Jump to content

RADUNO 2021! Finalmente! Oasi Olimpia - Cassano d'Adda!

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

La canna da gara - Torrente


  • Please log in to reply
10 risposte a questo topic

#1 Ubi-san

Ubi-san

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 122 Post:
  • Tecnica: Mosca,Tenkara
  • Provenienza: Milano

Postato 17 April 2012 - 20:43 PM

Benvenuti nella sezione attrezzature!

Parliamo di canne (oltre a quelle che vi fumate) :mrgreen: che si usano solitamente in gara.

Comincio dicendovi che generalmente non si affronta mai una gara con una canna sola.
In gara il fattore tempo Ŕ di fondamentale importanza. Quindi poter passare da una tecnica di pesca ad un'altra velocemente Ŕ essenziale. Ecco quindi che il garista preparato si porterÓ appresso una canna adibita per ciascuna tecnica.
Il numero di canne che il garista si porta dietro si basa su scelte e considerazioni del tutto personali.
Diciamo per˛ che pi¨ o meno tutti partono da una scelta di base comune.

- 1 canna da secca
- 1 canna da ninfa
- 1 canna da streamer

da queste scelte base si possono avere anche altre combinazioni a secondo della disponibilitÓ economica del pescatore o alle sue preferenze.

Mi Ŕ capitato di vedere agonisti con :

- 1 canna per la sommersa
- 1 canna per la secca
- 1 canna per la ninfa al filo
- 1 canna da ninfa normale
- 1 o 2 canne da streamer con coda affondante ( magari vogliono avere a disposiz. due valori di affondamento diversi).
- 1 canna da streamer con coda galleggiante

Posted Image



Poi per esempio ci sono gli agonisti poveri (come me) :mrgreen: che usano un paio di canne per fare tutto. :-(

Diciamo per˛ che chi volesse cominciare a fare gare dovrebbe essere munito almeno di :

- Una canna 10' coda 4 - con cui pescare a ninfa ( leggera,medio-pesante) e ,con un adattamento del finale, pescare anche a secca.

- Una canna da streamer 10' coda 7/8 con un mulinello con coda galleggiante e un mulinello con coda affondante.

Poi man mano che si prende gusto a gareggiare per il portafoglio sono :frown: amare.


Oramai i garisti,soprattutto per le tecniche a ninfa, sono quasi tutti orientati sull'utilizzo di attrezzi dai 10' in su ad azione parabolica.. la maggior lunghezza infatti permette un maggior controllo della coda e la morbidezza e parabolicitÓ favoriscono il pescatore durante il combattimento con il pesce. Soprattutto quando si usano tip sottili. Come code invece vanno sempre pi¨ di moda le ultraleggere #1 #2 #3 che permettono di rimanere in pesca anche a grandi distanze favorendo una deriva naturale degli artificiali.

Altra caratteristica essenziale di una canna da gara Ŕ la leggerezza. La tipica posizione tesa del braccio durante una passata Ŕ di per se faticosa per tempi protratti. Avere un attrezzo leggero Ŕ quindi molto importante per sostenere in scioltezza tutta una giornata di gare.

Posted Image
Il braccio teso, tipico dei garisti.

Concludo con una considerazione,

le gare di pesca a mosca sono impegnative. Al contrario di quanto generalmente si creda richiedono spesso notevoli sforzi fisici.
Guadare un fiume per pescare dall'altra riva , stare chini e avanzare come giaguari per sorprendere pesci selvatici,lanciare,correre con tutta l'attrezzatura da un capo all'altro del proprio settore per prendere un pesce all'ultimo minuto. Tutto questo con sole,caldo,pioggia,freddo ecc ecc. Tutte queste cose comportano sforzo. E lo sforzo e la troppa fatica limitano la concentrazione.
Quindi avere una attrezzatura leggera ed essere ben riposati ed in forma sono fattori che possono aiutarvi a vincere una gara. :kg:

Posted Image

nella foto sopra : Julien Lorquet, agonista della nazionale belga, alle prese con un difficile guado sull' Aurino durante il campionato del mondo 2011.

Posted Image

Armando D'Agata garista della S.p.s Alta Lura in una impegnativa azione di pesca.



Saluti garistici :l÷l.:

Ubi
You can fish all your life never knowing it's not fish you're after ...
Release your Dreams
The secret in a competition is to never give up
Ex-utente Exuvia

#2 Pierflyer83

Pierflyer83

    GM

  • Gold Member
  • 2128 Post:
  • LocalitÓPordenone
  • Tecnica: Mosca
  • Provenienza: Pordenone

Postato 19 April 2012 - 20:56 PM

Interessante articolo Ubi!!

:2thumbs: :2thumbs:
Always think like a fish, no matter how weird it gets!!

Catch and release is a lifestyle

#3 danibollo

danibollo

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 2570 Post:
  • LocalitÓPaderno Dugnano
  • Tecnica: mosca e spinning
  • Provenienza: milano

Postato 24 September 2012 - 16:02 PM

bravo ciccio :)

#4 Jfish

Jfish

    Amministratore

  • Amministratori
  • 21786 Post:
  • LocalitÓStresa - Lago Maggiore
  • Tecnica: Trotiera & Spin
  • Provenienza: Stresa (VB)

Postato 06 December 2012 - 12:50 PM

ma come ho fatto a perdermelo sto topic?   :nixweiss:  e soprattutto come ho fatto a ritrovarlo? :ka:

 

va beh già che ci sono arrivato, mi tocca riesumarlo perché merita! e bella Ubi :up:


Resta in contatto con PescaNetwork anche sui nostri canali social:


Posted Image - Posted Image - Posted Image - Posted Image -

#5 AntonioZZZ

AntonioZZZ

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1165 Post:
  • LocalitÓRoma
  • Tecnica: Mosca, Spinning
  • Provenienza: Ciociaro in esilio a Roma

Postato 04 January 2013 - 10:23 AM

ma al belga non gli è entrata lacqua nei wader? e poi  come ha fatto a muoversi? ha una pompa di sentina incorporata? :-p


29 anni
Luogo di pesca Roma e Frusinate

#6 danibollo

danibollo

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 2570 Post:
  • LocalitÓPaderno Dugnano
  • Tecnica: mosca e spinning
  • Provenienza: milano

Postato 07 January 2013 - 10:11 AM

Antonio, in gara non ti importa se entra acqua nei waders, hai come minimo un ricambio per il turno successivo, un pesce perso sono punti persi in classifica ;)



#7 Tiaspinning

Tiaspinning

    Esperto Spinning Trota .. anche se non Ŕ vero

  • Moderatori II
  • 4848 Post:
  • LocalitÓSCANZOROSCIATE (BG de sotÓ)
  • Tecnica: Spinnný
  • Provenienza: BG

Postato 07 January 2013 - 10:45 AM

beh ma a livello di sicurezza a mio avviso sono cose da fare evitare ... un passaggio come quello, con un piede messo male, può essere davvero un bel problema ... per il garista, per chi organizza la gara, per la eventuale federazione e per molte altri motivi ...


SpiNNiNg LiFe

#8 AntonioZZZ

AntonioZZZ

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1165 Post:
  • LocalitÓRoma
  • Tecnica: Mosca, Spinning
  • Provenienza: Ciociaro in esilio a Roma

Postato 07 January 2013 - 16:16 PM

io non mi riferivo al discorso "mi bagno tutto" ma al discorso della sicurezza appunto. un cosciale pieno d'acqua non è bello (e l'ho provato) figuriamoci i waders (non l'ho provato, ma non ci tengo).

 

son d'accordo per i punti ma se affoga?c'ha il funghetto verde di super mario? 1up?


29 anni
Luogo di pesca Roma e Frusinate

#9 Repele Dimitri

Repele Dimitri

    Repele Dimitri

  • Gold Member
  • 29182 Post:
  • LocalitÓNuvolera (BS)
  • Tecnica: Mosca & c
  • Provenienza: Nuvolera (BS)

Postato 23 January 2013 - 13:40 PM

Penso che quello sia un caso estremo , certo molto opiniabile e non di esempio da seguire riguardo la sicurezza personale , un pesce e' vero son punti e spesso vuol dir vittoria , ma vincere rischiando troppo non penso avvalori ....


Gli Amici Della Topa
http://dimibsfishing....wordpress.com/


La classe non è acqua ma prosecco! [cit.Repele Dimitri ]

#10 danibollo

danibollo

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 2570 Post:
  • LocalitÓPaderno Dugnano
  • Tecnica: mosca e spinning
  • Provenienza: milano

Postato 24 January 2013 - 18:31 PM

Penso che quello sia un caso estremo , certo molto opiniabile e non di esempio da seguire riguardo la sicurezza personale , un pesce e' vero son punti e spesso vuol dir vittoria , ma vincere rischiando troppo non penso avvalori ....

 

 

si, è da considerare un caso estremo...se quel garista si è permesso di fare una mossa del genere è perchè sapeva che se fosse successo qualcosa molte persione presenti l'avrebbero aiutato



#11 Kobretti

Kobretti

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 3628 Post:
  • LocalitÓ...
  • Tecnica: ....
  • Provenienza: ....

Postato 07 February 2013 - 09:15 AM

Se mi permettete (per esperienza personale) trovarsi in una situazione del genere è non solo rischioso ma anche faticoso in quanto un metro e mezzo se non di piu di acqua ch espinge su corpo da contrastare è una faticata incredibile credetemi io per soccorrere clienti finiti in acqua dal raft l'ho fatto e il giorno dopo ero distrutto nonostante ero ben allenato, dalla foto si puo però intravedere il verso dello scorrimento dell acqua e l'approccio pare quello giusto ossia stare di taglio per offrire meno superfice al acqua e guadare da monte verso valle.

Per la questione weaders pieni d'acqua credo che la cintura che abbiamo a livello della vita serva proprio in caso di "pucciata " a evitare di riempire istantaneamente i weaders quindi un po di acqua passa ma non come accade coi cosciali




0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi