Jump to content

REPORT Primo Raduno 2020 - Laghi La Vallata!

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Cave di Casale - Casale sul Sile

treviso

  • Please log in to reply
41 risposte a questo topic

#1 francescovenier

francescovenier

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 342 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Provenienza: venezia

Postato 24 May 2007 - 23:18 PM

Casale, Casale ! Quante belle pescate vi ho fatto ! Quante felici giornate in barca in compagnia a volte di amici e, a volte con “la mia metà” !

Mi è venuta la voglia di parlarvene.

Dalle parti mie, queste cave, sono notissime a tanti pescatori ma, a quelli di altre regioni, forse meno.

Le cave di Casale sono un vero e proprio “mondo a sé”. Sono una serie di cave molto grandi, nel mezzo di un territorio esteso e pieno di verde, piene di pesce, facili da raggiungere, vivibili pienamente non solo dai pescatori ma anche dai loro familiari, vicine a molti servizi sia utili che voluttuari, a poca distanza da fornitissimi negozi di pesca ove si trova di tutto e, appunto, come dice il nome, a due passi da Casale sul Sile.

La prima volta, tanti anni fa, che mi ci sono recato, mi hanno letteralmente “tolto il fiato”. Vedere specchi d’acqua così estesi, labirinti di canneti così promettenti e anse e bassifondali così accattivanti mi ha subito fatto dire: “questo è il posto per me!”.

Sia per chi pratichi lo spinning che per i carpisti, queste cave costituiscono un ambiente ideale per esercitare la propria passione preferita. Qui si possono pescare bass da due kg. e più (sette anni fa ho catturato un bass da 3 kg.) e le carpe sono numerose e di dimensioni ragguardevoli, a volte più di venti kg.. Anche i lucci come i persici reali, le anguille come le tinche sono in gran numero e molto belli.

La profondità media, nel mezzo è sui due metri, con qualche rara buca. Presso le rive sale a un metro e anche meno.

Le cave di Casale, come dicevo, sono un ambiente perfetto per i bass, non a caso spesso i piloti americani, che stazionano ad Aviano (in Friuli) ci vengono a pescare. Quando ci sono si fanno subito notare per le molte canne a pistola, dotate di mulinelli rotanti montati superiormente. Vedeste quanti vermoni in lattice si portano appresso! Un negozio! Ma anche quando ci vado io, non scherzo!

Pescando in due dalla barca, abbiamo sempre a disposizione tre canne a testa, montate e pronte all’uso. La prima con lenza dello 0,28 viene dotata di vermone antialga in lattice. Sulla seconda usiamo adottare esche di superficie, quasi sempre un crazy o un flutter della Heddon americana. La terza canna, infine, è destinata ai minnow, sempre floating, sui 6-8 cm. di lunghezza, quasi sempre di marca rapala.

In barca, inoltre, da bere, da mangiare e da ripararsi se minaccia pioggia.

Ciò detto, dopo avervi indicato un posto nuovo, volete che vi parli dei fiori che si trovano sulle rive o di pesca ?!! Scherzavo ! Non temete !

Bene, provate ad immaginare due esperienze diverse in mia compagnia.

Un giorno andremo a spinning e un altro a carpe.

E’ l’alba e, giunti sul posto, saliamo in silenzio in barca. Il primo posto ove lanceremo è proprio sui bassi fondali prospicienti le numerose “vecchie” cavane e, quando aperte e vuote, anche dentro di esse.

Per ogni zona di lancio tenteremo al massimo due o tre volte, utilizzando a turno i tre diversi tipi di artificiali. Se un persico trota c’è e vuole attaccare, lo fa subito ma, se non ne ha voglia, è inutile insistere troppo ed è bene cercarne un altro più disponibile.

Quindi, provate le cavane, ci sposteremo, con metodo e sempre lanciando verso il largo. Aumentando gradatamente la profondità, volendo provare più sotto, dovremo zavorrare i vermoni con piombi di grammature maggiori ma mai superiori ai 5-6 grammi. In questo caso, in questo posto ma penso anche in altri, è bene montare il piombo in un modo diverso e originale.

Solitamente il piombo conico scorrevole viene sistemato appena sopra l’anello dell’amo antialga, in corrispondenza della testa del vermone. A Casale, invece, io uso montare i vermoni in questo modo.

Con l’ausilio di un pezzo di stuzzicadente incastrato all’interno del piombo conico, fermo quest’ultimo a 30-40 cm. dall’amo. In questo modo, quando il piombo si adagia sul fondo, tra le erbe, il vermone, inerte o semigalleggiante, resta meno nascosto risultando più visibile.

I recuperi devono essere sempre molto morbidi e, spesso, solo di canna e non di manovella. Questo tipo di azione serve a due scopi:

In primo luogo consente di sondare scrupolosamente tutti gli avvallamenti che l’esca incontra lungo il suo tragitto.

In secondo luogo consente di individuare gli eventuali ostacoli sommersi come tronchi, vecchie barche affondate o altro che siano.

Quando si individua uno di questi posti è bene fissarne la posizione in testa e provarci a pescare, durante la giornata, in tempi diversi. Sono vere e proprie tane, potenzialmente produttive, ove i bass e i lucci amano sostare. Attenti, però, in caso di attacco, la ferrata deve essere subitanea e decisa. Se il persico riesce a entrare nella tana, è da considerarsi perso insieme alla nostra esca.

Poi, abbandonate le acque libere, cominceremo a battere sia i canneti delle sponde che quelli degli isolotti. Metro dopo metro, lancio dopo lancio, percorreremo così km. e km. di sponde.

Se nel nostro vagare noteremo dei bassi fondali, anche liberi da vegetazione (sono numerosi ed evidenti), prenderemo subito la canna armata di minnow e, con lanci molto lunghi, faremo in modo di far nuotare il nostro pesce finto, appena sotto il pelo dell’acqua, in ogni luogo.

Negli stessi bassifondali, a sera, useremo i crasy e i flutter. Recupereremo i primi a velocità media onde far diminuire il ritmo della nuotata aumentandone, così, l’oscillazione e rendendo l’azione più evidente. I flutter andranno recuperati nel solito modo, a scatti, per provocare gli attiranti spruzzi.

Pescando in questo modo e avendo anche un po’ di fortuna, le soddisfazioni non mancheranno di certo.

Altra storia e altra diversa giornata di pesca insieme.

Questa volta si va a carpe. Io, scusatemi, non uso fare il carpfishing vero e proprio e, in questo tipo di pesca, vado controcorrente.

A carpe uso tre canne telescopiche munite di sughero da 5 grammi e finale semplice munito di amo singolo ritorto ed a punta storta all’interno E’ vero, le pesco come i nostri nonni ma, a me piace così. Cercheremo una zona della riva libera ma affiancata da canneti e, possibilmente, con canneti rarefatti sul davanti.

Per come pesco io, la profondità ideale và dal metro al metro e mezzo. Innesco i miei ami con bocconi di polenta gialla precotta, fatta bollire per 1-2 minuti, onde darle una consistenza gommosa, malleabile e resistente sull’amo. Pasturo, quindi, con mais in scatola, del tipo usato per l’alimentazione umana. Se la profondità della zona è di un metro, posiziono il sughero della canna a 1,5 metri dall’esca in modo che questa sia adagiata sul fondo. La bava inclinata e il sughero completamente disteso sull’acqua

Solitamente posiziono la prima esca a 2-3 metri sulla mia sinistra, quasi a contatto con la sponda. La seconda pallina di polenta innescata va disposta sulla destra, a 1-2 metri dalla riva e la terza, l’ultima, di fronte alla postazione, a 3-4, o più, metri verso il largo. Se qui ci sono canneti rarefatti, la sistemo proprio nel mezzo di questi badando che la lenza, tra canna e sughero, sia quasi lineare, adagiata sull’acqua e, se possibile, trattenuta in posizione o da erbette o da monconi di canne presenti.

Questo accorgimento fa sì che, se c’è un po’ di brezza, la bava stia quasi ferma, senza far derivare il piccolo sughero.

Fatto ciò, posizionate le esche in acqua e sistemate le canne sulla riva in modo che siano a stretto contatto fra di loro, tutte e tre a portata della mia mano destra, inizio una pasturazione oculata e capillare, usando il mais.

Quello che cerco di fare sono dei veri e propri sentieri di mais e, per fare ciò, con un raggio d’azione di 40-50 metri da dove pesco, a mano o con la fionda, cerco di distribuire linearmente un po’ di grano alla volta formando, così, in acqua , una rete di gialli sentieri sommersi, tutti convergenti sui miei ami.

Questa operazione è, a mio avviso, produttiva e va ripetuta ogni due ore, con metodo e senza far rumori inutili.

Dovete sapere che nelle cave di Casale e, in genere, in tutti i piccoli specchi d’acqua con rive rigogliose e fondo melmoso, le carpe, quasi in lento corteo, amano circunnavigare i sottosponda del posto tenendosi vicine, se non quasi a contatto con le rive. Grufolando in queste zone, infatti, trovano di tutto, dai vermi agli insetti e le bacche selvatiche dei onnipresenti cespugli di rovi e di altro genere, vicini, se non sovrastanti, l’acqua.

Questi posti (i nostri nonni lo sapevano bene !) sono ideali per andare a carpe e, a mio avviso, il volere forzatamente attirarle in pastura anche a 100-150 metri al largo è, a volte, una fatica superflua.

Poi, come sempre, è una questione di paziente attesa ma, a differenza del carpfishing, non è una azione statica, in branda, aspettando che il cicalino suoni. Pescando le carpe a mio modo, bisogna essere sempre vigili. Bisogna costantemente osservare sia l’acqua che l’ambiente circostante, canneti in primis. Ogni movimento anomalo delle canne emerse e ogni fioritura di bollicine in acqua può essere testimonianza dell’avvicinarsi della regina.

C’è anche un altro modo di capire se una grossa carpa è in arrivo. Se, nelle ultime ore, le tinche sono state presenti, facendosi pescare e, poi, inspiegabilmente, la loro attività cessa di colpo, solitamente il motivo è che una grossa carpa si è interessata alle nostre esche.

Anche se questi pesci sono tutti grufolatori, quando una tinca vede una grossa sagoma nera in arrivo, non si ferma a verificare se è un luccio o una carpa, preferisce, pertanto, andarsene senza rischiare di fare brutti incontri.


Ciao a tutti

Francesco Venier


Questo post è stato modificato da malauros®: 10 February 2015 - 18:35 PM


#2 r1diego

r1diego

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 8227 Post:
  • Localitàalbaredo d'adige verona

Postato 25 May 2007 - 07:01 AM

bel racconto ma manca una cosa esenziale per l'itinerario :?
come ci si arriva ? basta solo la licenza? :?

per quanto riguarda il carpfishing non quoto la tua osservazione :| anzi noto una tua riluttanza in questa tecnica e presuppongo non la conosca visto quello che hai scritto :?
in fine le tinche smettono di abboccare anche se arriva un luccio non per forza una carpa :wink:

comunque belle info :wink: grazie
la pesca e' un'arte!30 anni

http://diegopesspess.spaces.live.com

#3 francescovenier

francescovenier

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 342 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Provenienza: venezia

Postato 25 May 2007 - 12:03 PM

Autostrada Miano-Venezia
Usciti-direzione Tessera- Favaro Veneto-Dese- Quarto D'Altino-Casale
Passato il paese, sulla sx, via alle cave-cave.
Per quanto riguarda la pesca alla carpa è una questione di miei gusti personali.
L'unico vero appunto che faccio ad alcuni carpisti è di essere un pò troppo invasivi.
In barca nel centro delle cave, a centinaia di metri dalle rive, in presenza di carpisti in azione, vengo a volte ripreso perché disturbo la loro pesca. Per me non è troppo corretto impossessarsi, quasi completamente, di uno specchio d'acqua inibendo il divertimento degli altri.
Del resto, i regolamenti parlano chiaro sugli spazi ai quali un pescatore ha diritto e, di certo, non si parla di ettari d'acqua.
Basta la licenza di pesca B. Essendo proprietà privata è meglio, volendo pescare "in piazzola" con più canne, quando possibile, chiedere il permesso. Problemi sono derivati, infatti, da carpisti che lasciavano il posto sporco costringendo, poi i proprietari a pulire.
E' logico!!!!! A volte può essere anche un luccio a spaventare le tinche e, altre volte, se ne vanno e basta!
Francesco

#4 r1diego

r1diego

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 8227 Post:
  • Localitàalbaredo d'adige verona

Postato 25 May 2007 - 13:40 PM

Autostrada Miano-Venezia
Usciti-direzione Tessera- Favaro Veneto-Dese- Quarto D'Altino-Casale
Passato il paese, sulla sx, via alle cave-cave.
Per quanto riguarda la pesca alla carpa è una questione di miei gusti personali.
L'unico vero appunto che faccio ad alcuni carpisti è di essere un pò troppo invasivi.
In barca nel centro delle cave, a centinaia di metri dalle rive, in presenza di carpisti in azione, vengo a volte ripreso perché disturbo la loro pesca. Per me non è troppo corretto impossessarsi, quasi completamente, di uno specchio d'acqua inibendo il divertimento degli altri.
Del resto, i regolamenti parlano chiaro sugli spazi ai quali un pescatore ha diritto e, di certo, non si parla di ettari d'acqua.
Basta la licenza di pesca B. Essendo proprietà privata è meglio, volendo pescare "in piazzola" con più canne, quando possibile, chiedere il permesso. Problemi sono derivati, infatti, da carpisti che lasciavano il posto sporco costringendo, poi i proprietari a pulire.
E' logico!!!!! A volte può essere anche un luccio a spaventare le tinche e, altre volte, se ne vanno e basta!
Francesco


grande perfetto :2thumbs:

ti quoto quando dici "L'unico vero appunto che faccio ad alcuni carpisti è di essere un pò troppo invasivi."
pero' c'e' da tener presente che e' la tecnica che prevede la pesca a quelle distanze :wink:
anche perche' potrei dire lo stesso per quelli che usano la barca in quanto loro diventano proprietari di tutto il bacino d'acqua visto che possono raggiungere tutti i punti :?
comunque ripeto quoto la parola che hai usato alcuni

"Problemi sono derivati, infatti, da carpisti che lasciavano il posto sporco costringendo, poi i proprietari a pulire."
qua non ti quoto :x perche' un accusa cosi' diretta, almeno che non li hai visti di persona :? non e' bella
ma sei sicuro che erano carpisti? o almeno alcuni carpisti :?
O MEGLIO ANCORA QUELLI NON ERANO CARPISTI ERANO "PESCATORI" CHE CERCAVANO DI PRENDERE CARPE BEN DIVERSI DAI CARPISTI :wink:
la pesca e' un'arte!30 anni

http://diegopesspess.spaces.live.com

#5 Giordaloco

Giordaloco

    Pescatore qualunquista

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 17204 Post:
  • LocalitàLUINO Lago Maggiore

Postato 25 May 2007 - 14:18 PM

Autostrada Miano-Venezia
Usciti-direzione Tessera- Favaro Veneto-Dese- Quarto D'Altino-Casale
Passato il paese, sulla sx, via alle cave-cave.
Per quanto riguarda la pesca alla carpa è una questione di miei gusti personali.
L'unico vero appunto che faccio ad alcuni carpisti è di essere un pò troppo invasivi.
In barca nel centro delle cave, a centinaia di metri dalle rive, in presenza di carpisti in azione, vengo a volte ripreso perché disturbo la loro pesca. Per me non è troppo corretto impossessarsi, quasi completamente, di uno specchio d'acqua inibendo il divertimento degli altri.
Del resto, i regolamenti parlano chiaro sugli spazi ai quali un pescatore ha diritto e, di certo, non si parla di ettari d'acqua.
Basta la licenza di pesca B. Essendo proprietà privata è meglio, volendo pescare "in piazzola" con più canne, quando possibile, chiedere il permesso. Problemi sono derivati, infatti, da carpisti che lasciavano il posto sporco costringendo, poi i proprietari a pulire.
E' logico!!!!! A volte può essere anche un luccio a spaventare le tinche e, altre volte, se ne vanno e basta!
Francesco


grande perfetto :2thumbs:

ti quoto quando dici "L'unico vero appunto che faccio ad alcuni carpisti è di essere un pò troppo invasivi."
pero' c'e' da tener presente che e' la tecnica che prevede la pesca a quelle distanze :wink:
anche perche' potrei dire lo stesso per quelli che usano la barca in quanto loro diventano proprietari di tutto il bacino d'acqua visto che possono raggiungere tutti i punti :?
comunque ripeto quoto la parola che hai usato alcuni

"Problemi sono derivati, infatti, da carpisti che lasciavano il posto sporco costringendo, poi i proprietari a pulire."
qua non ti quoto :x perche' un accusa cosi' diretta, almeno che non li hai visti di persona :? non e' bella
ma sei sicuro che erano carpisti? o almeno alcuni carpisti :?
O MEGLIO ANCORA QUELLI NON ERANO CARPISTI ERANO "PESCATORI" CHE CERCAVANO DI PRENDERE CARPE BEN DIVERSI DAI CARPISTI :wink:


Maroò !!! Quì si diventa Talebani : carpisti contro tutti :lol: :lol:
E' logico che la maggior parte di chi vede lo scempio sulle piazzole di pesca dia la colpa a quel tipo di pescatori che passano giorni in tal posto ; e chi sono questi? I Carpisti; che poi questo sia più o meno vero è un altro paio di maniche.

anche perche' potrei dire lo stesso per quelli che usano la barca in quanto loro diventano proprietari di tutto il bacino d'acqua visto che possono raggiungere tutti i punti :?


E che dire di questo ?? Dissento energicamente : in barca si occupa uno spazio d'acqua fisso e limitato se peschi a barca ferma o uno spazio limitato nel tempo se peschi con barca in movimento; non certo come alcuni che usano la barca per portare le loro lenze a centinaia di metri da riva , cosa tra l'altro assolutamente non necessaria, interdicendo in pianta stabile spazi enormi agli altri pescatori.
PESCATORE QUALUNQUISTA
Posted Image <!-- m -->http://giordalocopes....forumfree.net/<!-- m -->
27-06-1944

#6 r1diego

r1diego

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 8227 Post:
  • Localitàalbaredo d'adige verona

Postato 25 May 2007 - 14:29 PM

qua mi sa che ho smosso due colossi a quanto pare :lol: :lol: :lol:

allora Giorda sul fatto che non serva a niente andare a pescare su lunghe distanze ti sbagli e la rpova e' :
la sessione fatta a novembre io Toby e Andrew dove loro pescavano su un canalone a 100 m da riva e io invece ho voluto pescare su un canalone a 400 e piu' metri da riva :D risultato loro cappotto io 4 carpe :wink:

e' vero che con la barca occupi uno spazio ristretto e per un breve tempo ma allora io non dovrei metter giu le lenze perche 10 minuti li fai qua 10 la e altri 10 di li e via cosi' tutta la giornata :? (tengo a precisare che anche a me piace pescare dalla barca :D ) quindi mi sembra invasiva anche la pesca con la barca :?

"E' logico che la maggior parte di chi vede lo scempio sulle piazzole di pesca dia la colpa a quel tipo di pescatori che passano giorni in tal posto ; e chi sono questi? I Carpisti; che poi questo sia più o meno vero è un altro paio di maniche. "
:? mi sembra pero' un po riduttivo dire cosi :?

p.s.
stiamo discutendo tra amici? :lol: :lol: :lol: :lol:
la pesca e' un'arte!30 anni

http://diegopesspess.spaces.live.com

#7 Giordaloco

Giordaloco

    Pescatore qualunquista

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 17204 Post:
  • LocalitàLUINO Lago Maggiore

Postato 25 May 2007 - 14:44 PM

:lol: :lol: quello che hai detto sulle lunghe distanze non prova proprio nulla ; logico che se c'è un posticino poco disturbato è facile che lì il pesce becchi con più tranquillità , ma questo non giustifica assolutamente interdire 100 metri e tanto meno 400 agli altri pescatori; teniamo presente inoltre che la maggior parte dei carpisti mette le canne a raggera occupando molto più dei 20 metri di sponda permessi e questo a scapito di chiunque altro peschi sia a fondo che a spinning.

Poi , parlando con uno dei massimi esperti di carpfishing e giustappunto discutendo sulla faccenda delle lenze chilometriche e le barche per portarcele è scoppiato in una risata assicurandomi che i suoi record li ha sempre fatti con lanci fra i 30 e i 50 metri.

Amici :? :? Perchè , vedere le cose in due modi differenti rende nemici??? :D
PESCATORE QUALUNQUISTA
Posted Image <!-- m -->http://giordalocopes....forumfree.net/<!-- m -->
27-06-1944

#8 r1diego

r1diego

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 8227 Post:
  • Localitàalbaredo d'adige verona

Postato 25 May 2007 - 15:07 PM

azzzz :? non concordo :D i due punti dove pescavamo avevano lo stesso disturbo anzi potrei dire che era piu' disturbato il mio :D
poi' almeno io :) quando decido di pescare a lunga distanza prendo delle cortezze per creare meno disagi possibili ad altri ed a me stesso :wink: (tipo due o tre affonda filo ) non rompo le scatole se qualcuno si mette a spinneggiare nelle vicinanze delle mie esche insomma l'unico inconveniente che puo' succedere e' che qualcuno passi con un artificiale rasente il fondo :wink:

e' chiaro che se il tipo ha fatto il suo record a 30 metri dalla riva ritiene innutile pescare a lunghe distanze ma prova a chiederlo ad uno che invece a preso il suo record a 400 metri da riva o addirittura ho sentito di gente che pesca a 1000 metri da riva :? :? :? :? :? :? :?
comunque la pesca a lunga distanza se fatta con la testa viene fatta solo in luoghi dove la morfologia del bacino lo richiede :wink:
la pesca e' un'arte!30 anni

http://diegopesspess.spaces.live.com

#9 Giordaloco

Giordaloco

    Pescatore qualunquista

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 17204 Post:
  • LocalitàLUINO Lago Maggiore

Postato 25 May 2007 - 15:32 PM

Potrei capire la voglia di andare a mettere l'esca in zone che che sono inaccessibili dalle rive ma questo è valido non solo per i carpisti ma anche per qualsiasi praticante di qualsivoglia tecnica ma non lo condivido; specialmente per una pesca statica è meglio fare affidamento su un posto facilmente pasturabile a distanza di lancio; i pesci girano e se ben allettati ed abituati arrivano a tiro, non esiste una morfologia del fondale che richieda portare le esche a 200-400 metri esiste solo la scelta del posto adotto sottomano.

Caso mai dovrei essere io , povero spinnofilo a dovermi lamentare dei pescatori barcomuniti :D Normalmente pesco su punte che sono notoriamente zona di passaggio dei pesci ; e guarda caso attirano anche le barche; io tiro normalmente a 50-70 metri e questi passano a 30-50 ; per fortuna che la maggior parte sta attento a quanto gli sta intorno ed è civile, ma molti se ne fregano se vedono uno in pesca e pensano di avere tutti i diritti di tagliargli la strada e se glielo fai notare non si scompongono più di tanto e seguono il loro percorso ; per fortuna io pesco quasi sempre con trecciati e mi recupero qualche artificiale :wink:
PESCATORE QUALUNQUISTA
Posted Image <!-- m -->http://giordalocopes....forumfree.net/<!-- m -->
27-06-1944

#10 francescovenier

francescovenier

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 342 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Provenienza: venezia

Postato 25 May 2007 - 17:03 PM

Per me, l'importante è di comportarsi come persone educate, di essere un pò tolleranti e di non rivendicare diritti che non si hanno.
I proprietari delle cave parlano di pescatori con la tenda che passavano la notte in pesca....poi non so!
Sbaglierò ma sono convinto che, piazzandosi bene, le carpe ci passano spesso "sotto i piedi".
Francesco

#11 Repele Dimitri

Repele Dimitri

    Repele Dimitri

  • Gold Member
  • 29182 Post:
  • LocalitàNuvolera (BS)
  • Tecnica: Mosca & c
  • Provenienza: Nuvolera (BS)

Postato 25 May 2007 - 20:20 PM

Conoscendo Diego e avendoci pescato piu' volte assieme lo quoto appieno .
Non conosco poi cosi' tante persone che si portano appresso cosi' tanto materiale da pesca rivolto sopratutto alla salvaguardia del pess .
E vi garantisco che dove pesca a fine pesca c'e' piu0' pulito di quando vi e' arrivato :D
Gli Amici Della Topa
http://dimibsfishing....wordpress.com/


La classe non è acqua ma prosecco! [cit.Repele Dimitri ]

#12 Cippo

Cippo

    Bannato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 251 Post:

Postato 25 May 2007 - 21:42 PM

quoto alla grande....al massimo un paio di cappotti!!! :ironie:

#13 etienn

etienn

    Gold Member

  • Gold Member
  • 8710 Post:
  • Localitàcasa di dragon ball
  • Tecnica: kun-fu panda
  • Provenienza: paperopoli

Postato 11 September 2007 - 06:39 AM

:D :D :D :D

:lachtot:  :lachtot: trotaarea: l'era della pesca dei portachiavi :lachtot:  :lachtot: 


#14 Crive

Crive

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1365 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Tecnica: Carpfishing
  • Provenienza: Ve

Postato 31 December 2007 - 12:01 PM

qualcuno sa dirmi precisamente, una volta arrivati a casale dove devo andare??? :?
Non so con quali armi verrà combattuta la Terza guerra mondiale ma la Quarta verrà combattuta con clave e pietre. Albert Einstein
20 anni...
http://carp4ever.for...o.com/index.htm

#15 Crive

Crive

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1365 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Tecnica: Carpfishing
  • Provenienza: Ve

Postato 07 January 2008 - 19:37 PM

ci sono stato...le pensavo molto più grandi...
Comunque c'è un cancello ed un recinto con scritto divieto di pesca e di caccia...
C'è stato qualcuno ultimamente???? :?
Non so con quali armi verrà combattuta la Terza guerra mondiale ma la Quarta verrà combattuta con clave e pietre. Albert Einstein
20 anni...
http://carp4ever.for...o.com/index.htm

#16 pece83

pece83

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 207 Post:
  • LocalitàSpinea (VE)
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Spinea VE

Postato 25 February 2008 - 14:06 PM

io sabato.. ho parlato con un signore che abita li.. non si può pescare ne cacciare hanno avuto dei prob. con certa gente e ora se vedono qualcuno nella cava chiamano gli sbirrrriiiii!!! peccato sono molto belle...
vin e sopressa no manca mai a pesca!

#17 Gabbo89

Gabbo89

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 710 Post:
  • LocalitàLeinì (Torino)

Postato 25 February 2008 - 14:18 PM

bella descrizione :wink:
18 anni buttati :D Pescatore Ok...W la pesca al colpo :)
Posted ImagePosted Image

#18 pece83

pece83

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 207 Post:
  • LocalitàSpinea (VE)
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Spinea VE

Postato 25 February 2008 - 14:21 PM

So solo che sono di proprietà privata è a causa di violazione della p.p. i padroni (credo) hanno voluto far mettere tali divieti.. di + l'uomo non mi ha detto non so proprio.. :twisted:
vin e sopressa no manca mai a pesca!

#19 alby.07

alby.07

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 386 Post:
  • LocalitàBollate (MI)

Postato 25 February 2008 - 18:48 PM

ottima descrizione...anche i particolari sono stati mensionati...
bravo.... :2thumbs:
amante della natura e dei nostri amici pinnuti...(ritornato dopo 2 mesi di assenza)

#20 pece83

pece83

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 207 Post:
  • LocalitàSpinea (VE)
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: Spinea VE

Postato 26 February 2008 - 08:54 AM

ma non potevi stare altri 2 mesi via ? :D scherzo.. ciao
vin e sopressa no manca mai a pesca!



Also tagged with one or more of these keywords: treviso

0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi