Jump to content

Raduno Ufficiale Feriolo(VB) - 22/23 settembre 2018!

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

Consigli attrezzatura tra spinning interno e spinning in mare


  • Please log in to reply
11 risposte a questo topic

#1 Hieicker

Hieicker

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 56 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Pordenone
  • Anno di nascita:1985

Postato 14 September 2018 - 11:03 AM

Ciao a tutti :). Scusate la domanda probabilmente insolita, ma secondo voi è possibile utilizzare le medesime canne, fili e mulinelli per lo spinning in acque dolci e quello in mare? Mi spiego meglio.
Ultimamente ho praticato diverse volte la pesca a bolentino in barca, mi sono divertito parecchio e mi piacerebbe anche provare la pesca a spinning in mare, dalla costa stavolta, perchè non ho una barca, e andare a pesca con i barconi ha un certo costo :D.
Io tendenzialmente pesco a spinning in acque interne (pianure del Friuli Venegia Giulia) con una canna Illicium 210 (https://www.decathlo...id_8323199.html) e un mulinello Daiwa Exceler 3000HA, dotato di filo 0,25mm. Tuttavia ultimamente mi è venuta la curiosità anche per lo spinning in mare, e volevo chiedervi se secondo voi per pescare qualche spigola, occhiata, aguglia e serra (pesci comunque tendenzialmente di taglia inferiore ai 2kg) la mia attrezzatura va bene oppure no. Il filo comunque ha i suoi anni e ha visto sia acqua dolce e acqua salata, mi sa che è il momento di cambiarlo a prescindere... Grazie a chiunque vorrà aiutarmi :)



#2 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1167 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 14 September 2018 - 20:22 PM

Canna e mulinello vanno benone per iniziare: la canna mi pare valida, sbacchettata al Deca dà l'idea di gestire bene tutto ciò che dichiara (hai la 10-30g, no?) e come mulinello idem, ci siamo, solo assicurati solo di sciacquarlo dopo ogni uscita sotto la doccia o il rubinetto senza acqua a pressione e con frizione chiusa. L'attrezzatura è dimensionata perfettamente con prede come serra e spigole, vai tranquillo.

 

Per il filo ti consiglio un trecciato 0.16 o 0.19, 150m e sei tranquillo, e per i finali usa il Fluorocarbon. 

 

Attenzione! da qui in poi solo per sentito dire: dato che i serra hanno i denti (questo è sicuro), il fluoro da finale usalo almeno 0.50... ma non so se sia già sufficiente  :?: . Cavetti metallici me li hanno sconsigliati perché il serra vede benissimo, e con cavetto non attacca. 



#3 walter

walter

    volatile da cortile

  • Moderatori I
  • 26245 Post:
  • Localitàeste, bassa padovana
  • Tecnica: portachiav-fishing
  • Provenienza: este, bassa padovana
  • Anno di nascita:1984

Postato 15 September 2018 - 09:32 AM

quoto parola per parola il buon pasca nei primi 2 paragrafi. se il mulo ha 2 bobine puoi mettere fili di diametri diversi, o nylon e treccia per occasioni diverse

 

non mi espongo sul paragrafo finale, perche' non conosco il pess in questione.


" alt=" alt=


keep fightin' | if you can't follow me maybe you're not crazy enough... | devastazione, delirio, inutilita' e allegro sbarellamento :crazy:



 

лохі мы змаглі трапіць у ваш паршывы вэб -сайт з дапамогай дабрадушны вэб - качка

#4 Hieicker

Hieicker

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 56 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Pordenone
  • Anno di nascita:1985

Postato 15 September 2018 - 10:14 AM

Canna e mulinello vanno benone per iniziare: la canna mi pare valida, sbacchettata al Deca dà l'idea di gestire bene tutto ciò che dichiara (hai la 10-30g, no?) e come mulinello idem, ci siamo, solo assicurati solo di sciacquarlo dopo ogni uscita sotto la doccia o il rubinetto senza acqua a pressione e con frizione chiusa. L'attrezzatura è dimensionata perfettamente con prede come serra e spigole, vai tranquillo.

 

Per il filo ti consiglio un trecciato 0.16 o 0.19, 150m e sei tranquillo, e per i finali usa il Fluorocarbon. 

 

Attenzione! da qui in poi solo per sentito dire: dato che i serra hanno i denti (questo è sicuro), il fluoro da finale usalo almeno 0.50... ma non so se sia già sufficiente  :?: . Cavetti metallici me li hanno sconsigliati perché il serra vede benissimo, e con cavetto non attacca. 

 

 

quoto parola per parola il buon pasca nei primi 2 paragrafi. se il mulo ha 2 bobine puoi mettere fili di diametri diversi, o nylon e treccia per occasioni diverse

 

non mi espongo sul paragrafo finale, perche' non conosco il pess in questione.

 

Grazie per i consigli a entrambi :). Confermo che é la 10 - 30gr. Il mulinello lo sciacquo sempre quando pesco in mare, ho avuto brutte esperienze con altri mulinelli in passato, piú che altro modelli economici :D.

Interessante l'accoppiata trecciato + fluorocarbon, avete qualche marchio da consigliarmi?  Ce ne sono di tanti dai prezzi piu disparati, non saprei per cosa optare sinceramente.

 

Il mulinello ha due bobine si, una é inutilizzata attualmente, potrei effettivamente pensare di riempirla con diametri di filo o treccia diversi...

Per quanto riguarda gli artificiali quali sono gli "indispensabili" per il mare da pontili, foci di canali ecc.... ?

 

Grazie



#5 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1167 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 15 September 2018 - 10:40 AM

Per iniziare Power Pro o Daiwa J braid: non saranno il massimo ma il portafoglio è meno stressato, io ho provato quelli anche se con entrambi non sono mancate esperienze negative (parrucche, rotture più che altro con bobine fallate) ma il bilancio nel complesso è positivo, inizia con quello tranquillamente. 150m sono più che sufficienti, semmai fai un po'di fondo in nylon alla bobina così eviti che la treccia giri a vuoto su di essa.

Per gli artificiali non so nulla e non dico nulla. So solo che vanno per la maggiore jerk e popper o walking the dog ma misure e marchi non so nada!

Questo post è stato modificato da Pescaduret: 15 September 2018 - 10:42 AM


#6 Hieicker

Hieicker

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 56 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Pordenone
  • Anno di nascita:1985

Postato 15 September 2018 - 19:10 PM

Per iniziare Power Pro o Daiwa J braid: non saranno il massimo ma il portafoglio è meno stressato, io ho provato quelli anche se con entrambi non sono mancate esperienze negative (parrucche, rotture più che altro con bobine fallate) ma il bilancio nel complesso è positivo, inizia con quello tranquillamente. 150m sono più che sufficienti, semmai fai un po'di fondo in nylon alla bobina così eviti che la treccia giri a vuoto su di essa.

Per gli artificiali non so nulla e non dico nulla. So solo che vanno per la maggiore jerk e popper o walking the dog ma misure e marchi non so nada!


Ti ringrazio, effettivamente non costano grosse cifre. Potrei optare anche per il 300m eventualmente se ne vale la pena.
Per il fluorocarbon immagino mi bastino una 50 di metri per fare I finali. Hai qualche consiglio su modelli?
Pensavo di prendere la treccia da 0.18 che ha carichi superiori ai 10kg, e il fluorocarbon sul 0.40 se è sufficiente. Di solito prediligo I fili fini ai grossi :).

Per gli artificiali magari vediamo se qualcuno illumina entrambi :)

#7 Hieicker

Hieicker

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 56 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Pordenone
  • Anno di nascita:1985

Postato 26 September 2018 - 14:16 PM

Per iniziare Power Pro o Daiwa J braid: non saranno il massimo ma il portafoglio è meno stressato, io ho provato quelli anche se con entrambi non sono mancate esperienze negative (parrucche, rotture più che altro con bobine fallate) ma il bilancio nel complesso è positivo, inizia con quello tranquillamente. 150m sono più che sufficienti, semmai fai un po'di fondo in nylon alla bobina così eviti che la treccia giri a vuoto su di essa.

Per gli artificiali non so nulla e non dico nulla. So solo che vanno per la maggiore jerk e popper o walking the dog ma misure e marchi non so nada!

 

Giusto per aggiornare dicendo che alla fine ho optato per il Daiwa J braid su tuo consiglio :), treccia verde scuro da 0.18mm, 300 metri :).

Rimango ulteriormente in attesa per le esche artificiali, se qualche utente gentilmente mi viene incontro. Mi sto leggendo un po di dizionario qui nel forum nel frattempo.

 

Curiosità mia, ma con la treccia da 0.18 posso aver problemi a catturare cavedani o siamo ancora sotto il limite di visibilità?

 

Grazie :hallo:



#8 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1167 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 26 September 2018 - 14:30 PM

Con il finale in Fc non dovresti avere problemi.

#9 Hieicker

Hieicker

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 56 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Pordenone
  • Anno di nascita:1985

Postato 26 September 2018 - 16:16 PM

Con il finale in Fc non dovresti avere problemi.

 

Giusto, non l'ho ancora preso quello però, devo informarmi sui brand e modelli consigliati. Nei prossimi giorni quando arriva la bobina, inbobinerò la treccia intanto. Se qualcuno conosce qualche buon marchio per il fluorocarbon sono a tutt'orecchie.

Invece una domanda, visto che pesco in acque interne tendenzialmente, un fluorocarbon 0.50 non da problemi a trote e cavedani e bass? E' totalmente invisibile anche a loro in condizioni di acqua pulita?



#10 Pescaduret

Pescaduret

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1167 Post:
  • Tecnica: Spinning & guests
  • Provenienza: bassa modenese

Postato 26 September 2018 - 16:23 PM

Marchi come Shimano, K-Karp, Berkley e Yo-Zuri mi hanno sempre dato affidabilità. Lo 0.50 a trote e cavedani è troppo, decisamente.... non ti fa lavorare le loro esche. Io andrei su un fluoro da 0.25 da usare per loro, poi al mare usi l'altro grosso.

#11 Hieicker

Hieicker

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 56 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Pordenone
  • Anno di nascita:1985

Postato 26 September 2018 - 16:53 PM

Ti ringrazio per la tua disponibilità :hallo: , ho adocchiato il Berkley Trilene per il momento. Ma valuterò anche i modelli degli altri marchi che hai citato  ;) .
 



#12 Dog4life

Dog4life

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 30 Post:
  • Tecnica: Spinning , Fondo
  • Provenienza: Maccagno

Postato 02 October 2018 - 08:57 AM

attenzione al J Braid che la misura effettiva a me pare molto più grossa. Il 0.20 J Braid che monto è più verso il 0.30 ( infatti effettivo carico di rottura testato da me è pari a un power pro del 0.28 ) . Per il resto l'ho trovato ottimo come trecciato nella sua categoria. Unico difetto dopo qualche uso diventa ben più spesso e si scolorisce abb come tutti trecciati

 

 

Per Spinning a predatori più grossi vado di attrezzatura un po più pesante di recente :

-- Canna Balzer baltic Sea 30-125 g

-- trecciato del 0.28 , Ironline 8

-- Finale Fluoro 1mm  ( sopratutto a lucci ... altrimenti non serve andare cosi grosso )

 

Se peschi a predatori dentati ( ma anche eventualmente piccoli siluri o pesci gatti che hanno "carta vetrata" )  , metti per sicurezza sempre un finale.  Il trecciato fa farsi benedire in 2 secondi nella bocca sbagliata ( mi veniva da piangere quando ho perso un luccio enorme... che sfiga vuole ha abbocato quando sono andato a persici... dove non monto alcun finale :(  )

 

 

Pesco con successo anche trecciato diretto all'artificiale... ma più persici e qualche bass dove il rischio di abrasione del filo è molto basso.

 

 

Se usi esche relativamente pesanti, non hai problemi anche usando un trecciato più grosso ( ovviamente devi avere il mulinello adatto per portare abb filo di certe dimensioni )




0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi