Jump to content

RADUNO FERIOLO (VB) - 28/29 settembre 2019

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Acquario per il vivo (domande)


  • Please log in to reply
6 risposte a questo topic

#1 ghinospinning

ghinospinning

    Spinner SW

  • Gold Member
  • 1122 Post:
  • Localitàparma
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: parma

Postato 06 September 2013 - 10:18 AM

ciao ragazzi tutte le estati vado in sardegna in una foce ricchissima di spigole e muggini, che ho sempre pescato col cefalo vivo... Dato che la sequenza: pesca i cefali al mattino / usali al tramonto tutti i giorni è abbastanza difficile e pesante, per non parlare dei giorni in cui i cefaletti non si prendono, ho pensato di costruire una vasca / acquario per mantenere i pescetti vivi per quella settimana di attesa di essere innescati :D

Avevo pensato a questa soluzione:

 

Costruire un acquario artigianale per fare un microambiente per i pinnuti, completo di filtro, ossigenatore e roba varia... Più che acquistare un acquario vero e proprio, preferirei prendere al brico di turno una cassetta di quelle trasparenti di almeno 85 litri con coperchio, da equipaggiare con filtri appositi e sassolini marini presi in loco sul fondo (spessore pensavo di farlo intorno ai 3 cm )

Ho già avuto un acquario di pesci rossi quando avevo 5 anni ( :D ) ma non ho la minima esperienza riguardo agli strumenti da utilizzare per rendere l'acqua ideale ai pesci...

 

I cefali vengono pescati in acqua salmastra, ma essendo molto sporca / giallastra e inquinata pensavo di prelevare l'acqua trasparente e salina direttamente dal mare per mezzo di taniche, e metterla nella vasca, e dovrei quindi acquistare un ossigenatore e un filtro in un negozio di acquariologia, se c'è qualche ittiologo o esperto della materia potrebbe illustrarmi che tipo di filtro (materiale, potenza della pompa e come usarlo e posizionarlo) e che potenza e modello dell ossigenatore? preferirei prendere il tutto in un negozio apposito per evitare il fai da te che potrebbe essere dannoso ai muggini...

 

Esistono degli strumenti "tester" per misurare Ph, livello di ammoniaca e roba varia dell acqua che sia idonea al pesce?

 

Grazie delle risposte, ciao (a domenica  :hallo: )

 

 


SW Spinning 2013
___________________________
 

#2 malauros®

malauros®

    Massimo

  • Moderatori
  • 9627 Post:
  • LocalitàTradate (VA)
  • Tecnica: Roubaisienne
  • Provenienza: Tradate (VA)

Postato 06 September 2013 - 10:40 AM

Non sono un esperto ma mi viene subito in mente una cosa: a lungo andare ti potresti ritrovare che i filtri, la pompa, eccetera saranno incrostati di sale, ed allora si che saranno dolori :cry:  :?:
 

Per misurare il PH mi viene in mente subito la cartina di tornasole, empirica e imprecisa, che fornisce subito e visivamente l'acidità o la basicità del liquido; per una misurazione più precisa, puoi trovare dei misuratori digitali da Marcucci che fa anche vendita online; se ti interessa ti posso fornire il link tramite MP perchè qui non si può ;)

 

ciaux

 

Massimo


Questo post è stato modificato da malauros®: 06 September 2013 - 10:50 AM

Malauros® - 15/10/1947 
Posted ImagePosted Image

#3 LeoM

LeoM

    Allevatore vacche da topic & "rod builder"

  • Gold Member
  • 3173 Post:
  • LocalitàCernusco sul Naviglio (MI)
  • Tecnica: spinning e PAM(pero)
  • Provenienza: Regno di Napoli

Postato 06 September 2013 - 10:55 AM

ghino, premesso che per una settimana probabilmente non è necessario allestire un vero e proprio acquario marino, mi pare di capire che le nozioni di acquariologia che hai siano limitate all'acqua dolce, il marino è tutto un altro mondo, la filtrazione non avviene allo stesso modo e i valori da monitorare non si limitano a pH e "ammoniaca" (immagino ti riferisca ai nitriti)

 

se volessi fare un acquario marino serio dovresti documentarti un po' di più, per una vasca di sopravvivenza invece potresti cavartela anche con un paio di cambi d'acqua al giorno, dato che i cefali sono comunque abbastanza robusti.

 

come giustamente ha osservato massimo, roba da acqua dolce usata con acqua salata ti dura giusto natale e santo stefano...

ciao

leo


Parco Laghi 2012 - Vaia 2012 - Val Formazza 2012 - Terlago 2012 - Cronovilla 2012 - La Vallata 2013 - Parco Laghi 2013 - Baceno 2013 - Vaia 2013 - Cronovilla 2013 - La Vallata 2014 - Parco Laghi 2014 - Feriolo 2014 - Terlago 2014 - Cronovilla 2014 - La Vallata 2015 - Parco Laghi 2015 - Feriolo 2015 - Garlate 2016 - Cronovilla 2016 - La Vallata 2017 - Oscasale 2017 - Feriolo 2017 - Oscasale 2018 - Feriolo 2018 - Trezzo 2018 - La Vallata 2019 - HappyVaia 2019

#4 Kobretti

Kobretti

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 3628 Post:
  • Località...
  • Tecnica: ....
  • Provenienza: ....

Postato 06 September 2013 - 12:41 PM

ghino, premesso che per una settimana probabilmente non è necessario allestire un vero e proprio acquario marino, mi pare di capire che le nozioni di acquariologia che hai siano limitate all'acqua dolce, il marino è tutto un altro mondo, la filtrazione non avviene allo stesso modo e i valori da monitorare non si limitano a pH e "ammoniaca" (immagino ti riferisca ai nitriti)

 

se volessi fare un acquario marino serio dovresti documentarti un po' di più, per una vasca di sopravvivenza invece potresti cavartela anche con un paio di cambi d'acqua al giorno, dato che i cefali sono comunque abbastanza robusti.

 

come giustamente ha osservato massimo, roba da acqua dolce usata con acqua salata ti dura giusto natale e santo stefano...

ciao

leo

mi associo e per esperienza ti dico che oltre a non convenire per creare un marino funzionale ci vogliono mesi... per una settimana puoi usare la cassetta da te descritta con un paio di pompe per fare girare l'acqua (una almeno in superfice in modo da creare lo scambio dell azoto) e un areatore come acqua puoi decidere se prendere la marina in loco o farla con 33gr di sale per litro

(ti consiglio di usare la marina per il 75% e il resto te la prepari col sale fino da cucina ... 1 cambio d'acqua ogni 3-4gg sono piu che sufficenti



#5 Adam

Adam

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 87 Post:
  • LocalitàNapoli
  • Tecnica: bolo e gall. - fondo
  • Provenienza: Napoli

Postato 06 September 2013 - 20:01 PM

Concordo abbastanza con chi mi precede.

Io userei la vasca in plastica, attento che spanciano, riempita per metà di acqua di mare e per metà acqua di rubinetto. Io pescai dei cefali in foce e messi senza alcuna acclimatazione in sola acqua del rubinetto non hanno avuto problemi la maggior parte.

 

niente fondo ne altro, solo un areatore potente (basta per garantire gli scambi gassosi superficiali) e se proprio vuoi esagerare la pompa o un filtro esterno.

un cambio d'acqua del 20-30% 2 volte a settimana dovrebbe essere sufficiente, però dipende da quanti cefali ci saranno e quanto li nutrirai.

 

Per i valori dell'acqua ci sono cose intermedie tra la tornasole e i misuratori elettronici, puoi usare le strisciette da acquariologia oppure i test per acquario liquidi; ma io per una settimana non li farei proprio.


bolognese e galleggiante - fondo e spinning.

PESCA SOLO IN ACQUE LIBERE

C&R SEMPRE CON GLI AUTOCTONI


#6 marco1956

marco1956

    Gold Member

  • Gold Member
  • 5111 Post:
  • LocalitàBudrio BO
  • Tecnica: surf paf bolognese
  • Provenienza: Budrio BO

Postato 06 September 2013 - 21:07 PM

più o meno ti è stato già detto tutto, l'acqua va benissimo quella dolce del rubinetto le uniche cose che ti servono sono un aeratore e un retino, non dargli da mangiare non serve e in questo modo l' acqua puoi anche non cambiarla per 2/3 settimane, tieni la vasca al fresco possibilmente al buio e metti una rete al posto del coperchio perchè i cefali saltano
Ex moderatore molto poco moderato

#7 jdm65

jdm65

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 70 Post:
  • Tecnica: Light Game
  • Provenienza: Orino (Va)

Postato 10 September 2013 - 13:56 PM

Aggiungo una cosa. Se usi acqua salata tieni d'occhio l'evaporazione, fai un segno sulla vasca e integra con acqua dolce l'acqua evaporata, altrimenti la salinita' schizza alle stelle e rischi di giocarti i pesci.




0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi