Jump to content

REPORT Primo Raduno 2020 - Laghi La Vallata!

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Il Sile il "mio" fiume

treviso

  • Please log in to reply
19 risposte a questo topic

#1 francescovenier

francescovenier

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 342 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Provenienza: venezia

Postato 06 May 2007 - 23:22 PM

Può un fiume diventare nostro amico ? Si può parlare con lui ? E’ possibile nutrire per lui un affetto viscerale, quasi un amore ? Io penso di si !
I fiumi sono “linfa vitale”, sono le arterie di un mondo naturale che è alla base di tutto.
L’equilibrio universale dipende, in gran parte, da loro, dal loro regolare deflusso, dall’acqua, fonte di vita, che trasportano in ogni luogo, con “saggezza” e precisione capillare.
Per questo motivo spero che capirete perché il “mio” Sile è parte integrante di me.
E’ un fiume veneto stretto e profondo, con acque limpide e fresche (sempre sui 16°), con rive ricche di vegetazione, di splendide ville antiche, di rigogliosi prati e campi coltivati (quasi come avviene lungo alcuni fiumi francesi), che nasce da Fontanili sopra Treviso e sfocia in mare a Jesolo.
Dopo le chiuse, a Casier, sino al mare, è sempre navigabile per natanti di ogni tipo, sia piccoli che grandi.
Unico ostacolo artificiale è un ponte di barche (apribile) situato a Caposile e volendo andare a Venezia, a mezza via, presso Portegrandi, c’è un taglio al quale si può accedere attraversando le chiuse di origine leonardiana. Queste chiuse, il lunedì a parte, sono sempre in funzione, sia il mattino dalle 8 alle 12.30, che il pomeriggio dalle 13.30 alle 18.30.
Il Sile è ricco di servizi nautici.
A Casier, dopo le chiuse di Treviso, c’è la nautica Biondi (ove ora tengo la mia barca in vetroresina). A Portegrandi ci sono altre due possibilità nautiche, con scivoli e gru per varare e alare le imbarcazioni.
Presso Jesolo, poi, è sagra! Tante darsene, per tutti i gusti, per ogni tipo di imbarcazione, dai piccoli natanti alle barche oceaniche.
E’, quindi, un fiume di facilissima accessibilità per tutti tenendo, poi, conto, che, scendendolo, a Casale, dietro la Chiesa c’è uno scivolo dotato di ampio parcheggio per le auto.
Stessa cosa, più giù, a Quarto D’Altino, ove c’è un comodissimo scivolo in legno.
Le rive, come dicevo, sono sempre a portata di mano. Non ci sono secche a parte, naturalmente, a volte, i lati interni delle curve ove l’azione della corrente è meno forte.
Il Sile è un fiume a lento deflusso, ricco di “morte” pescosissime e di diramazioni laterali.
In questo stupendo fiume c’è di tutto: lucci, sandre, trote, persici reali, carpe, tinche, cavedani e poi cefali e boseghe, e anguille Vi ho pescato persino l’acerina di origini danubiane e, ora c’è anche il siluro.
Ogni tipo di pesce ha i suoi posti migliori a seconda delle stagioni e delle condizioni atmosferiche.
I cavedani sono onnipresenti, amano i fondali, superiori anche ai sette metri, e sono di dimensioni notevoli. Sono furbi, molto furbi e, per pescarli bisogna saperci fare. Bolognesi lunghe anche 8 metri sono d’obbligo e poi bigatti e pastura a josa. Tengono, come dicevo, il fondo e la pesca deve essere di precisione.
Bisogna sempre ricordarsi ove è la pastura e, pasturando senza colle o sacchetti, in modo libero, bisogna tener presente che, vista la corrente e le profondità medie, i bigatti vanno a fondo 30-40 metri a valle del posto ove sono caduti in acqua. Quando piove a monte e le acque sono più veloci e torbide, le morte sono più produttive per i lucci a spinning e pescando con il vivo.
Gli esocidi, infatti, non amano troppo le forti correnti e, quindi, in questi casi, prediligono la calma delle morte ove possono cacciare il pesce bianco senza spendere troppo energie. Di queste morte, ce ne sono di bellissime poco dopo Casale, scendendo il fiume, sul lato destro. In questi luoghi è possibile trovare anche tanti persico trota in azione.
Una volta che ci sarete entrati, una grande “cavana” in metallo indica l’ingresso, è un paradiso per voi pescatori e per i vostri familiari al seguito. La pace regna sovrana. Cigni, gallinelle d’acqua e
aironi cinerini vi voleranno attorno. Uccelli stupendi, sani e liberi come sempre dovrebbero essere. Poi, al primo boschetto di pioppi, farete scendere a terra moglie e figli e voi, poco distante, a portata di voce e di vista, a pescare beati !
Sono luoghi ideali, da manuale, che nulla hanno da invidiare a tante località esotiche.
Andando a bass, userete minnow sui 6-10 cm. e i classici e produttivi vermoni piombati in lattice (usate il colore nero, e poi mi direte).
A lucci, adopererete grossi tandem, minnow di lunghezza notevole e, naturalmente il vivo, reperibile in abbondanza sul posto.
Ma ora, consideriamo le trote. Nel Sile nuotano belle fario e iridee. Passano dalle chiuse di Casier
quando vengono aperte periodicamente per far defluire le alghe recise. Le trote stazionano, sempre in movimento un po’ a tutte le profondità. Si possono pescare in tutti i modi canonici ma io vi consiglio di provare a fare come spesso, faccio io.
Preparate due canne con montature a bandiera. Messo un piombo finale affusolato sui 30 grammi, montate a un metro da questo, un bracciolo lungo 50-60 cm. Poi, sull’amo, zuccherino o pallina di polistirolo bianchi e, quindi, un verme ben montato, che resti vivo e scodinzolante. Fatto ciò, vi porterete con la vostra imbarcazione nel centro del fiume, spegnerete il motore e filerete in acqua le due lenze badando a che il piombo raggiunga il fondo. Quindi, sotto l’azione della lenta corrente, la vostra barca scenderà silenziosamente il fiume provocando, sette metri sotto il pelo, uno “striscio” molto efficace. Con un remo, se serve, manterrete la posizione giusta e via così.
Con questo metodo, in una ora di navigazione, avrete la possibilità di sondare 3-4 km. di fiume e, avendo fortuna, la vostra trota si farà viva.
Pescando così, però, non solo le trote sono vostre potenziali prede ma anche i cavedani, i reali, le carpe e le anguille. Ogni ferrata, pertanto, vi garantisce una sorpresa diversa e gratificante.
Solitamente nel Sile, pescando i reali, è un discorso diverso, bisogna prima individuare il branco. I persici reali possono essere dappertutto. Io vi posso dare, a tal proposito, alcune indicazioni: a Casier, provate nel tratto di fiume prospiciente la nautica Biondi e, poi, nei pressi del ponte dell’autostrada.
A Quarto D’Altino, vicino alle rive, nei pressi del ponte della ferrovia.
Più giù, presso la biforcazione del fiume vicino a Portegrandi.
Ma tutto il Sile, sapendoci fare, può essere produttivo. Basta provare e riprovare.
Le anguille del Sile hanno il dorso nero e il ventre bianco. Non ne ho mai pescate di peso superiore al kg. ma, ciò nonostante, tirarle fuori è sempre una vera impresa. I fondali di questo fiume, infatti, sono ricchi di alghe lunghe. Le anguille, pertanto, una volta allamate, cercano in tutti i modi di appigliarsi con la coda a queste. La nostra ferrata, quindi, deve essere “imperiosa”, il recupero veloce, più “pompando” che di manovella, e tutto va tirato fuori dall’acqua il prima possibile.
Visto che di notte ci si vede poco, che le rive sono inerbate e umide, le nostre catture devono finire subito nella nassa senza essere slamate.Se una anguilla vi cade nell’erba, infatti, in queste condizioni ambientali, ritorna in un lampo a casa, in acqua.
Voglio, infine, dare una “dritta” agli amanti dei cefali.Questi pesci, quando aumentano di peso diventando “boseghe”, quando cioè pesano anche 2-3 kg., amano stazionare in folti branchi proprio nella ampia lanca ove si trova la nautica Biondi. E’ uno spazio d’acqua molto ampio e libero da ostacoli, di origine estrattiva. E’ fondo circa 30 metri e, pertanto, se ci sono le boseghe è una vera goduria.
Bene, penso di avervi detto tutto.
A presto. Ciao

Francesco Venier
www.francescovenier.it



#2 bass

bass

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 688 Post:
  • Tecnica: .
  • Provenienza: ...

Postato 09 May 2007 - 01:54 AM

ho visto oggi un dvd che è ambientato sul sile. fanno vedere i pescatori a passata...si pescano dei bei gardon, cavedani e carassi.
nel dvd parlano anche della presenza di trote...poi no so

#3 francescovenier

francescovenier

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 342 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Provenienza: venezia

Postato 24 May 2007 - 09:43 AM

prova del computer.............

#4 luckart

luckart

    Bannato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 753 Post:
  • Localitàdesenzano del garda brescia

Postato 24 May 2007 - 12:05 PM

ho visto anch'io quel dvd è della serie ***************** (non si puo' menzionare ma tutti sanno qual'è)
è un fiume molto interessante
sopratutto per chi come me fa la passata
prima o poi ci devo andare a pescare
:wink:
LA PESCA E' UN'ARTE DA VIVERE CON PASSIONE

#5 francescovenier

francescovenier

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 342 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Provenienza: venezia

Postato 24 May 2007 - 22:59 PM

Te lo consiglio, caro Luckart.
Sapendoci fare, a passata, con canne da sette metri e bigattini, si pescano anche cavedani da 1-2 kg. A volte succede persino di agganciare carpe di vari kg di peso. Quando accade si vede il manico del pescatore!
A me è capitato di agganciarne a 6-7 metri di profondità con bave del 0.12 e ami del 18. Se la lenza regge e la frizione non si impunta, la lotta può durare anche 30-40 minuti. Ci si può ritenere fortunati se si riesce a tirarne a galla una su cinque.
La cosa, in assoluto, più importante è di riuscire a pescare sempre "in pastura", cosa che, vista la profondità media e la corrente, richiede tecnica e esperienza.
Francesco

#6 luckart

luckart

    Bannato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 753 Post:
  • Localitàdesenzano del garda brescia

Postato 25 May 2007 - 09:10 AM

Te lo consiglio, caro Luckart.
Sapendoci fare, a passata, con canne da sette metri e bigattini, si pescano anche cavedani da 1-2 kg. A volte succede persino di agganciare carpe di vari kg di peso. Quando accade si vede il manico del pescatore!
A me è capitato di agganciarne a 6-7 metri di profondità con bave del 0.12 e ami del 18. Se la lenza regge e la frizione non si impunta, la lotta può durare anche 30-40 minuti. Ci si può ritenere fortunati se si riesce a tirarne a galla una su cinque.
La cosa, in assoluto, più importante è di riuscire a pescare sempre "in pastura", cosa che, vista la profondità media e la corrente, richiede tecnica e esperienza.
Francesco


proporro' a gabry&baby una spedizione
con loro al fianco di sicuro se è cosi pescoso come dicono
ci sara' da divertirsi :wink:
LA PESCA E' UN'ARTE DA VIVERE CON PASSIONE

#7 francescovenier

francescovenier

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 342 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Provenienza: venezia

Postato 25 May 2007 - 12:10 PM

Sono contento se visiterai il Sile.
Ricordati però che, pur apparendo placido e a corrente lenta, vista la profondità, è pur sempre un fiume "tecnico" che richiede di essere visitato più volte per conoscerlo bene.
Francesco

#8 luckart

luckart

    Bannato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 753 Post:
  • Localitàdesenzano del garda brescia

Postato 25 May 2007 - 12:19 PM

Sono contento se visiterai il Sile.
Ricordati però che, pur apparendo placido e a corrente lenta, vista la profondità, è pur sempre un fiume "tecnico" che richiede di essere visitato più volte per conoscerlo bene.
Francesco


la tecnica e lo studio sono le mie passioni
considero la pesca un arte raffinata
qualunque tecnica
qualunque studio
stimolano la mia voglia di pesca
per ora sul sile
ci vengo con la fantasia
un domani
stanne certo ci verro' dal vivo :wink:
LA PESCA E' UN'ARTE DA VIVERE CON PASSIONE

#9 Crive

Crive

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1365 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Tecnica: Carpfishing
  • Provenienza: Ve

Postato 01 August 2007 - 10:01 AM

Dimmi quando, che ti raggiungo a piedi!!! :lol:

Sul Sile ho incominciato a pescare, andando a carassi, ed un giorno incappando in una carpetta da un kiletto...
Per me era un sogno prendere una carpetta, poi anche se piccola opponeva indubbiamente più resistenza che una da cava a pagamento...

Bello bello il Sile, lo consiglio vivamente, e un complimenti a francesco che ha fatto un'ottimo reportage!!!!! :!: :!:
Non so con quali armi verrà combattuta la Terza guerra mondiale ma la Quarta verrà combattuta con clave e pietre. Albert Einstein
20 anni...
http://carp4ever.for...o.com/index.htm

#10 Crive

Crive

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1365 Post:
  • LocalitàVenezia
  • Tecnica: Carpfishing
  • Provenienza: Ve

Postato 12 August 2007 - 17:20 PM

Francesco, e cosa mi dici delle trote a spinning???
Non so con quali armi verrà combattuta la Terza guerra mondiale ma la Quarta verrà combattuta con clave e pietre. Albert Einstein
20 anni...
http://carp4ever.for...o.com/index.htm

#11 big fish 91

big fish 91

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 167 Post:
  • LocalitàCreazzo(vi)
  • Tecnica: un pò tutte
  • Provenienza: Creazzo(Vi)

Postato 29 June 2008 - 19:08 PM

Quali sono i punti migliori per pescare del Sile a Jesolo??
la vita senza pesca non avrebbe senso...

#12 Spinning89

Spinning89

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1248 Post:
  • Tecnica: Spinning !!!
  • Provenienza: Rocca Grim

Postato 30 June 2008 - 20:49 PM

Grande Venier !!! Ho letto molti dei tuoi articoli sulla pesca ... per me sei un grande !!! W lo spinning !!! PS : W anche la Pittura !!!! Giusto ??
Trota fario ... The Best !!!! Sono giunto ad una conclusione... La natura è parte integrante di me stesso...


18 - 10 - 89

#13 MisticoToffo

MisticoToffo

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 2 Post:
  • Tecnica: Canna fissa/Spinning
  • Provenienza: San Donà di Piave (VE)

Postato 05 October 2011 - 22:22 PM

Ma per arrvare nella zona di pesca di Casier che giro devo fare partendo da davanti la Nautica Biondi?

#14 maz2601

maz2601

    Utente registrato

  • Moderatori II
  • 898 Post:
  • Localitàtreviso
  • Tecnica: spinning e poca PAM
  • Provenienza: treviso

Postato 06 October 2011 - 09:19 AM

Ma per arrvare nella zona di pesca di Casier che giro devo fare partendo da davanti la Nautica Biondi?

Tenendoti nautica biondi sulla destra,vai
avanti qualche km e sempre sulla destra trovi il porto di casier.

#15 Pobo

Pobo

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 31 Post:
  • LocalitàThiene (VI)
  • Tecnica: trota al tocco
  • Provenienza: Thiene (VI)

Postato 06 October 2011 - 17:41 PM

Tenendoti nautica biondi sulla destra,vai
avanti qualche km e sempre sulla destra trovi il porto di casier.


Ciao Maz2601,
Per pescare in zona Jesolo la pesca è libera?
In questo periodo si può pescare?
Grazie,
Pobo

#16 federix

federix

    Moderatore forum

  • Moderatori I
  • 16259 Post:
  • LocalitàNovara
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Novara

Postato 06 October 2011 - 17:45 PM

Ma per arrvare nella zona di pesca di Casier che giro devo fare partendo da davanti la Nautica Biondi?

Benvenuto! Passa per cortesia qui, grazie! ;)
http://www.pescanetw...uto-presentati/

lqup6RK.jpg             Join us TjVqepI.jpg on Facebook!      

 

 

 

 

 

 

 

 


#17 maz2601

maz2601

    Utente registrato

  • Moderatori II
  • 898 Post:
  • Localitàtreviso
  • Tecnica: spinning e poca PAM
  • Provenienza: treviso

Postato 06 October 2011 - 19:18 PM

Ciao Maz2601,
Per pescare in zona Jesolo la pesca è libera?
In questo periodo si può pescare?
Grazie,
Pobo

se peschi in foce serve la licenza...se hai la barca e peschi in mare invece non serve, ma dovresti fare il censimento.

#18 TopGun

TopGun

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 351 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Treviso

Postato 09 November 2011 - 00:26 AM

Il Sile nella zona di Jesolo necessita della tessera FIPSAS

#19 Marcus82

Marcus82

    Utente registrato

  • Gold Member
  • 3005 Post:
  • Tecnica: tutte
  • Provenienza: Lissone (MB)
  • Anno di nascita:1982

Postato 09 November 2011 - 10:09 AM

grande francesco!!! quanti tuoi articoli ho letto su un famoso giornale di pesca

scusate l'OT...
prima o poi prenderò un luccio a spinning... ahahaha bella questa :loser:
Il bass l'ho preso!
 

#20 pablo

pablo

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 328 Post:
  • Tecnica: spinning
  • Provenienza: udine

Postato 04 November 2015 - 13:34 PM

c'è un fiume Sile anche a Pordenone, ammazza che fantasia!

https://it.wikipedia.org/wiki/Sile_(Friuli-Venezia_Giulia)


Questo post è stato modificato da pablo: 04 November 2015 - 13:37 PM




Also tagged with one or more of these keywords: treviso

0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi