Jump to content

Raduno Ufficiale Oscasale (CR) - Il report!

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

pesca a mosca con il sistema vigevanese


  • Please log in to reply
12 risposte a questo topic

#1 Edoardo

Edoardo

    trote e funghi..che posso volere di più??

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 965 Post:
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Varallo Sesia
  • Anno di nascita:1974

Postato 11 August 2011 - 22:23 PM

Essendo un appassionato delle vecchie tecniche di pesca, dopo aver dato una descrizione della pesca alla valsesiana ho deciso di dare una breve descrizione del sistema vigevanese.


PESCA A MOSCA CON IL SISTEMA VIGEVANESE


La pesca alla Vigevanese è un sistema di pesca oramai un po' caduto nel dimenticatoio e, forse, alcuni vecchi pescatori della zona di Vigevano rammentano questa tecnica un po' eroica nata in quello che fu il bel fiume azzurro.
La tecnica si basa essenzialmente su lunghe canne fisse, canne decisamente piu' lunghe rispetto a quelle usate per la tecnica Valsesiana.
La vigevanese si basava essenzialmente su lunghe file di mosche a quei tempi utili per la cattura delle grosse marmorate presenti sul ticino ed anche sui temoli.
Forse tale tecnica è oramai quasi sparita a causa dell'inquinamento del bel fiume azzurro ed alla fortissima diminuzione delle grosse trote nonchè alla scomparsa dei temoli.
Mi preme specificare che la tecnica vigevanese è valida comunque anche per la cattura di grossi ciprinidi attirati comunque dalla fila di mosche usate.

LE CANNE


Le canne necessarie per la tecnica Vigevanese sono lunghe canne fisse di circa 6/7 metri.
In passato si usavano 4 pezzi in nizza con cimino molto flessibile in bambu.
Contrariamente alla tecnica Valsesiana, a tuttoggi molto radicata nella valle che permette di trovare ancora canne di produzione artigianale o canne in carbonio specifiche per quel tipo di pesca, la tecnica Vigevanese non offre piu' scelte di canne. Per poter ripristinare la tecnica Vigevanese consiglio di usare canne fisse generiche ma molto flessibili.

LA LENZA


La lenza per la Vigevanese deve essere un lunghissimo trecciato di naylon lungo 10 metri. Il trecciato si ricava allo stesso modo della valsesiana.

LE MOSCHE

Le mosche vigevanesi ricordano molto le valsesiane.
Per la pesca Vigevanese in passato si usava un terminale a 5 mosche anche se comunque dipende dalle varie leggi delle zone di pesca.
La caratteristica principale delle mosche di tipo Vigevanese è di avere hackles molto morbidi e lunghi. Sono imitazioni di taglia molto grande e vengono costruiti su ami privi di ardiglione e con setalino doppio.
Il piumaggio usato per la vigevanese è come sempre estremamente morbido; spesso e volentieri veniva usato piumaggio di gallo.

AZIONE DI PESCA

L'azione di pesca con il sistema Vigevanese è estremamente avvincente e in un certo senso faticoso.
La lenza vigevanese è molto lunga, molto piu lunga della canna; complessivamente la lenza è di 12 metri.
Il pescatore per lanciare deve, per prima cosa stendere alle spalle la lenza facendole compiere un ampio volteggio in aria.
Il secondo movimento è quello di spingere decisamente in avanti la canna, in modo che la lenza, stesa dietro, inizi a svolgersi in avanti verso la posizione in cui deve cadere la serie di mosche.
Quando le mosche stanno per toccare disordinatamente l'acqua, con un colpo di reni il pescatore richiama brevemente, ma bruscamente, la lenza e con uno scatto fulmineo dalla punta della canna distende il finale.
Quando un pesce abbocca (sulla vigevanese il pesce si aggancia bruscamente) durante il combattimento il pescatore deve indietreggiare sulla riva adagio, adagio, in modo da condurre con precauzione la preda verso riva. La lunga lenza permette solo questo tipo di recupero.
La tecnica è molto divertente ed in passato con questa sistema si prendevano le grosse marmorate del basso ticino.
Oggigiorno comunque ci si puo' divertire molto anche con specie piu' piccole e chissà mai che qualche re del ticino di un tempo si rifaccia vivo vedendo galleggiare un vecchio amico di battaglie??
Ex utente Edorica

#2 manolo

manolo

    Utente registrato

  • Bannati
  • PipPipPipPipPip
  • 13 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Roma

Postato 28 October 2011 - 08:35 AM

Bella tecnica, non la conoscevo proprio!!!
FIRMA NON AUTORIZZATA

#3 Edoardo

Edoardo

    trote e funghi..che posso volere di più??

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 965 Post:
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Varallo Sesia
  • Anno di nascita:1974

Postato 24 October 2012 - 17:34 PM

da quello che noto dopo un anno la tecnica vigevanese non interessa a nessuno!! neanche la curiosità...... :angry: Strano...è una tecnica molto particolare, molto antica ma comunque puo' incuriosire... non capisco perchè non suscita la ben che minima curiosità :???: ! E' faticosa questo è vero ma secondo me è molto divertente. Provarla una volta potrebbe essere interessante giusto per aumentare le proprie competenze! P.S. si pratica comunque su grossi fiumi tipo, per esempio, il ticino.
Ex utente Edorica

#4 Repele Dimitri

Repele Dimitri

    Repele Dimitri

  • Gold Member
  • 29182 Post:
  • LocalitàNuvolera (BS)
  • Tecnica: Mosca & c
  • Provenienza: Nuvolera (BS)

Postato 24 October 2012 - 18:41 PM

Suona strano anche a me che non desti curiosita'
Gli Amici Della Topa
http://dimibsfishing....wordpress.com/


La classe non è acqua ma prosecco! [cit.Repele Dimitri ]

#5 Edoardo

Edoardo

    trote e funghi..che posso volere di più??

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 965 Post:
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Varallo Sesia
  • Anno di nascita:1974

Postato 06 November 2012 - 13:19 PM

Suona strano anche a me che non desti curiosita'

ho sbagliato a scrivere prima!! volevo risponderti nella discussione invece ho spedito direttamente a te!! comunque a quanto pare non sono stato molto incisivo con la parola "vigevanese" pero si chiama cosi... :cry: :cry:
Ex utente Edorica

#6 Alby_pam

Alby_pam

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 1184 Post:
  • Tecnica: Pesca a mosca
  • Provenienza: Verona

Postato 06 November 2012 - 14:08 PM

Anche a me piace :smile:
C&r forever

#7 Edoardo

Edoardo

    trote e funghi..che posso volere di più??

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 965 Post:
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Varallo Sesia
  • Anno di nascita:1974

Postato 06 November 2012 - 17:12 PM

Anche a me piace :smile:

la tecnica o il nome?? :rolleyes: se è per la tecnica posso gridare urrà!! a qualcuno interessa :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: !!!!!
Ex utente Edorica

#8 Belial747

Belial747

    Nessuno

  • Gold Member
  • 3580 Post:
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Vlesc
  • Anno di nascita:1990

Postato 06 November 2012 - 17:36 PM

Anche a me non dispiace! Leggo ora per la prima volta questo 3d..
Elia & Simone: la coppia che scoppia!

#9 _muc

_muc

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 146 Post:
  • LocalitàMilano
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Milano

Postato 26 November 2012 - 20:42 PM

Dici bene Edorica, sembra molto faticosa e difficile rispetto alla valsesiana, forse spaventa un po'.
Non capisco bene quando parli di mosche. che differenza c'è con le valsesiane? cosa intendi per setalino doppio? Parli di piume morbide e poi citi il gallo... hai qualche foto?
Ciao e grazie,
Davide.

#10 Edoardo

Edoardo

    trote e funghi..che posso volere di più??

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 965 Post:
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Varallo Sesia
  • Anno di nascita:1974

Postato 07 August 2013 - 00:34 AM

Rispondo ( dopo circa 2 anni) a muc. Le mosche nn si differenziano molto dalle valsesiane. Sono comunque prive di ardiglione ed in passato le montava anche a doppio amo. Setalino doppio intendo che nel momento che si montano le vigevanesi bisogna renderle più massiccie, più cariche rispetto le valsesiane e quindi doppio giro di setalini. Per piume morbide intendo piume non troppo ruvide. Molto setose moto morbide come, appunto, il gallo. Chiaramente sul mercato si trovano anche ottimi sintetici. Comunque se ti interessa la tecnica posso consigliarti un libro (piuttosto vecchietto) che spiega alla perfezione i segreti, le tattiche e le istruzioni per la pesca alla vigevanese all'ossolana ed alla valsesiana. Confronti ed altro. Da Vigevano alla valsesia con le mosche. Forse il libro lo trovi in qualche libreria di libri usati o su e ag o magari in qualche vecchio negozio di pesca
Ex utente Edorica

#11 Viglivo

Viglivo

    Utente registrato

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 59 Post:
  • LocalitàGenova
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Genova

Postato 04 November 2013 - 21:22 PM

Tecnica interessante e a me sconosciuta. Credo che la sua scarsissima diffusione sia anche dovuta a l'impossibilità di utilizzarla se non in ambienti ampi e sgombri di vegetazione e al fatto che sia impossibile effettuare un corretto C & R

Mi sembra di capire che l'unico modo di slamare il pesce sia quello di spiaggiarlo!

 

Ivo



#12 Edoardo

Edoardo

    trote e funghi..che posso volere di più??

  • Utenti registrati
  • PipPipPipPipPip
  • 965 Post:
  • Tecnica: mosca
  • Provenienza: Varallo Sesia
  • Anno di nascita:1974

Postato 08 November 2013 - 00:03 AM

Tecnica interessante e a me sconosciuta. Credo che la sua scarsissima diffusione sia anche dovuta a l'impossibilità di utilizzarla se non in ambienti ampi e sgombri di vegetazione e al fatto che sia impossibile effettuare un corretto C & R
Mi sembra di capire che l'unico modo di slamare il pesce sia quello di spiaggiarlo!
 
Ivo

dici bene :). Per praticare questa tecnica necessità molto spazio sgombro. Infatti la tecnica "vigevanese" é nata e cresciuta sulle sponde del ticino insediando le marmorate. E chiaro che le sponde di un fiume come il ticino ha molto spazio sgombro alle spalle, specialmente sul fiume donde é nata la tecnica :) . Sul c & r non sono pienamente d'accordo: é possibile praticare il c&r senza spiaggiare il pesce anche se riconosco che sia molto complicato :) . Io credo che la vigevanese sia, attualmente, una tecnica da provare ma non da praticare normalmente e proprio per i motivi da te elencati a differenza della tecnica valsesiana o ossolana o alla recente e gettonatissima tenkara ;)
Ex utente Edorica

#13 BauMax60

BauMax60

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 1 Post:
  • Tecnica: tenkara
  • Provenienza: Sant' Angelo Lodigiano

Postato 24 November 2015 - 22:35 PM

Ciao Edoardo, non ero a conoscenza di una tecnica "vigevanese" e mi interessa molto.

Sto creando un sito divulgativo sulla pesca a tenkara e voglio comprendere anche e soprattutto le tecniche di pesca con le "mosche" italiane (valsesiane, ossolane,ecc.)

se riesci a darmi più informazioni possibili sulla reperibilità di materiali (mosche, canne e setali) o di qualche vecchio negozio di pesca che si ricordi ancora di questa tecnica te ne sarei grato.

 

Max




0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi