso la superfice a modi popper ma piu lentamente. Per le versioni piombate prediligo bead head in tungsteno color oro, nero, arancio fluo o verde fluo con diametri che vanno dal 1.8-2 al 4 e oltre a volte mi piace piombare anche il corpo per renderli dei piccoli sassi da fondo che lavorano in stile jig sempre che il fondale lo consenta. Se con gli streamer non si riscontrano risultati si può passare alle sommerse  o ai vari modelli di Spider su ami dal 10 al 16. Imitazioni di chironomo  sia allo stadio di larva che di ninfa emergente, realizzate su amo grub, molto esili, meglio se verniciate(io uso lo smalto per unghie in vari colori anche fluo).

20131209_111913_zps0f0b88e0.jpg

Il buon ovetto  non deve mai mancare nella selezione di imitazioni poiché  fa quasi sempre da “scappottatore” in situazioni estreme!!

 

LE TECNICHE DI PESCA

 

Per semplificare prenderemo in esame tre situazioni che si verificano abbastanza frequentemente:


 

  1. Assenza di attività insuperficie.                                                                                                                                                                                                                           Coda intermedia, finale 8-9 piedi con 2 imitazioni(il bracciolo a non meno di 50 cm lungo tra i 15 e i 25 cm: in punta uno streamer  piombato e sul bracciolo spiombato oppure una ninfetta leggera Lanciare e attendere circa 5 secondi, quindi iniziare un lento recupero a matassina; se in 4 o 5 lanci non si avvertono abboccate, variare il tempo di attesa dopo il lancio, sino a trovare la profondità giusta. Spesso risulta necessario cambiare anche il modo di recuperare la coda, intervallando recuperi lenti a momenti di maggiore velocità o a piccoli strappi e pause più o meno prolungate oppure strappi  più lunghi in caso di presenza di salmerini che in genere tendono a essere più aggressivi su movimenti rapidi .
  2. Lago leggermente increspato con evidente attività in superficie.
    Coda galleggiante, finale di lunghezza compresa tra 9 e gli 11 piedi , con bracciolo distante circa 70cm dalla mosca di punta. In punta una imitazione di ninfa tipo phesantail con collarino rosso fluo non piombata su amo numero 14, sul bracciolo invece una imitazione di chironomo emergente su amo 16,ottima anche  l’imitazione di Fiumetti…( amo dritto del 14 corpo in pelo di lepre tinto violaceo e hacle in pernice viola).
    Lanciate leggermente di traverso rispetto alla direzione del vento e lasciate che la lenza effettui una deriva lenta recuperando la coda molto lentamente
  3. Nel caso in cui non si percepiscono abboccate significative con la tecnica1 e 2 possiamo ricorrere alla pesca a ninfa con indicatore di abboccata, questa si rivela spesso utile quando le trote si dimostrano particolarmente apatiche e poco propense a ricercare il cibo, in questi casi un'imitazione più statica, come una ninfa con bead head, lasciata derivare inerte, può risolvere la giornata. Anche in questo caso, se non si avvertono abboccate, è necessario variare la profondità spostando l'indicatore o strike sino a trovare la distanza giusta. Personalmente questo tipo di pesca la utilizzo solo quando ci sono trote nel sottoriva, altrimenti prediligo la tecnica con lo streamer.


 

La seguente guida deve essere intesa come infarinatura per iniziare a pescare a PAM in laghetto e non come verità assoluta… le variabili sono mille e bisognerebbe scrivere un trattato quindi il mio consiglio è Andate a pescare piu che potete e se possibile con qualcuno piu esperto di voi … non si finisce mai di imparare (pure io prendo lezioni e imparo… nessuno nasce imparato!! )



 



 


Questo post è stato modificato da Kobra Fly ®: 09 December 2013 - 12:17 PM


#2 Repele Dimitri

Repele Dimitri

    Repele Dimitri

  • Gold Member
  • 29182 Post:
  • LocalitàNuvolera (BS)
  • Tecnica: Mosca & c
  • Provenienza: Nuvolera (BS)

Postato 09 December 2013 - 12:19 PM

Ottima guida e ottimo lavoro Kobra , sara' molto utile a tutti , la metto subito importante
Brao gnaro
Gli Amici Della Topa
http://dimibsfishing....wordpress.com/


La classe non è acqua ma prosecco! [cit.Repele Dimitri ]

#3 Lerio

Lerio

    Resp. Social Network - Moderatore di sezione

  • Moderatori I
  • 7640 Post:
  • Tecnica: (LG) & Spinning
  • Provenienza: Calvisano (BS)
  • Anno di nascita:1986

Postato 09 December 2013 - 12:49 PM

Grande Kobra, ottimo lavoro :up:
Posted Image        
... KEEP CALM & GO FISHING ... https://www.facebook.com/PescaNetwork       

Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle

#4 Attila73

Attila73

    Tommy Carp Angler

  • Moderatori
  • 5863 Post:
  • LocalitàMolise - Trivento (CB) -
  • Tecnica: ledgering&C.F.
  • Provenienza: San Giovanni Incarico (FR)
  • Anno di nascita:1973

Postato 09 December 2013 - 15:25 PM

grande amico

bellissima guida - hai fatto centro, i miei complimenti!!!!


Posted ImageTEAM - Gotol - Carpfishing MOLISE

Il c.f. non e' solo uno sport ma una vera e propria filosofia. Un modo diverso di vedere la pesca: rispetto, salvaguardia, natura & release. NO FLY CARP, ma carpe libere in acque libere!

#5 Pescadur

Pescadur

    Pescatore Addino

  • Webmaster
  • 5044 Post:
  • Tecnica: pesca del pesce
  • Provenienza: Bergamo

Postato 09 December 2013 - 15:56 PM

Ottima guida, spero di metterla in pratica al più presto!!!  :2thumbs:


La trota è un pesce impuro. Trotaioli pentitevi!
Corri, tra' rosei fuochi del vespero,/corri, Addua cerulA: Lidia su 'l placido/fiume, e il tenero amore,/al sole occiduo naviga. (G. Carducci)


#6 sonnellino

sonnellino

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 793 Post:
  • Localitàbrescia
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: brescia

Postato 09 December 2013 - 16:30 PM

grande kobra , grazie del lavoro e chissà che prima o dopo ......



#7 LeoM

LeoM

    Allevatore vacche da topic & "rod builder"

  • Gold Member
  • 3176 Post:
  • LocalitàCernusco sul Naviglio (MI)
  • Tecnica: spinning e PAM(pero)
  • Provenienza: Regno di Napoli

Postato 09 December 2013 - 16:56 PM

hai visto mai che grazie a questa guida si converte pure aito...

:D


Parco Laghi 2012 - Vaia 2012 - Val Formazza 2012 - Terlago 2012 - Cronovilla 2012 - La Vallata 2013 - Parco Laghi 2013 - Baceno 2013 - Vaia 2013 - Cronovilla 2013 - La Vallata 2014 - Parco Laghi 2014 - Feriolo 2014 - Terlago 2014 - Cronovilla 2014 - La Vallata 2015 - Parco Laghi 2015 - Feriolo 2015 - Garlate 2016 - Cronovilla 2016 - La Vallata 2017 - Oscasale 2017 - Feriolo 2017 - Oscasale 2018 - Feriolo 2018 - Trezzo 2018 - La Vallata 2019 - HappyVaia 2019

#8 Sandro62

Sandro62

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 63 Post:
  • Tecnica: Mosca
  • Provenienza: Casarsa della Delizia (PN)

Postato 09 December 2013 - 20:44 PM

Bravo, bella guida grassie

#9 gommato

gommato

    Moderatore di Sezione

  • Moderatori
  • 7705 Post:
  • LocalitàCittadino del mondo. (PC)
  • Tecnica: colpo
  • Provenienza: Zena
  • Anno di nascita:1967

Postato 09 December 2013 - 21:15 PM

Quindi kobra,se tra natale e l'ultimo volessi provar ad insidiare trote di un lago dove stanno nel sotto sponda che assetto mi consigli di attuare??

Questo post è stato modificato da Marameo: 09 December 2013 - 21:15 PM

46 anni e tanta voglia di pinnuti
se vuoi contattarmi giancarlo67borreri@gmail.com

#10 Kobretti

Kobretti

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 3628 Post:
  • Località...
  • Tecnica: ....
  • Provenienza: ....

Postato 09 December 2013 - 21:26 PM

Partirei con uno streamerino poco piombato nei colori rosa, bianco verde blu o nero soprattutto il blu con qualche filo di flash nella coda... poco piombato se usi polileader affondanti se invece usi il conico normale pallina in tung del 4 e piombo sotto il corpo, se costruisci tu non fare le code troppo lunghe perche se col freddo sono svogliate rischi che mangino solo il ciuffetto, se non hai isultati prova se ti è possibile ninfe abbastanza voluminose color rosa o la classica pahesantail se le hai a vista ancora meglio.... visto e considerato il periodo puoi provare un ovetto color salmone se stanno iniziando a deporre soprattutto è deleterio come coda se disponi di una intermedia bene se no affondante o in estremis una floating se proprio hai solo quella... se ci sono persone che pescano con la pastella e vedi che le esche che ti ho indicato non vanno prova uno streamer corto montato reverse(ossia la coda vicino all occhiello e non alla curva) del colore della pastella catturante con il corpo in cinille dello stesso colore

Questo post è stato modificato da Kobra Fly ®: 09 December 2013 - 21:31 PM


#11 gommato

gommato

    Moderatore di Sezione

  • Moderatori
  • 7705 Post:
  • LocalitàCittadino del mondo. (PC)
  • Tecnica: colpo
  • Provenienza: Zena
  • Anno di nascita:1967

Postato 09 December 2013 - 21:35 PM

Si,generalmente in quel periodo mettono le uova,grazie uomo
46 anni e tanta voglia di pinnuti
se vuoi contattarmi giancarlo67borreri@gmail.com

#12 Gabry_bs

Gabry_bs

    N.C.S.

  • Gold Member
  • 1313 Post:
  • Tecnica: Flyfishing
  • Provenienza: Monticelli Brusati (BS)

Postato 09 December 2013 - 21:47 PM

Grande Kobra, guida molto interessante e ben fatta :respekt:

In questo periodo mi è molto utile visto che mi sto avvicinando a questa tecnica.


.......ONLY FLY FISHING.....
Cronovilla 2012, La Vallata 2013, Vaia 2013, Veleno 2013, Cronovilla 2013,La Vallata 2014, Veleno 2014, Cronovilla 2014...Presente!!!


#13 Kobretti

Kobretti

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 3628 Post:
  • Località...
  • Tecnica: ....
  • Provenienza: ....

Postato 09 December 2013 - 23:13 PM

Piccola dimenticanza nella guida... quando si pesca a streamer la canna deve essere perfettamente dritta rispetto alla coda poiché la mangiata va sentita sulla coda, spesso la ferrata avviene durante la strippata anziché con la canna... il cimino deve essere tenuto basso a pochi cm dal'acqua.

#14 dade979

dade979

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 6887 Post:
  • Località
  • Tecnica:
  • Provenienza:

Postato 10 December 2013 - 09:35 AM

buona la prima :)



#15 Jfish

Jfish

    Amministratore

  • Amministratori
  • 21784 Post:
  • LocalitàStresa - Lago Maggiore
  • Tecnica: Trotiera & Spin
  • Provenienza: Stresa (VB)

Postato 10 December 2013 - 09:56 AM

bel lavoro bravo/i :up:


Resta in contatto con PescaNetwork anche sui nostri canali social:


Posted Image - Posted Image - Posted Image - Posted Image -

#16 tasmania90

tasmania90

    Amante della Topa :)

  • Gold Member
  • 3733 Post:
  • Tecnica: Inglese-Spinning-PAM
  • Provenienza: Bonito(AV)

Postato 10 December 2013 - 12:05 PM

Ottimo Lavoro Kobra Bravissimo :cooler:  :klatsch:  :2thumbs:


Toglietemi tutto ma non la pesca!!E le ragazze:D;-)!!!
E ricordatevi!!Rispettiamo la natura e lei ci rispetterà!!!

#17 pierfly

pierfly

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 65 Post:
  • Tecnica: pesca a mosca
  • Provenienza: Teramo

Postato 11 December 2013 - 20:57 PM

Grazie Kobra!!! ;)

#18 grande orso

grande orso

    Tommy

  • Moderatori
  • 4251 Post:
  • Localitàvaresotto
  • Tecnica: spinning e mosca
  • Provenienza: castello cabiaglio (va)
  • Anno di nascita:1994

Postato 11 December 2013 - 22:42 PM

bravo kobra, ottima guida! :klatsch:




0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi