Jump to content

Raduno natalizio ai laghi Cronovilla: leggi il report!

PescaNetwork.it il sito di riferimento sulla Pesca Sportiva. Tutte le informazioni su: Tecniche, Itinerari, Attrezzature, Documenti e News sulla Pesca. - - -

Foto

pesca con al pioggia


  • Please log in to reply
10 risposte a questo topic

#1 goldfish93

goldfish93

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 296 Post:
  • Localitàfirenze

Postato 18 May 2008 - 00:01 AM

ciao a tutti domani sicuramente piovera...ma io sn ostinato a voler andare a pescare mi hanno detto ke i pesci sono molto attivi quando ci sn le giornate un po piovose è vero?

#2 Giordaloco

Giordaloco

    Pescatore qualunquista

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 17204 Post:
  • LocalitàLUINO Lago Maggiore

Postato 18 May 2008 - 04:47 AM

Sono molto attivi prima e all'inizio , poi, se come adesso la pioggia si protrae per giorni le catture diminuiscono :wink:
PESCATORE QUALUNQUISTA
Posted Image <!-- m -->http://giordalocopes....forumfree.net/<!-- m -->
27-06-1944

#3 zio

zio

    Moderatore di Sezione

  • Moderatori
  • 5796 Post:
  • Localitàverbania
  • Tecnica: tremarella
  • Provenienza: Intra

Postato 18 May 2008 - 07:22 AM

Sono molto attivi prima e all'inizio , poi, se come adesso la pioggia si protrae per giorni le catture diminuiscono :wink:

quoto Giorda!!!
anche quando smette la pioggia e non sale il vento è molto buona!!!
:wink:

#4 Giordaloco

Giordaloco

    Pescatore qualunquista

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 17204 Post:
  • LocalitàLUINO Lago Maggiore

Postato 18 May 2008 - 08:51 AM

Dipende cosa peschi io durante la pioggia o anche dopo non esco nemmeno se non ho un bel ventaccio , a spinning per cavedani è essenziale :wink:
PESCATORE QUALUNQUISTA
Posted Image <!-- m -->http://giordalocopes....forumfree.net/<!-- m -->
27-06-1944

#5 zio

zio

    Moderatore di Sezione

  • Moderatori
  • 5796 Post:
  • Localitàverbania
  • Tecnica: tremarella
  • Provenienza: Intra

Postato 18 May 2008 - 08:57 AM

Dipende cosa peschi io durante la pioggia o anche dopo non esco nemmeno se non ho un bel ventaccio , a spinning per cavedani è essenziale :wink:

a spinning a cavedani qui a Intra appena smette di piovere e il lago è piatto(quindi senza vento) è uno spettacolo!!!
i cavedani bollano che è un piacere e come gli piazzi davanti un bel filibustiere o un rapalino galleggiante color S da 5 cm gli volano addosso!!
e anche a trote sui fiumi a meno che non siano altissimi e in piena vado subito a insidiare le puntinate con buoni risultati!!
:wink:

#6 Omar91

Omar91

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 208 Post:
  • Localitàliguria

Postato 18 May 2008 - 14:10 PM

ieri era una giornata piovosa e il fiume era un po ingrossato...l'acqua era molto molto torbida....ed e questo uno dei momento in cui la trota è in attivita verso i margini del fime.
Ieri facendo delle piccole passate da una sponda all'altra, dove l'acqua cominciava ad essere piu calma, ho effettuato delle belle catture...sia io che mio zio...trote fario naturalmente.....le passate puoi farle con un armatura relativamente semplice, una mezza corona appesatita maggiormente verso il fondo, per evitare che l'esca non riesca a stare in pesca per la forte corrente, e un terminale di media lunghezza 30/40 cm cosi da presentare l'esca piu naturale possibile, innesca sull'amo 2 o 3 camole. Quando sentirai le prime abboccate lascia mangiare bene il pesce...non c'e fretta..(naturalmente se vuoi rilasciare la preda, usa ami piu grossi cosi da evitare i danni alla gola del pesce, in quanto l'amo grosso rimane agganciato nella parte superiore della bocca ed e piu facile slamarlo)...vedrai una volta aganciato il pesce si mostrera molto molto combattivo, sicuro della forte corrente che lui sfrutta a suo vantaggio....Quando si riesce a fare delle catture in queste condizioni ci si sente davvero soddisfatti :razz: :D :!: Per altri dubbi o perplessita se posso esserti utile contattami! Ciau Omar

#7 spinning-rapala

spinning-rapala

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 1060 Post:
  • LocalitàAscoli Piceno
  • Tecnica: Spinning
  • Provenienza: Ascoli Piceno

Postato 18 May 2008 - 14:18 PM

Si quoto Giordaloco :)
"Ex utente rapala-italia"
The king of Rapala lures

#8 davidfuego

davidfuego

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 40 Post:
  • Localitàbologna

Postato 18 May 2008 - 14:44 PM

io pesco col lombrico al tocco:lascio scendere l'esca colla corrente, a volte la trattengo per sentire se mangia o per sollevarla dal fondo, senza galleggiante, e piombi in base all'acqua.
Una volta ero a fario in un fiumicello non molto veloce, il tempo era bruttissimo e a un certo punto si è messo a piovere, io sono rimasto lì( a bagnarmi), ma poi sono venuti fulmini e tuoni e allora sono andato in macchina e ho aspettato circa mezz'ora. Quando sono uscito l'acqua era più sporca e veloce e in poco tempo ho illamato tre belle fario (una è riuscita a prendere qualche ostacolo sul fondo e l'ho persa). Questo aneddoto era per provare a spiegarti perchè sotto certi aspetti la pioggia aiuti il pescatore:
nei fiumi dove l'acqua è molto pulita, specie in estate quando ce n'è meno e va più piano grazie alla pioggia la velocità dell'acqua aumenta e dà meno tempo al pesce di guardare l'esca scendere per decidere se mangiarla o no, e quindi lo rende più istintivo, ma soprattutto con l'acqua sporca le trote selvatiche più difficilmente ti vedono e quindi è più facile che attacchino.
Prova inoltre a pensare di essere un pesce: quando piove sulla superficie dell'acqua tantissime gocce tempestano il piano visivo tra te e l'esterno del fiume, impedendoti di vedere cosa c'è fuori, è un po' come quando sei in macchina e piove forte: per vedere la strada attraverso il vetro dobbiamo usare i tergicristalli(che le trote non possono usare sulla superficie dell'acqua per vedere noi pescatori).
P.S.: questo discorso è applicabile solo alle acque da salmonidi, con corrente sostenuta, pulite e poco profonde. In generale però posso dire che la pioggia comporta un ossigenazione dell'acqua e in estate un suo raffreddamento che incrementa l'attività di quasi tutti i pesci.
Io abito a bologna dove purtroppo questa pesca non esiste praticamente, perchè non ci sono acque adatte, quindi la pratico in friuli, molti appassionati vanno in austria e slovenia e dicono che non farebbero cambio con niente al mondo, anche perchè il permesso annuale per pescare in friuli, dove di trote autoctone ormai ce ne sono poche(sono tutte di immissione anche le fario, e a maggio non se ne prendono già più neanche di quelle) per un pescatore che viene da un'altra regione costa 124,60 euro, oltre ovviamente alla licenza normale

#9 davidfuego

davidfuego

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 40 Post:
  • Localitàbologna

Postato 18 May 2008 - 18:22 PM

ieri era una giornata piovosa e il fiume era un po ingrossato...l'acqua era molto molto torbida....ed e questo uno dei momento in cui la trota è in attivita verso i margini del fime.
Ieri facendo delle piccole passate da una sponda all'altra, dove l'acqua cominciava ad essere piu calma, ho effettuato delle belle catture...sia io che mio zio...trote fario naturalmente.....le passate puoi farle con un armatura relativamente semplice, una mezza corona appesatita maggiormente verso il fondo, per evitare che l'esca non riesca a stare in pesca per la forte corrente, e un terminale di media lunghezza 30/40 cm cosi da presentare l'esca piu naturale possibile, innesca sull'amo 2 o 3 camole. Quando sentirai le prime abboccate lascia mangiare bene il pesce...non c'e fretta..(naturalmente se vuoi rilasciare la preda, usa ami piu grossi cosi da evitare i danni alla gola del pesce, in quanto l'amo grosso rimane agganciato nella parte superiore della bocca ed e piu facile slamarlo)...vedrai una volta aganciato il pesce si mostrera molto molto combattivo, sicuro della forte corrente che lui sfrutta a suo vantaggio....Quando si riesce a fare delle catture in queste condizioni ci si sente davvero soddisfatti :razz: :D :!: Per altri dubbi o perplessita se posso esserti utile contattami! Ciau Omar

ciao, anche io sono un appassionato di fario, anche se vado in fiumi più piccoli,a regime quasi torrentizio, in friuli, solo una volta sono stato sul livenza. volevo chiederti alcune cose:
1 tu usi il gellegiante?
2 in che fiume vai?
3 sono fario selvatiche o di immissione(come quasi dovunque ormai)?
4 che diamtetro di bava usi? io uso del 16 ma quanto mi incaglio rompo, solo che se salgo temo che il pesce, vista la pulizia dell'acqua lo veda...

#10 Omar91

Omar91

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 208 Post:
  • Localitàliguria

Postato 19 May 2008 - 13:53 PM

ieri era una giornata piovosa e il fiume era un po ingrossato...l'acqua era molto molto torbida....ed e questo uno dei momento in cui la trota è in attivita verso i margini del fime.
Ieri facendo delle piccole passate da una sponda all'altra, dove l'acqua cominciava ad essere piu calma, ho effettuato delle belle catture...sia io che mio zio...trote fario naturalmente.....le passate puoi farle con un armatura relativamente semplice, una mezza corona appesatita maggiormente verso il fondo, per evitare che l'esca non riesca a stare in pesca per la forte corrente, e un terminale di media lunghezza 30/40 cm cosi da presentare l'esca piu naturale possibile, innesca sull'amo 2 o 3 camole. Quando sentirai le prime abboccate lascia mangiare bene il pesce...non c'e fretta..(naturalmente se vuoi rilasciare la preda, usa ami piu grossi cosi da evitare i danni alla gola del pesce, in quanto l'amo grosso rimane agganciato nella parte superiore della bocca ed e piu facile slamarlo)...vedrai una volta aganciato il pesce si mostrera molto molto combattivo, sicuro della forte corrente che lui sfrutta a suo vantaggio....Quando si riesce a fare delle catture in queste condizioni ci si sente davvero soddisfatti :razz: :D :!: Per altri dubbi o perplessita se posso esserti utile contattami! Ciau Omar

ciao, anche io sono un appassionato di fario, anche se vado in fiumi più piccoli,a regime quasi torrentizio, in friuli, solo una volta sono stato sul livenza. volevo chiederti alcune cose:
1 tu usi il gellegiante?
2 in che fiume vai?
3 sono fario selvatiche o di immissione(come quasi dovunque ormai)?
4 che diamtetro di bava usi? io uso del 16 ma quanto mi incaglio rompo, solo che se salgo temo che il pesce, vista la pulizia dell'acqua lo veda...





Ciao Davide!
Ho letto ora i tuo post!bene posso dirti che io pesco in torrenti e in fiumi perche amo il movimento e vedere l'acqua muovere....e trovo affascinante la comabttivita dei pesci all'interno dei fiumi!!davvero spettacolare!!io pesco maggiormente nei fiumi liguri e piemontesi....come il Tanaro vicino a Cuneo provincia di Torino dove sono presenti fario,
Marmorate e qualche sporadica iridea.
Molto spesso mi capita di pescare in Torrenti, torrentini dove le fario sopravvivono sane e forti , per rispondere alle tue domande ti dico:
1)io non uso il galleggiante ma un segnalino per segnalare la posizione del filo, questo non servirebbe se la tua lenza madre avesse gia di suo un colore evidente, per esempio come le lenze gialle.
2)pesco prevalentemente in fiumi/torrenti liguri/piemontesi.
3)Diciamo che molte di quelle che catturo sono di immissione, in quanto vengono immesse fario e salmerini di buone dimensioni e ogni tanto vengo fatte immissioni di avanotti che si adattano molto bene e crescono sani!pero c'e da dire che molto spesso mi capita di pescare trote autoctone del posto e ogni volta che effettuo queste catture le rilascio sempre e attento a non provocare alcun danno al pesce per mantenere vivo il fiume. cosi mi comporto anche con gli avanotti cresciuti nel posto.
4)in quanto alla lenza , quando pesco al toccon con la teleregolabile, metto come lenza madre uno 0,18 un 0.18 o 0,16 per la corona e come terminale uso un 0.10.
e fidati la possibili di strappare è tanta pero trovo che sia quello il divertimento dare possibilita al pesce di scappare, con il pesce bisogna combattere....(c'e anche da dire che difficilmente, come gia saprai. che nei torrenti non si trovano spesso trote da kg, in quel caso mi fido a fare un armatura completa con lo 0,18) in 11 anni che pesco ho imparato che piu l'acqua e limpida e piu il filo va mascherato, e vedrai bisogna fare molta attenzione pero col tempo strapperai sempre meno, e questione di abitune!!le prime volte e un continuo continuo arrabbiarsi :) :lol: :wink: :) :x :^^: :x
Se hai bisogno di consigli per attrezzature o quantaltro chiedimi pure per quello che posso ti aiuto volentieri!!!! ciau a preso Un asluto Omar

#11 Thor

Thor

    Utente registrato

  • Utenti
  • PipPipPipPipPip
  • 52 Post:
  • Tecnica: Striscio
  • Provenienza: Battipaglia

Postato 03 September 2010 - 09:08 AM

Per la trota lago, come ci si comporta con la variante di una pioggerellina quasi gradevole e con un venticello nemmeno troppo insistente? A quanto ho appreso e per come mi comporto, lancio a favore di vento e verso la sponda; ho letto che il vento trasporta la minutaglia... :?

Con la variabile della pioggia bene o male qual è la zona ideale di caccia e con questa dinamica cosa c'è da tener conto?

Spero di non aver effettuato necroposting, credo che un altro thread fosse stato sgradito, nel peggiore dei casi mi scuso in maniera anticipata. :afraid:




0 utenti stanno leggendo questo topic

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi